Albert Einstein e la crescita personale

23 marzo 2018 in Curiosità 1200 Condivisi
Foto di Albert Einstein

Chi non conosce Albert Einstein, lo scienziato più celebre del XX secolo? Il suo più grande contributo fu la teoria della relatività, tuttavia, oltre al suo prezioso lascito di natura scientifica, ci ha donato alcune brillanti frasi utilissime per la nostra crescita personale. Ecco, allora, alcune delle sue frasi che ci possono servire d’ispirazione e riflessione.

Si racconta – poco importa se è verità o leggenda – che Albert Einstein da bambino non fosse considerato particolarmente intelligente dai suoi maestri. Faceva fatica a esprimersi e relazionarsi con gli altri, iniziò a parlare molto tardi (non lo fece fino ai 3 anni). Durante l’adolescenza, i suoi problemi peggiorarono.

È certo che Albert Einstein non riuscì a integrarsi nell’educazione secondaria in cui si ritrovò a studiare. Si racconta che un professore, il Dottor Joseph Degenhart, gli disse che non avrebbe mai ottenuto niente nella vita. Nonostante questo, Einstein non perdette la motivazione e riuscì a sviluppare la teoria della relatività. La stessa che molti cercarono invano di screditare.

A seguire presentiamo alcune delle frasi di Albert Einstein, alcune delle sue personali conclusioni che contribuirono alla sua crescita personale.

“Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi, lui passerà tutta la sua vita a credersi uno stupido”.

-Albert Einstein-

Albert Einstein e la crescita personale

Due modi di vedere la vita

“Ci sono due modi di vedere la vita: credere che non ci possano essere miracoli, o credere che sia tutto un grande miracolo.”

-Albert Einstein-

Questa è una frase di Albert Einstein che può farci cambiare il nostro atteggiamento verso la vita. Ci consideriamo vittime di tutto quello che ci succede? Pensiamo di non avere la capacità d’influenzare quello che ci accade? A volte, quello che percepiamo come negativo ci angoscia a tal punto da non essere capaci di riconoscere le opportunità che esso porta con sé.

La società di oggi contamina il nostro sguardo con un filtro. Il filtro della carenza anziché dell’abbondanza. Crediamo di avere bisogno di acquistare beni o servizi che ci dotino di quello che ci hanno fatto credere che ci manchi. Per molti è come se mai, nemmeno per un attimo, qualcosa bastasse. Si sentono poveri e carenti. Una sensazione che, in un modo o nell’altro, tutti abbiamo provato almeno una volta.

Donna con zaino davanti a due strade

È importante adottare una nuova prospettiva riguardo alla vita, accettando quello che è di proprietà di altre persone. Invece di negarle e rifiutarle, proviamo a vedere le situazioni sotto diverse prospettive… finché non riusciamo a essere coscienti che la nostra visione può fare la differenza tra un’opportunità vinta o persa.

Vivere con il pilota automatico

“Sono pochi quelli che vedono coi propri occhi e provano sentimenti coi propri cuori”.

-Albert Einstein-

Questa seconda frase di Albert Einstein fa riferimento a qualcosa che molti di noi fanno senza applicare la coscienza: vivere con il pilota automatico. Le nostre convinzioni, per la maggior parte apprese o ereditate, le nostre abitudini o schemi mentali e di comportamento dirigono le nostre vite. In questo modo, rimaniamo ciechi.

È difficile uscire dalla modalità automatica. Tuttavia, esistono molte attività, come la meditazione o la mindfulness, che c’invitano a essere più presenti, ad allontanarci da quella forma di vivere meccanica che ci fa comportare come dei robot. Non c’è nulla di più arricchente che poterci connettere con la nostra parte interiore.

“Devo essere disposto a smettere di essere ciò che sono, per poter diventare quello che sarò.”

-Albert Einstein-

Il pericolo di non fare nulla

“Follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi.”

-Albert Einstein-

A che cosa serve inciampare sempre sulla stessa pietra? Tendiamo ad aspettarci che le cose cambino senza cambiare le nostre abitudini, i nostri atteggiamenti, senza maturare… È come se dessimo la responsabilità di quello che ci succede a una forza superiore. Come se la fortuna o la sventura, oppure la colpa, appartengano agli altri.

Molto spesso le persone si accomodano nella lamentela o nel vittimismo, dicendo cose come “il mio lavoro non mi piace, ma non ne posso trovare un altro” o “so che il mio partner cambierà, ci riuscirò!”. Tutto ciò, come dice Albert Einstein, è una follia!

Per cominciare a vedere risultati diversi, è necessario fare dei cambiamenti dentro di noi. Muoverci, uscire dalla nostra zona di sicurezza, agire, ma non rimanere fermi. È difficile poter ottenere risultati diversi ripetendo sempre lo stesso schema.

Ragazzo davanti a un lago

Fallire è smettere di provarci

“Fallisci solo quando smetti di provarci.”

-Albert Einstein-

Questa quarta frase di Albert Einstein ci permette di riflettere su quello che, per molto tempo, abbiamo dato per scontato. I fallimenti non sono un buon motivo per gettare la spugna, dato che si può apprendere molto da essi. I fallimenti sono una lezione e vederli sotto questa prospettiva ci permette di avanzare.

Non sono poche le persone che pensano che il fallimento sia quel segnale che determina il momento di arrendersi, di credere che “questo non fa per noi”. Se Albert Einstein avesse creduto ciò, oggi non godremmo della sua eredità né di quella di molti altri personaggi che hanno dato grandi contributi al progresso. Ebbene sì, il vero fallimento accade soltanto quando smettiamo di provarci o quando disprezziamo il percorso e ci fissiamo soltanto sulla meta finale.

“Il genio è composto da un 1% di talento e un 99% lavoro.”

-Albert Einstein-

Il potere di cambiare il modo di pensare

Il mondo che abbiamo creato è il prodotto del nostro pensiero e dunque non può cambiare se prima non modifichiamo il nostro modo di pensare.”

-Albert Einstein-

Sebbene sia difficile da credere, la realtà che vediamo, il modo in cui la percepiamo è molto influenzata dalle nostre esperienze precedenti e da quei filtri – come l’ottimismo o il pessimismo – che abbiamo integrato attraverso l’esperienza, al nostro sguardo. Per questo motivo, non serve a niente lamentarsi per come ci trattano le circostanze, in quanto siamo noi che dobbiamo cambiare il nostro modo di pensare e il nostro modo di vederle.

Sapendo tutto ciò, Albert Einstein ci offre l’occasione di riflettere su tutti quei comportamenti che ci fanno sentire in balia delle circostanze come se non avessimo nessun controllo su di esse. In realtà, ogni cambiamento nasce dentro di noi. Abbiamo un grande potere di cui non approfittiamo.

Mente umana

Se vi trovate in un processo di crescita personale, se state attraversando una crisi o se sentite che vi è difficile andare avanti, queste frasi di Albert Einstein possono aiutarvi. Riflettere su ognuna di esse vi aiuterà ad aprire la mente, a mettere in discussione tutto quello che avete imparato e messo in pratica in maniera automatica e vi permetterà di sperimentare la vita in un modo molto più stimolante.

Guarda anche