Alimenti per aumentare la memoria

14 ottobre 2017 in Curiosità 13 Condivisi
Alimenti per aumentare la memoria

La memoria è una facoltà che può essere ridotta o deteriorata da diversi fattori. A compromettere tale funzione a volte è l’età, altre una malattia o semplicemente lo stress. In ogni caso, è sempre possibile adottare delle misure per scongiurarlo ed aumentare la memoria.

Possiamo proteggere la memoria, principalmente, prendendoci cura del cervello. Il normale logorio dell’età e diverse malattie possono essere rallentati adottando le misure adeguate.Come sempre, la prevenzione è fondamentale in questi casi.

Una corretta alimentazione è determinante per preservare e far funzionare il cervello in modo adeguato. Alcuni alimenti in particolare permettono di aumentare la memoria e mantenerla in ottime condizioni. Bisogna senz’altro includerli nella propria dieta. A seguire ve ne presentiamo alcuni.

Alimenti per aumentare la memoria

Il pesce

Il pesce è ricco di meravigliosi componenti come l’Omega 3 e l’Omega 6. Questi acidi grassi sono essenziali per nutrire e proteggere il cervello. L’Omega 3 fa parte della materia grigia e delle membrane cellulari del cervello. È dimostrato che un loro consumo frequente incide su migliori indici di apprendimento e su uno stato d’animo migliore. 

Salmone per aumentare la memoria

Il pesce, soprattutto quello azzurro, è anche un’ottima fonte di fosforo, ulteriore componente delle reti neuronali.

L’insieme di questi nutrienti protegge dal deterioramento cognitivo e dalle malattie neuro-degenerative. Influisce positivamente sulla memoria e sull’intelligenza in generale. L’ideale è consumare pesce almeno due volte alla settimana.   

Frutta secca

La frutta secca è un’altra grande fonte di Omega3 e fosforo. Contiene anche vitamine del gruppo B, magnesio e vitamina E. Tutto ciò la rende un importante alleato della buona salute cerebrovascolare. Un vero toccasana per il cervello e ideale per aumentare la memoria.

Un aspetto importante è che i frutti rossi sono ricchi di antiossidanti. Questi elementi servono a ritardare l’invecchiamento dei neuroni, poiché agiscono contro i radicali liberi, i quali producono stress ossidativo. Niente di meglio che mangiare un pugno di noci al giorno.   

Frutti rossi

I frutti rossi presentano un grande numero di meravigliosi componenti per la salute. Tra questi risaltano gli antiossidanti che, come già spiegato, proteggono l’organismo dai processi ossidativi. Prevengono e moderano, dunque, gli effetti del passare del tempo sul cervello. Allo stesso modo, aumentano la memoria e limitano l’impatto di alcune malattie come l’Alzheimer.

In aggiunta, i frutti rossi contribuiscono a migliorare la comunicazione tra i neuroni e presentano un importante effetto antinfiammatorio che evita il danno neuronale.

Gli esperti affermano che tra i frutti rossi i lamponi sono l’opzione migliore, poiché contengono una maggiore concentrazione di antiossidanti.

Il cioccolato

Anche se in molti preferiscono stare alla larga dal cioccolato per via del suo elevato apporto calorico, la verità è che questo alimento offre molti più benefici che inconvenienti. Tra questi, la capacità di stimolare la circolazione sanguigna in alcune aree del cervello grazie ai flavonoli in esso contenuti.

Cioccolato per aumentare la memoria

I flavonoli sono elementi che presentano eccellenti effetti su memoria, fatica, insonnia e segni dell’età. Al contempo, rafforzano la funzione vascolare. Tuttavia, l’ideale è assumere il cioccolato nelle sue forme più naturali. Più è processato, più perde le sue proprietà.

Alimenti integrali

Tutti gli alimenti integrali sono magnifici per la salute ed influiscono positivamente sul funzionamento cerebrale. Contengono elevate concentrazioni di acido folico e vitamina B6, i quali mantengono in forma il cervello.

Poiché presentano un elevato contenuto di fibra, gli alimenti integrali regolano anche i livelli di colesterolo e di zucchero nel sangue. Questo a sua volta incide sulla salute cerebrale.  

Gli alimenti integrali permettono di aumentare la memoria e la concentrazione. Facilitano, inoltre, lo sforzo durante un intenso lavoro intellettuale e riducono lo stress.

L’ideale sarebbe basare la propria alimentazione su prodotti integrali. Si stima che tali alimenti devono costituire fino al 50% della propria dieta.

Avena per aumentare la memoria

L’alimentazione deve essere un atto cosciente e responsabile. Il nostro stato di salute generale e il modo in cui invecchiamo dipende in gran misura dalle abitudini alimentari adottate. E la memoria, questa preziosa facoltà, si preserva molto meglio se seguiamo una dieta sana.

Guarda anche