Gli anni ci aiutano a scegliere meglio le persone

11 ottobre 2016 in Psicologia 356 Condivisi

Man mano che cresciamo, la nostra cerchia di amici diviene più selettiva. Non diventiamo asociali né le nostre responsabilità ci tolgono tutto il tempo a disposizione per i nostri amici. Semplicemente, con gli anni, impariamo a scegliere meglio le persone che vogliamo accanto a noi.

Quando siamo più giovani, le relazioni interpersonali sono un mistero. Dobbiamo fare i conti con molte emozioni, numerose delusioni da superare e varie persone tossiche da cui allontanarci. Con gli anni riusciamo ad eliminare dalla nostra vita tutte quelle persone che non ci apportano nulla e che si trasformano in ciottoli dentro le nostre scarpe.

Scegliamo meglio perché impariamo

Con il tempo cambiamo, le nostre priorità si trasformano e valorizziamo situazioni e persone che prima ignoravamo. Man mano che cresciamo, capiamo che, per quanto riguarda i rapporti, è meglio la qualità che la quantità. Ci interessano le persone valide, che apportano vibrazioni positive alla nostra vita.

Tutto ciò è comprensibile e naturale. Giunge un momento in cui diveniamo pienamente consapevoli del fatto che il nostro tempo è di grande valore; sprecarlo con persone che non meritano di stare nella nostra vita, dunque, non ci permetterà di goderne a pieno. La nostra cerchia di amici si riduce fino ad essere formata solo dalle persone che consideriamo speciali.

due-amici-che-guardano-il-mare-ed-un-faro

La realtà appena esposta non è una mera riflessione: uno studio ha fatto luce sul tema e chiarito a che età iniziamo a renderci conto di ciò. La ricerca è stata realizzata dalla Rochester University, New York, e ha rivelato che a 20 anni tendiamo a dare più importanza al numero di amici piuttosto che alla qualità. A quest’età, stiamo bene sapendo di avere accanto molte persone.

Il tempo non ci fa perdere amici, impariamo a distinguerli
Condividere

Non accade lo stesso quando superiamo i vent’anni e ci addentriamo già verso i 30. Adesso vogliamo amici veri, amici di qualità che ci allontanino dalla tossicità delle relazioni e anche dalla tristezza e dalla solitudine provocate da molte circostanze. Migliorare il nostro equilibrio emotivo è vitale in questa fase della nostra vita.

Anche se molte persone possono sentirsi identificate con quanto detto e l’esperimento è una prova evidente delle generali dinamiche, ci sono sempre alcune eccezioni. In base al nostro livello di maturità, forse a 20 anni iniziamo già a ridurre la nostra cerchia di amici oppure, al contrario, possiamo averne 30 e continuare a preferire la quantità alla qualità.

Con gli anni diamo valore all’amicizia

Con gli anni ci rendiamo conto che molte persone non meritano di essere considerate “amici”. L’amicizia non è quello che ci avevano detto, va oltre. Quali persone sono rimaste al vostro fianco nei momenti difficili? Chi potete chiamare se avete bisogno di sfogarvi? Potete rispondere a queste domande anche adesso.

Forse non vi è molto difficile pensare ad un nome, due o persino tre. Tuttavia, per molti, spesso, non vi è risposta. Se è così, non iniziate ad agitarvi. Vuol dire che date valore all’amicizia e che, probabilmente, non avete ancora conosciuto un vero amico. È difficile trovarlo, ma non impossibile.

amiche-anziane-che-ridono-e-bevono-te

Giunti a questo punto, di certo vi verrà in mente l’ipocrisia dei social network, dove abbiamo 100 amici, 200…ma, curiosamente, molti nemmeno li conosciamo. L’affanno di mostrarci socievoli ed essere orgogliosi di ciò supera la realtà. Tuttavia, le apparenze, con gli anni, perdono importanza.

Un vero amico arriva in tempo. Gli altri quando hanno tempo.
Condividere

Se non avete ancora iniziato a ridurre le vostre amicizie, forse non avete ancora fatto i conti con l’ansia che attanaglia le persone che vedono ridurre in modo considerevole il numero dei loro amici fino a contarli sulle dita di una mano. Solo allora potrete essere consapevoli della vera realtà e della bugia in cui vivevate.

Preferite la qualità o la quantità? Come abbiamo visto, c’è un momento di apprendimento in cui passiamo da numerose amicizie a dare un vero valore a questa parola. È un processo, è il naturale corso della nostra esistenza che ci permette con gli anni di valorizzare tutte le persone che, nonostante le circostanze, resteranno sempre al nostro fianco.

Guarda anche