Aromaterapia, il meraviglioso potere degli odori

28 Maggio 2019
Quando parliamo di aromaterapia, ci riferiamo a una terapia alternativa nota fin dall'antichità. Adesso in voga anche in Occidente.

Esplorando il mondo, possiamo sperimentare diverse sensazioni. Fra le più potenti troviamo quelle scatenate dagli odori. Con le tecniche di aromaterapia è possibile viaggiare in mondi lontani e trovare la pace.

La terapia alternativa conosciuta come aromaterapia consiste nell’inalazione di essenze aromatiche per raggiungere il benessere. Scoprite da dove proviene e quali sono i suoi benefici.

Nata in Oriente verso il 4.500 a.C., l’aromaterapia si ripropone principalmente di migliorare il benessere. Di recente, anche la società occidentale ha scoperto i vantaggi di questa antica tecnica per ristabilire l’equilibrio psicologico.

Attraverso l’aromaterapia, possiamo entrare in contatto con un universo di aromi che favoriscono un sentimento di pienezza. Si tratta di una sensazione che influisce sia a livello fisico che mentale. Nei seguenti paragrafi cercheremo di approfondire questo argomento.

“Sii come l’albero di sandalo, che profuma anche la lama che a volte lo ferisce.”

-Anonimo-

Cosa sono le tecniche di aromaterapia?

L’aromaterapia è una disciplina che utilizza gli oli essenziali estratti dalle piante aromatiche per potenziare il benessere. Inoltre, accompagna la medicina tradizionale, favorendo il rilassamento e la salute.

Boccetta di olio essenziale aromaterapia

Gli odori agiscono sulla nostra mente a livello incosciente, trasmettendo diverse sensazioni. Nell’aromaterapia, pertanto, ogni odore possiede un significato. Tutti gli aromi hanno il potere di equilibrare una parte del corpo e della mente.

I ricettori dell’olfatto ricevono gli aromi, che viaggiano poi fino al cervello per essere elaborati. Ciò avviene nel sistema limbico, in cui i vari aromi vengono associati alle emozioni. Nell’ippocampo, invece, vengono messi in relazione con i ricordi. Si tratta della parte della nostre mente responsabile della memoria. Di conseguenza, alcuni oli aromatici hanno il potere di trasformare ciò che sentiamo e pensiamo.

Oltre all’olfatto, anche altri sensi sono associati all’aromaterapia, come il tatto. Ciò si deve al fatto che le tecniche di aromaterapia utilizzano le essenze anche per i massaggi.

Struttura di una sessione di aromaterapia

In genere le sessioni di aromaterapia hanno una durata di 30 minuti. Durante questo tempo la persona dovrà concentrarsi su se stessa, assaporando il momento presente. L’aromaterapia può essere somministrata in varie maniere:

  • Per inalazione. Consiste nel fare inalare al soggetto diversi aromi, scelti in base alle sue necessità. Possono essere inalati direttamente o utilizzando un vaporizzatore.
  • Con i bagni. In questo caso la persona dovrà immergersi in una vasca di acqua calda con alcune gocce di olio aromatico.
  • Con i massaggi. Le essenze vengono diluite in olio e in seguito applicate sulla pelle. Sono utili soprattutto in caso di dolori muscolari o per indurre il rilassamento.

È anche possibile utilizzare i tre metodi contemporaneamente. Sarà lo specialista che dirige la sessione a decidere la tecnica migliore in base alle condizioni di salute fisica e psicologica del soggetto. Dopo avere approfondito questi elementi, potrà usare la sua esperienza per migliorare alcuni aspetti.

Chi può farne uso?

Tutti noi possiamo ricorrere a questa antica terapia. Si è rivelata molto utile, per esempio, in caso di tensioni. Per quanto riguarda l’aspetto medico, è indicata soprattutto per alcuni disturbi specifici:

  • Stress cronico
  • Ansia
  • Insonnia
  • Dolori alle articolazioni
  • Disturbi respiratori
  • Problemi della pelle
  • Fatica
  • Dolori muscolari
  • Problemi digestivi
  • Tumori
  • Depressione

Pur essendo efficace contro questi disturbi, è importante ricordare che le tecniche di aromaterapia non sono una soluzione per tutti i problemi. Questa terapia, infatti, funziona meglio quando è accompagnata da altri metodi della medicina tradizionale. Insieme, sono efficaci per raggiungere la salute integrale.

Se state seguendo un trattamento, non dovrete abbandonarlo. In questo senso, l’aromaterapia deve essere considerata un complemento, non un sostituto.

Le essenze dell’aromaterapia

Il mondo degli aromi è praticamente infinito. Qui di seguito vi proponiamo un elenco di alcune delle essenze più utilizzate dall’aromaterapia:

  • Gelsomino. Aiuta a combattere lo stress e l’insonnia.
  • Mandorle. Migliorano lo stato d’animo.
  • Geranio. Aiuta a combattere i dolori mestruali e favorisce la calma.
  • Pepe. Riduce l’ansia.
  • Rosmarino. Apporta sollievo ai disturbi circolatori e reumatici.
  • Zenzero. Oltre a facilitare la respirazione, migliora la circolazione.
  • Pompelmo. Aiuta a controllare l’ira.
  • Cipresso. Energizzante e anti-stress. Combatte le allergie e riduce i sintomi della menopausa.
  • Cannella. Questa spezia possiede un potere rilassante, di conseguenza riduce la fatica e lo stress.
  • Rosa. Combatte l’insonnia e aiuta a migliorare la depressione.
  • Agrumi. Favoriscono la sensazione di calma.
  • Lavanda. Oltre a combattere i problemi cutanei, è rilassante e molto efficace per i disturbi muscolari.
  • Menta. Facilita la decongestione e migliora i problemi digestivi.

Come avete visto, l’aromaterapia è un universo meraviglioso. Ogni singolo aroma apporta un determinato beneficio alla nostra salute. Lasciatevi conquistare dalla magia degli odori e provate l’aromaterapia. Ogni essenza vi trasporterà in un luogo diverso e potenzierà il meglio di voi stessi.

“L’aroma è l’amore che ci trasforma e ci rende migliori nella vita, in tutti i sensi.”

-Rosita Aguilar-