Atteggiamento mentale positivo: strategie

15 marzo 2018 in Psicologia 464 Condivisi
Una ragazza che guarda il sole atteggiamento mentale positivo

Sapevate che il detto che dice “dove una porta si serra, un’altra se ne apre” appare pubblicato nell’opera di Miguel de Cervantes Don Chisciotte? Magari vi starete chiedendo a che cosa serva saperlo. Continuate a leggere e lo scoprirete mentre vi suggeriamo alcune delle migliori tecniche per avere un atteggiamento mentale positivo.  

Magari il detto che apre questo articolo è molto conosciuto e il suo significato e forza possono sembrare svaniti. Tuttavia, non pare che abbia perso il suo tratto chiaroveggente. È una frase che, in un contesto talmente tragicomico come quello dell’opera di Cervantes, continua a essere una finestra sulla speranza

Un atteggiamento mentale positivo fa la differenza, proprio come fece Cervantes con la sua opera che è passata alla storia come una delle grandi opere dell’umanità, lasciando sempre una piccola fessura aperta verso la speranza tra tanto realismo e pessimismo.

Strategie per un atteggiamento mentale positivo

Proprio quest’ultima situazione, la piccola fessura che si apre sulla speranza, può essere un punto di luce che serve per farci smettere di sabotarci e lamentarci per le opportunità perse, cercandone di nuove e sfruttadole a pieno.

Una ragazza positiva

Perché avere un atteggiamento mentale positivo non significa che dobbiamo essere perennemente allegri e di buon umore. Non si può essere sempre felici, ma neppure sempre infelici. Per questo motivo è importante non arrendersi, mantenere la speranza, vedere il bicchiere mezzo pieno e non concentrarsi sulle cose negative in modo categorico.

È però importante sapere come adottare un atteggiamento mentale positivo. Per questo motivo vi offriamo queste utili strategie. Con la mentalità adeguata, e una certa capacità di gestire i propri pensieri e la propria attenzione, non è difficile adottare un atteggiamento mentale positivo che permetta di vedere il mondo con uno sguardo meno pessimista. 

Non confondere il pessimismo con il realismo

Abbiamo a disposizione diverse strategie con cui instaurare nel nostro modo di vivere un atteggiamento mentale positivo. E la prima, in relazione con ciò che dicevamo nel paragrafo precedente, ha a che vedere con il realismo, che in nessun caso deve per forza aggiungere un tono di pessimismo. 

Quando sembra che tutto intorno a noi stia crollando, la realtà sembra essere più sinistra e negativa. Tuttavia, se lasciamo che il malessere prenda il sopravvento sui nostri pensieri, alla fine tutto quello che ci circonda, ai nostri occhi, avrà quel colore grigio, anche se non è così. In questo senso, deformare la realtà è un inganno che tendiamo a noi stessi.

Cercare obiettivi concreti

Il realismo non è  pessimismo, ma nemmeno un’illusione o sogni impossibili. Abbiamo nelle nostre mani il potere di pianificare un percorso pieno di obiettivi concreti che possono essere fattibili. Cosicché, raggiungerne uno, sarà un motivo di allegria e di felicità, perciò questo sarà il combustibile per andare avanti con forza e volontà. Vale a dire, se ci comportiamo in questo modo a livello mentale, otterremo una fonte di motivazione molto potente.

Circondarsi di gente positiva

Il contesto in cui ci si trova è fondamentale. Se la gente che abbiamo intorno a noi assume un atteggiamento mentale positivo, ci risulterà molto più facile avere un comportamento positivo e ottimista. In questo modo il contesto si trasforma in stimolo e motivazione. Nel caso contrario, ovviamente, il risultato sarà opposto.

Amiche

Progetti a lungo termine

Va bene prefissare degli obiettivi fattibili, ma il loro raggiungimento deve portare da qualche parte. E questo posto sono i progetti a lungo termine. Una serie di mete semplici, unite, danno luogo a una molto più grande, la finalità di quello che facciamo. 

Pensate che cosa volete costruire e avveratelo. Date importanza al momento presente. Fate sì che quello che fate vi aiuti ad avanzare con gli obiettivi più grandi, e in molti casi fondamentali, come la crescita personale. Un presente ben programmato è già un grande pilastro per la felicità e il benessere futuro.

Empatia, non ricatto

Non fate dei favori… per chiedere poi di ricambiarveli. Agire in questo modo, in realtà, è un ricatto. Tuttavia, se aiutate per il semplice piacere di farlo, per pura empatia, il vostro atteggiamento verso il mondo cambierà, e diventerà più positivo.

Prendete nota di queste strategie per avere un atteggiamento mentale positivo. Non si tratta di essere i più felici del mondo, semplicemente di essere il più felici che possiate. Dando il meglio che potete, l’obiettivo sarà molto più vicino.

Guarda anche