Blackout alcolico o amnesia parziale da alcol

I soggetti affetti da blackout o amnesia parziale dopo aver bevuto alcolici spesso si risvegliano senza ricordare come sono arrivati nel posto in questione. Alcuni possono arrivare a compiere persino atti criminali come l'omicidio.
Blackout alcolico o amnesia parziale da alcol

Ultimo aggiornamento: 22 agosto, 2021

La sindrome da blackout alcolico o amnesia parziale dopo aver bevuto alcol è un fenomeno che si verifica a causa dell’intossicazione acuta derivata dal consumo di alcolici. È una sorta di amnesia che elimina qualsiasi ricordo che includa episodi che si sono verificati sotto l’influenza dell’alcol.

Questo blackout è caratterizzato da disturbi della memoria durante l’intossicazione da alcol, nonché tratti caratteristici. Per esempio, la persona percorre lunghe distanze in auto senza esserne pienamente consapevole oppure intrattiene conversazioni apparentemente normali che in seguito potrebbe dimenticare.

I soggetti affetti spesso si risvegliano senza ricordare come sono arrivati nel posto in questione. Alcune persone sotto l’influenza di questa sindrome sono persino in grado di commettere atti criminali come l’omicidio. Vediamo nel dettaglio cosa si intende per blackout alcolico o amnesia parziale dopo aver bevuto alcolici.

Uomo con problemi di alcolismo.

Tipi di blackout

Un blackout può essere completo o parziale (frammentario o attenuato). Una persona affetta da blackout completo presenta un’amnesia totale rispetto a determinati episodi significativi che altrimenti avrebbe ricordato.

Il sintomo caratteristico di questo tipo di blackout è che la perdita di memoria è permanente e non può essere recuperata in nessun caso.

Sembra che i blackout frammentari si verifichino più frequentemente. In questo tipo di amnesia indotta dall’alcol, è più probabile che la persona ricordi cosa è successo o parte di ciò che è successo.

In questi casi, il paziente può credere di non avere nulla da ricordare, che gli eventi dimenticati semplicemente non esistano. Pertanto, il deficit di meta-memoria è un problema nella ricerca sui blackout parziali.

Epidemiologia

Questa sindrome è particolarmente comune nelle persone che fanno un consumo elevato di alcol. È questo il fattore maggiormente correlato ai sintomi del blackout. Chiunque beve troppo e troppo velocemente può avere un blackout.

Fattori di rischio del blackout alcolico

Sebbene sia necessaria un’alta concentrazione di alcol nel sangue per indurre un blackout, la maggior parte delle persone che bevono alcol ricordano di aver bevuto molto di più. Pertanto, sembra che i principali fattori di rischio per il blackout siano:

  • Bere alcol (di solito in fretta).
  • Bere a stomaco vuoto.
  • Assumere liquori o alcolici diversi dalla birra.

Sembra che non tutti coloro che bevono velocemente e troppo vadano incontro a episodi di amnesia. Per motivi non chiari, alcune persone sono più vulnerabili ai disturbi della memoria indotti dall’alcol.

Fisiopatologia del blackout

Un blackout è il risultato dell’interruzione della formazione della memoria indotto dall’alcol. La formazione della memoria coinvolge i seguenti processi:

  • Codifica, registrazione iniziale e interpretazione degli stimoli.
  • Archiviazione, consolidamento e mantenimento di stimoli codificati.
  • Recupero. Cioè, la ricerca e il recupero degli stimoli immagazzinati.

L’alcol ha i suoi maggiori effetti sul primo processo di memoria, ovvero la codifica. L’effetto dell’alcol sulla codifica può interrompere l’elaborazione del contesto per la formazione della memoria episodica.

La memoria episodica include il contesto dei ricordi. Se l’episodio è codificato con un contesto difettoso, come può accadere con il blackout, il recupero dei ricordi legati alla memoria episodica può essere particolarmente difficile o addirittura impossibile, come nel caso del blackout totale.

Il bello dei blackout parziali è che ricordando ad un soggetto gli eventi accaduti durante il blackout riporta spesso alla memoria ricordi dimenticati. Questi dettagli possono essere utili per ricostruire la memoria che non era ben codificata.

Implicazioni terapeutiche nel blackout alcolico

Oggi sembra chiaro che i blackout non si verificano solo in chi abusa di alcol. Tuttavia, il blackout è un’indicazione che se ne sta abusando. In effetti, la stragrande maggioranza degli alcolisti sperimenta blackout durante la prima fase della dipendenza.

Inoltre, i blackout cronici possono essere un chiaro segno di alcolismo. È stato stabilito in uno studio che gli studenti universitari che hanno sviluppato questa sindrome erano spaventati dall’amnesia che avevano sperimentato. Pertanto, il loro consumo di alcol è diminuito.

Se non si modifica prontamente la condotta, può innescarsi una dipendenza cronica dall’alcol. Pertanto, riconoscere questa situazione può essere fondamentale per le persone affette da amnesia provocata dall’abuso di alcol.

Potrebbe interessarti ...
La classificazione Jellinek dell’alcolismo
La Mente è MeravigliosaLeggi in La Mente è Meravigliosa
La classificazione Jellinek dell’alcolismo

La classificazione Jellinek ha contribuito a migliorare la conoscenza di questa malattia molto diffusa in tutto il mondo. Scopritela.



  • Lee, H., Roh, S., & Kim, D. J. (2009). Alcohol-induced blackout. International journal of environmental research and public health, 6(11), 2783-2792.
  • Conrad, B. (1986). Time is all we have: Four weeks at the Betty Ford Center. Arbor House Publishing.
  • Jennison, K. M., & Johnson, K. A. (1994). Drinking-induced blackouts among young adults: Results from a national longitudinal study. International journal of the addictions, 29(1), 23-51.
  • Goodwin, D. W., Crane, J. B., & Guze, S. B. (1969). Alcoholic” blackouts”: A review and clinical study of 100 alcoholics. American Journal of Psychiatry, 126(2), 191-198.
  • Goodwin, D. W., Crane, J. B., & Guze, S. B. (1969). Phenomenological aspects of the alcoholic “blackout”. The British Journal of Psychiatry, 115(526), 1033-1038.
  • White, A. M. (2003). What happened? Alcohol, memory blackouts, and the brain. Alcohol Research and Health, 27(2), 186-196.
  • Nelson, E. C., Heath, A. C., Bucholz, K. K., Madden, P. A., Fu, Q., Knopik, V., … & Martin, N. G. (2004). Genetic epidemiology of alcohol-induced blackouts. Archives of General Psychiatry, 61(3), 257-263.
  • Hartzler, B., & Fromme, K. (2003). Fragmentary blackouts: Their etiology and effect on alcohol expectancies. Alcoholism: Clinical and Experimental Research, 27(4), 628-637.
  • Baddeley, A. D. (1982). Domains of recollection. Psychological Review, 89(6), 708.
  • Birnbaum, I. M., Hartley, J. T., Johnson, M. K., & Taylor, T. H. (1980). Alcohol and elaborative schemas for sentences. Journal of Experimental Psychology: Human Learning and Memory, 6(3), 293.
  • Fields, R. (1992). Drugs and alcohol in perspective. Bellevue, Washington: Wm. C. Brown Publishers.