Cantare sotto la doccia? Ecco perché ci piace

Vi siete mai domandati perché ci piace cantare sotto la doccia? La spiegazione potrebbe avere una base scientifica, oltre che psicologica.
Cantare sotto la doccia? Ecco perché ci piace

Ultimo aggiornamento: 21 novembre, 2022

Il motivo per cui ci piace cantare sotto la doccia potrebbe spiegarcelo la scienza, in particolare nella scienza del suono. In effetti, sembrerebbe dipendere dal fatto che il comportamento delle onde sonore è diverso sotto la doccia, il che ci fa avere la percezione di cantare meglio.

I motivi sono diversi. Ad esempio, sotto la doccia non ci vergogniamo perché nessuno ci ascolta e possiamo “autoincoraggiarci” o automotivarci. Insomma, sotto la doccia ci sentiamo liberi, è il nostro momento di distacco, quello in cui cogliamo l’occasione per cantare, di fare qualcosa che ci libera e produce benessere.

Cantare sotto la doccia: perché ci piace così tanto

Troviamo diverse spiegazioni che rispondono alla domanda sul perché ci piace cantare sotto la doccia. Analizziamo quelli più importanti.

Donna che canta sotto la doccia
Quando cantiamo sotto la doccia non ci accorgiamo di essere stonati.

1. Abbiamo la percezione di cantare meglio

Sott’acqua e chiusi in un cubicolo abbiamo la sensazione di cantare meglio, e questo potrebbe spiegare perché ci piace cantare sotto la doccia. Ma perché succede?

Lo descrive molto bene Albert López nel suo libro Ya está el listo que todo lo sabe: una curiosidad para cada día del año (2017). L’autore spiega che quando siamo sotto la doccia il comportamento delle onde sonore varia a seconda della loro frequenza. In questo modo le onde più taglienti hanno energia sufficiente per essere assorbite e “attraversare” le pareti del bagno; invece le onde più basse rimbalzano indietro, facendole ritornare al nostro orecchio e dandoci la sensazione di avere una voce più potente.

Non ci rendiamo conto di essere stonati

Le persone tendono a stonare di più sulle note alte e, quindi, l’equilibrio tende verso quelle parti della canzone in cui, letteralmente, “colpiamo di più la nota”. Cioè, stiamo stonando, ma non ce ne rendiamo conto.

E questo ci fa credere che stiamo seguendo la melodia senza prendere note che poco o nulla c’entrano. Per questo, quelli con le voci più profonde che iniziano a cantare sotto la doccia notano di più il loro “superpotere” musicale.

Le note tremanti sono ridotte

D’altra parte, le pareti della doccia (che si “comportano” diversamente a seconda che la nota sia alta o bassa) hanno anche un’altra funzione, quella di generare riverbero.

Ciò significa che le note più tremolanti che emettiamo si stabilizzano (scompaiono o si riducono), cosa che accade anche con i microfoni karaoke, ad esempio. Se invece cantiamo fuori dalla doccia, queste note tremanti non scompaiono (quindi percepiamo la nostra voce in modo più realistico).

Per tutto questo, sentendo che cantiamo meglio, forse ci motiviamo anche a continuare a farlo! Anche se, attenzione, ciò non significa che dobbiamo sentire che cantiamo bene per divertirci a farlo. Quindi ci sono più spiegazioni sul perché ci piace cantare sotto la doccia.

2. La doccia: un momento in cui stacchiamo

Al di là di quello che dice la scienza, la verità è che la doccia è per molti un momento di distacco. È dove possiamo liberarci dalla tensione e goderci un buon bagno (o doccia) con acqua calda. In quel momento è più facile per noi essere noi stessi e rilassarci. E un modo per farlo è attraverso la musica, cantare. Questo spiegherebbe anche perché sotto la doccia ci sentiamo più rilassati nel farlo.

“La musica è la scorciatoia dell’emozione.”

-Leo Tolstoj-

3. Perdiamo i freni inibitori

Un altro motivo per cui ci piace cantare sotto la doccia è che ci lasciamo andare. Che si canti male o bene, ci sono persone che si vergognano di farlo in pubblico. Invece sotto la doccia non c’è pubblico; siamo soli con noi stessi, abbiamo privacy e intimità. E per questo è anche più facile farlo, perché perdiamo la vergogna.

Donna che canta forte sotto la doccia
La vergogna scompare quando siamo sotto la doccia perché siamo solo noi e non sentiamo la paura della valutazione di qualcuno.

I vantaggi di cantare sotto la doccia

Se ti piace cantare sotto la doccia, indipendentemente dal fatto che tu sia bravo o meno, dovresti sapere che può essere una cosa molto positiva per te. Partendo dal presupposto che se lo fai è perché ne hai voglia, già questo è un bene. Più:

  • Essendo un’attività piacevole, il cervello rilascia endorfine.
  • Migliori la tua respirazione, poiché il canto tonifica i muscoli addominali e intercostali e il diaframma, il che è benefico per una migliore respirazione.
  • Quando si canta, la circolazione sanguigna migliora e più ossigeno raggiunge il cervello.
  • Migliora l’umore.
  • Permette di ridurre lo stress e rilassarsi.
  • Può essere un momento divertente.
  • Dopotutto, fare le cose che ci piacciono fa parte della cura di sé.

E voi, anche voi siete di quelli che cantano sotto la doccia? Conoscevate i benefici di cantare e perché cantiamo?

“La musica è amore in cerca di parole.”

Lorenzo Durrell

Potrebbe interessarti ...
La psicologia della musica
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
La psicologia della musica

La musica influisce sulla mente. La psicologia della musica ci aiuta a scegliere i ritmi da ascoltare quando si è tristi e quando si è contenti



  • López, A. (2017). Ya está el listo que todo lo sabe: Una curiosidad para cada día del año.