Citazioni di Gianni Rodari indimenticabili

5 Maggio 2019
I suoi racconti per bambini, ricchi di valori e significati, hanno accompagnato l'infanzia di tutti noi. Ecco allora alcune citazioni di Gianni Rodari da ricordare.

Quasi tutte le citazioni di Gianni Rodari sono rivolte ai bambini o parlano di loro. Questo amatissimo scrittore, pedagogo e giornalista era appassionato dei fenomeni dell’immaginazione. Con il suo lavoro è riuscito a dare vita all’inesauribile vena fantastica e veritiera che i piccoli possiedono. Il suo linguaggio, i suo personaggi e le sue descrizioni accompagnano l’educazione di migliaia di bimbi ogni anno, e non solo in Italia.

Come molti dei suoi contemporanei, Rodari (1920 – 1980) visse sulla propria pelle la terribile esperienza della Seconda Guerra Mondiale. Perse uno dei suoi fratelli e molti cari amici a causa del drammatico conflitto. E, proprio in quegli anni duri, svolse una notevole attività come giornalista.

“Io credo che le fiabe, quelle vecchie e quelle nuove, possano contribuire a educare la mente. La fiaba è il luogo di tutte le ipotesi: essa ci può dare delle chiavi per entrare nella realtà per strade nuove, può aiutare il bambino a conoscere il mondo.”

-Gianni Rodari-

Le citazioni di Gianni Rodari riflettono una delle sue grandi virtù: l’originalità. Ha coltivato la letteratura per l’infanzia con grande cura. Il suo lavoro Grammatica della fantasia del 1973 è diventato un vero classico. Ancora oggi è ricordato come un uomo che ha saputo capire la mente del bambino e che ha fatto di tutto per rivalutarla. Vi presentiamo alcuni dei suoi aforismi più significativi.

Citazioni di Gianni Rodari

Il pianto e le risate dei bambini

In molte delle citazioni di Gianni Rodari appare il profilo di pedagogo sensibile e che fa di tutto per difendere e rispettare i bambini. Ma che è anche portatore di un’istruzione nuova, moderna, intelligente. Capace di proteggere la loro sensibilità e risvegliare una sana passione per la conoscenza. Un’educazione, in parole povere, più umana.

La sua posizione su questo punto è riassunta dalla prima delle frasi che vi mostreremo in questo articolo. Scrive Rodari: “Vale la pena che un bambino impari piangendo quello che può imparare ridendo? Se si mettessero insieme le lacrime versate nei cinque continenti per colpa dell’ortografia, si otterrebbe una cascata da sfruttare per la produzione dell’energia elettrica.”

Un appello a un’educazione che non sia né restrittiva né severa. La disciplina accademica non deve far soffrire.

Bimbo ride sul prato fiorito

I regali migliori

Un argomento semplice, ma profondo, è quello dei doni. Spesso questa tematica è presente nelle opere e nelle frasi di Gianni Rodari. Su questo punto, lo scrittore e pedagogista piemontese afferma: “I doni migliori regali non si acquistano, si fanno”.

Oggigiorno ci troviamo spesso a fare troppi regali. Bastano pochi click per risolvere questo problema di formalità con parenti e amici. Ma dove sono finiti i sentimenti? Questo modo di fare, forse, favorisce una passiva conformità rispetto al protocollo delle feste più commerciali. Allo stesso tempo, svuota i doni del loro valore più profondo: l’autenticità dell’affetto che motiva il farli.

Sbagliare

L’errore è un argomento universale. Ha motivato svariate riflessioni nel corso della storia. La visione di Gianni Rodari al riguardo è a dir poco favolosa. Una delle sue citazioni recita: “Gli errori sono necessari, utili come il pane e spesso anche belli: per esempio la torre di Pisa”.

Senz’altro un bel modo di affrontare il problema dell’errare umano. Non solo fa notare che gli errori sono utili, ma mostra anche che possono offrire qualcosa di inatteso, unico e bello. Un monito, quindi, a non vergognarsi dei propri sbagli, ma anzi di cercare in essi qualcosa di positivo.

Donna pensa alle frasi di Gianni Rodari

Cosa c’è nel proprio cuore?

La fantasia è l’asse del pensiero e dell’opera letteraria di Gianni Rodari. Non a caso, quando si sofferma a riflettere sull’essere umano, dice: “In cuore abbiamo tutti un cavaliere pieno di coraggio, sempre pronto a rimettersi in viaggio”.

È un modo per sottolineare che dentro ognuno di noi, quel bambino sognatore è ancora vivo, dà ali alla propria immaginazione e vuole intraprendere grandi avventure, piene di nobili scopi. In realtà, quindi, il lavoro di questo scrittore è un invito a rimettersi in contatto con quell’eroe interiore che, nonostante il passare del tempo e le prove della vita, è ancora vivo in qualche angolo del nostro cuore.

Il vero valore della fantasia nelle citazioni di Gianni Rodari

In ogni poesia, in ogni racconto, difende l’importanza cruciale dell’immaginazione e della fantasia. Una delle più celebri frasi di Gianni Rodari recita, appunto: “La fantasia non è un lupo cattivo del quale si debba aver paura, o un reato da tallonare perennemente con un puntiglioso pattugliamento. […] La fantasia gioca tra reale e immaginario, su un’altalena che ritengo molto istruttiva, anzi, addirittura indispensabile per impadronirsi fino in fondo del reale, rimodellandolo“.

Donna con spray ariosi blu

Molte volte le persone sono semplicemente “costrette” a essere razionali. E anche i bambini sono spesso tenuti ad attenersi ai fatti. Sembra che immaginare di più sia una minaccia, ma in realtà è una fonte di ricchezza inesauribile. Ogni fantasia possiede infatti anche un grande fondo di verità. Rifiutarla o sminuirla equivale ad amputare una delle parti più preziose del nostro essere.

Tutte le citazioni di Gianni Rodari sono profonde e ispiratrici. Tutta la sua opera è un omaggio all’infanzia. Non si rivolge sono solo a chi è piccolo di età, anagraficamente, ma anche e soprattutto al bambino interiore che abita in ognuno di voi. In un mondo che è spesso arido e poco sensibile alle vere priorità dell’essere umano, le sue frasi acquisiscono un nuovo e confortante significato.