L’immaginazione aiuta a gestire le emozioni negative

1 novembre 2016 in Psicologia 45 Condivisi

Le emozioni ci appartengono, per questo non possiamo liberarcene neppure quando vogliamo. Provare ira, gelosia o odio è normale, anche se sono emozioni negative che dovremmo saper gestire. Il problema maggiore è che nessuno ci ha insegnato a farlo. Con l’aiuto della nostra immaginazione, però, possiamo riuscirci.

Sappiamo che le emozioni negative non sono motivo di vanto e, proprio per questo, cerchiamo di reprimerle e nasconderle. Questa non è una buona soluzione poiché, sicuramente, saprete bene che emergeranno comunque, in un modo o nell’altro. Anche se non potete scegliere che emozioni provare, potete decidere cosa fare con queste emozioni sgradevoli.

Le emozioni sono treni che vanno e vengono

Cosa fa un treno, rimane sempre fermo nello stesso punto? No, un treno si muove, arriva e poi se ne va. Molto spesso ci hanno detto di immaginare la nostra vita come un treno sul quale le persone salgono, a volte rimangono e a volte se ne vanno. Ebbene, ora utilizzate la vostra immaginazione per visualizzare questo treno, ma pensatelo carico di emozioni negative.

treno-in-corsa

Quando si prova rabbia o ira, ci sembra di non poterci liberare in nessun modo di queste emozioni. Si appigliano e  non ci lasciano più andare. Tuttavia, la verità è che siamo noi a non lasciarle andare. Dobbiamo cominciare a vederle come se si trovassero all’interno di un treno che, dopo qualche minuto o ora, intraprenderà un percorso diverso.

Forse vi è difficile immaginare le vostre emozioni su un treno o forse credete che non vi aiuti. Non siete consapevoli che la vostra mente è la cosa più potente che avete; se credete che qualcosa sia possibile, si verifica e lo stesso avviene se pensate il contrario.

Tutto ciò che abita la vostra mente può trasformarsi in realtà.
Condividere

Rispondete a questa domanda: perché le emozioni positive non vi preoccupano? Se non lo fanno, lo stesso dovrebbe verificarsi con quelle negative. Il problema è che diamo a queste ultime troppa importanza, perché ci trasmettono sensazioni negative. Non date esse importanza, non concentratevi su di esse. In questo modo, il treno ripartirà e queste svaniranno.

Date forma alle vostre emozioni

Questa tecnica potrebbe rivelarsi particolarmente adatta per i bambini, anche se, di certo, è perfettamente valida anche per gli adulti. A volte reprimiamo a tal punto le nostre emozioni da sfuggire da esse, le ignoriamo, nonostante continuino a rimanere lì.

Per tale motiva, una buona idea sarebbe dar esse forma. Date libero sfogo alla vostra immaginazione e pensate che la gelosia che provate, o la rabbia, è nelle vostre mani. Provate ad immaginare quanto pesano, che colore hanno, se sono grandi o piccole… Date delle caratteristiche alle vostre emozioni, analizzatele, osservatele.

emozioni-negative-e-donna-farfalla

Questo vi permetterà di gestirle in modo più efficace. Invece di ignorarle, le descriverete, e questo vi aiuterà ad affrontarle. Immaginatele grandi, scure e pesanti. Questo vi farà riflettere e domandarvi se è davvero così o se, forse, state facendo di una situazione irrilevante una tragedia.

Questa tecnica è utile per i bambini, poiché loro sono incapaci di gestire le emozioni negative. A volte anche noi adulti non sappiamo farlo. Ricordate però che, anche ignorandole, rimarranno lì, non svaniranno e, se non vi porrete rimedio, vi consumeranno.

Se vi fanno paura, ridicolizzatele

Le emozioni negative ci fanno paura. Una volta che avremo messo in atto il punto precedente, ci imbatteremo in un mostro che caratterizza la rabbia che abbiamo dentro. Se volete liberarvene, dovete impedire che vi faccia paura.

Se seguirete il punto precedente, afferrando e ridicolizzando le vostre emozioni negative, esse non sopravviveranno. Pensate ad un mostro che parla con una voce ridicola o immaginatelo vestito con una gonna e un cappello. Questo vi aiuterà a sorridere e, anche se non ci crederete, vi permetterà di far scomparire le emozioni negative.

emozioni-divorano-faccia-di-donna

Non possiamo liberarci delle emozioni negative, ma possiamo lasciarle andare. Utilizzando queste tecniche d’immaginazione ed altre ancora, potrete smettere di alimentarle evitando che si ingigantiscano. La rabbia, se alimentata, può farci fare cose di cui, sicuramente, ci pentiremmo.

Niente è più potente dell’immaginazione
Condividere

Forse potrà sembrarvi ridicolo gestire le emozioni in questo modo, ma vi assicuriamo che potrebbe risultarvi davvero utile. Non pensate di essere stupidi, a farvi sentire così ci sono già le vostre emozioni negative, ma sono esse ad essere ridicole. Vedete le cose in quest’ottica e riuscirete ad allontanare la negatività e i brutti pensieri. La vostra immaginazione è più potente di quanto pensiate.

Guarda anche