Come superare un litigio di coppia

· 9 maggio 2015

I litigi di coppia sono abbastanza comuni; sorgono per vari motivi e possono scatenare forti conflitti. Per superare e controllare la rabbia nata alla radice di un conflitto, è fondamentale capire sia quali sono i nostri sentimenti sia quelli del nostro partner.

Perché le coppie litigano

Prima di dire come controllare le liti di coppia o come affrontarle, è importante sapere perché ci arrabbiamo: qual è l’origine delle discussioni di coppia?

Normalmente, le coppie litigano per cinque grandi temi: i soldi, il sesso, i suoceri, i problemi della casa e del lavoro e l’allargamento della famiglia (avere dei figli). Tuttavia, l’arrabbiatura scatta realmente quando uno dei membri della coppia percepisce di non ricevere abbastanza attenzione dall’altro; il dolore che provoca quest’assenza di connessione è causato dalla rabbia. In questo caso, quindi, l’arrabbiatura sarebbe una rappresentazione di paura ed ansia per il timore di non essere più in connessione con l’altro, una sorta di meccanismo di sopravvivenza.

La rabbia e l’espressione delle emozioni durante il litigio

Uno studio del 2012 sulla comunicazione delle emozioni durante il litigio nelle coppie sposate, realizzato da Keith Sanford, professore di psicologia e neuroscienza presso l’Università di Baylor, dimostra che le coppie sono molto abili nella lettura delle emozioni del partner durante una discussione. Il problema è che il significato di queste emozioni, soprattutto dell‘ira, non è sempre evidente.

Sanford ha scoperto che, quando un litigio si ripete più e più volte, le coppie esprimono rabbia durante il conflitto senza dare peso ad altre emozioni che sentono e senza pensare che questo comportamento possa sfociare in ulteriori problemi. È così che quest’atteggiamento si trasforma in una trappola dalla quale è difficile sfuggire.

Secondo Sanford, inoltre, quando un membro della coppia è arrabbiato, è molto probabile che dimentichi il sentimento di tristezza che lui/lei e il suo partner provano nel fondo. Altri studi precedenti rivelano che esprimere la tristezza avvicina le due parti e le aiuta a superare il contenzioso. Ovvero, se si rende nota la tristezza durante un conflitto, lo si risolverà più facilmente. Ciò che è complicato è notare la tristezza quando si è sotto gli effetti dell’ira.

Come affrontare un conflitto nella coppia

Quando le coppie hanno dei conflitti, è molto importante avere ben chiaro qual è l’obiettivo della discussione, cosa che la maggior parte delle coppie non fa.

Arrabbiarsi e far scoppiare una discussione senza essere coscienti dei propri sentimenti può provocare l’esplosione dell’ira, che diventa una difesa rispetto alla nostra vulnerabilità. Ciò ostacola la comprensione dei veri sentimenti che si stanno provando, in particolar modo la tristezza, e causa ira anche nell’altra metà della coppia. Questa situazione genera un ciclo di discussioni costanti che non porta da nessuna parte.

Tuttavia, il risultato sarà diverso se entrambe le parti della coppia si fermano un attimo per cercare di capire quali siano i reali sentimenti dell’altro e si mostrano disponibili a manifestare le loro emozioni affinché ci possa essere un cambiamento.

Immagine per gentile concessione di Vic