5 consigli per una sana relazione di coppia

5 consigli per una sana relazione di coppia

Ultimo aggiornamento: 13 luglio, 2016

L’amore è un sentimento, ma non per questo non richiede sforzo e impegno. L’amore vuole azione, intenzione e apertura perché una relazione di coppia sopravviva. Non basta provare qualcosa, bisogna vivere l’amore, non darlo per scontato e non aspettarsi che sia sufficiente a tenere a galla un rapporto.

Per molto tempo, abbiamo sentito parlare della metafora dell’amore come un fiore che ha bisogno di essere annaffiato regolarmente per poter sopravvivere e crescere. È un luogo comune, ma serve a spiegare un concetto molto importante. Se si annaffia tanto una pianta, questa affogherà, ovvero se la si innaffia nel modo sbagliato, la pianta ne risentirà.

Se non vi preoccupate di annaffiare voi stessi, con quale criterio annaffierete gli altri? Ecco dove vogliamo arrivare: non si può amare un’altra persona senza amare prima se stessi, non si può aspettarsi dagli altri quello che non si dà prima a se stessi.

Consigli per una sana relazione di coppia

Rispettate il partner e supportate i suoi obiettivi

Questo è il primo consiglio chiave per far sopravvivere un rapporto di coppia in modo sano, ovvero rispettando l’altro in maniera consapevole. A tutti noi piace sapere di essere necessari e utili, che il nostro partner capisca quello che facciamo e che valorizzi e rispetti le nostre decisioni.

Se in una coppia non c’è rispetto reciproco tra i partner, se non vengono riaffermate le credenze e i valori di ognuno, allora si perde l’obiettivo, la complicità e l’entusiasmo. A volte non è facile eludere le influenze che vengono dall’esterno, i giudizi di chi, da fuori, vede la situazione da un altro punto di vista.

coppia che forma un cuore con le mani

La comprensione, la riconoscenza e il sostegno al partner nelle sue necessità e obiettivi di vita sono un ulteriore modo di mostrargli rispetto e di farlo sentire amato. Per questo  motivo, chiedetegli con frequenza dei suoi obiettivi, dei suoi progressi, delle sue paure.