Cosa nascondono le dipendenze?

· 30 agosto 2015

Le dipendenze sono tutte quelle condotte che generano assuefazione ad alcune sostanze, atteggiamenti o persino persone.

Le dipendenze presuppongono un attaccamento tale che la vita della persona dipendente ruoti intorno all’ottenere la cosa desiderata.

Quante dipendenze esistono?

Le dipendenze possono essere di varia natura. Le persone possono dipendere dalle sostanze per generare certi sensazioni, può trattarsi di farmaci, droga, alcol, alimenti, etc.

Esiste anche la dipendenza verso certe condotte, siano queste relazionate al sesso, al gioco, allo sport e persino al lavoro. Le condotte che possono generare dipendenza sono quelle attorno cui gira la vita della persona in questione.

Esistono, inoltre, le dipendenze alle persone, che possono compiere i medesimi requisiti di una dipendenza ad una sostanza, poiché la persona “drogata” vive in funzione della relazione con la persona da cui dipende.

Perché si giunge alle dipendenze?

Le dipendenze sono un modo di evitare l’insoddisfazione della realtà che vive la persona.

Si tratta di una condotta di evasione e la maggior parte delle persone che evita la realtà non è cosciente della propria insoddisfazione, poiché esiste una maggiore chiarezza di attrazione verso ciò da cui si dipende, concentrando tutta la propria attenzione nell’ottenerlo e nessuna attenzione nel verificare perché si è giunti a tale dipendenza. 

Quando si inizia ad essere dipendenti, inoltre, di solito lo si è in piccole dosi, saltuariamente ed in contesti abituali, Dato che generano sensazioni quali attrazione, benessere e fanno persino dimenticare i problemi, è molto facile che si mantengano nel tempo e che aumentino, fino al punto che la vita del soggetto si concentri sulla dipendenza in questione.

Come superare una dipendenza?

Per prima cosa, in qualsiasi caso, bisogna essere cosciente della propria dipendenza, poiché in molti casi si è convinti non si tratti di un problema e che si è in grado di abbandonarla quando si vuole, anche se in realtà non è così.

Se la base di tutte le dipendenze è l’insoddisfazione, è bene lavorare tramite la terapia al fine di individuarne i motivi e trovare uno stile di vita che renda felici

Come vivere senza pericolo della dipendenza?

Se si vive con soddisfazione ed equilibrio, i rischi a qualsiasi dipendenza sono minori.

Conviene, quindi, essere coscienti del livello di soddisfazione personale, affinché sia possibile affrontare e godere di ogni momento della vita.

Il maggior rischio alla dipendenza è la paura di cambiare la propria vita, a causa delle conseguenze che derivano dal prendere delle decisioni; per questo, l’unica via di uscita possibile è l’evasione dalla realtà, perché non abbiamo il coraggio di cambiare la fonte della nostra insoddisfazione.