Come dare una svolta alla propria vita

· 27 ottobre 2015

A nessuno fa piacere l’idea di vivere la vita braccato in un sentimento di infelicità, eppure capita che talvolta non ci rendiamo conto, nella vita di tutti i giorni, se “stiamo facendo le cose bene o male”.

Vivere di fretta comporta delle conseguenze, tra le quali spicca la tendenza a smettere di prestare attenzione a se stessi.


 

Il tuo corpo è il tempio della natura e dello spirito divino. Mantienilo in salute; rispettalo; studialo; concedigli i suoi diritti.

– Henry F. Amiel –


Vi proponiamo oggi un metodo per aprire le porte ad una nuova vita, in cui le parole assaporare e qualità regneranno giorno dopo giorno. I seguenti semplici passaggi base vi consentiranno di cambiare la vostra vita in modo positivo in sole 4 settimane.

Prima settimana: lavorare sulle abitudini e sul corpo

  • Svegliarvi presto, verso le 6 di mattina, vi permetterà di disporre di tutto il tempo che vi manca durante il giorno, dedicandovi a ciò che vi piace fare, agli impegni in sospeso, prima che cominci la giornata di lavoro. Potrete godere del silenzio e della tranquillità necessarie per concentrarvi sulle vostre faccende.
  • Alimentazione sana e leggera. Se state cercando di realizzare un cambiamento nella vostra vita, avrete bisogno di grandi quantità di energie. È sempre importante imparare a capire ciò di cui il vostro organismo ha bisogno, fissando delle mete raggiungibili per eliminare tossine. È quindi importante aiutare il proprio corpo nutrendolo con alimenti sani, leggeri e appetitosi.
  • Sport. Questa è un’abitudine molto indicata. Vi aiuterà ad avere un corpo tonico, sano e in forma, godere al tempo stesso di una mente sana ed equilibrata. Dicono che il movimento sia vita, ed è per questo necessario muoversi per risvegliare la vita che si cela nel vostro corpo.
donna-sportiva

Seconda settimana: ripulite lo spazio intorno a voi

Pulite lo spazio che vi circonda. Non lasciatevi assorbire ed ostacolare da tutte quelle cose che non servono nella vita di tutti i giorni. Imparare a lasciare andare il passato che non serve più è essenziale. Questo è anche il momento di rivedere i rapporti con quelle persone la cui compagnia non vi sta portando niente di buono.

Terza settimana: organizzate mete e sogni

  • Stilate una lista con i vostri piani e realizzateli. La scorsa settimana avete dovuto portare a termine una serie di cose. Recuperatele nuovamente e mettetevi a lavorare su quelle che riguardano i vostri sogni e obiettivi.
  • Realizzate un piano per ogni giorno. Prima di andare a dormire, fate un piano per il giorno successivo, non importa che sia semplice o più intenso. L’importante è avere un piano che serva ad aumentare la vostra motivazione. Fatevi le seguenti domande: sono sulla buona strada per realizzarlo? Sono soddisfatto della direzione in cui mi sto dirigendo?

 

Sono nato per la seconda volta, nel momento in cui la mia anima e il mio corpo si sono amati e sposati.

 – Khalil Gibran –


 

donna-scrivendo-piani

Quarta settimana: ampliate la vostra comfort zone

  • Azzardate e vivete in maniera diversa. In un giorno qualunque fatevi la domanda “cosa potrei fare di diverso in questo momento?” Integrate nella vostra vita l’abitudine di  provare e sperimentare qualcosa di diverso ogni giorno, al fine di non trasformare la vostra vita in un monotono susseguirsi di momenti privi di qualsiasi motivazione.
  • Uscite dalla vostra comfort zone. Se state mettendo in atto il punto precedente, starete di certo a poco a poco uscendo dalla vostra personale comfort zone. Vi sfidiamo però ad andare molto più in là di questo, riconoscendo le vostre paure e superandole una ad una.
  • Il riposo è essenziale. È il tallone d’Achille della vita per molti di noi. Una volta ho scoperto che riposare e imparare a sconnettere ogni tanto sono aspetti fondamentali se si vuole vivere a pieno la vita.

Arrivati a questo punto, vi invitiamo ad integrare queste semplici abitudini ogni giorno, arrivando così a sentirvi pieni ed in armonia. Starete costruendo la vostra strada in sole 4 settimane.