Deludere i genitori: la paura che ostacola la crescita

18 Luglio 2019
Ci sono diversi fattori che possono impedirci di raggiungere gli obiettivi che ci prefiggiamo nella nostra vita. Tra questi, il timore di deludere i genitori.

Ci sono diversi fattori che possono impedirci di raggiungere gli obiettivi che ci prefiggiamo nella nostra vita. Su alcuni di loro si è già scritto molto: la procrastinazione, la mancanza di obiettivi chiari, la pigrizia… Ma ce n’è uno che non è particolarmente conosciuto e che, tuttavia, compromette fortemente la nostra felicità a lungo termine. Stiamo parlando del timore di deludere i genitori.

Per molte persone, l’opinione altrui è fondamentale per la propria autostima, ma se ci sono due persone il cui modo di vederci ci influenza particolarmente, queste sono senza dubbio i nostri genitori. Così, alcune persone non avverano mai i propri sogni per il terrore di non essere all’altezza ai loro occhi.

In questo articolo analizzeremo i motivi per cui si presenta il timore di deludere i genitori e quali effetti può avere sulla crescita. Vedremo anche in che modo possiamo reagire per affrontare il problema quando si presenta.

In cosa consiste il timore di deludere i genitori?

Per la maggior parte della gente, ciò che pensano i nostri cari su di noi è molto importante. Di conseguenza, in buona misura, la nostra autostima si basa sulle loro opinioni su di noi. Ovviamente, questo non è l’unico aspetto coinvolto, ma può essere davvero complicato volersi bene se ci circondiamo di persone che non ci considerano all’altezza.

Timore di deludere i genitori genitori e figlia

Nel caso dei nostri genitori, la cosa si complica un po’. In generale, ciò a cui loro danno importanza non corrisponde a ciò che vogliamo per noi stessi. Molto probabilmente tra le due parti esistono evidenti differenze di opinioni, gusti e personalità; di conseguenza, a volte, andranno prese decisioni che genereranno conflitto e, pertanto, il rischio è che non vengano apprezzate.

In un primo momento, il timore di deludere i genitori non dovrebbe avere motivo di esistere. Il loro amore dovrebbe essere incondizionato, ma non è sempre così. A volte il loro modo di esprimersi o di trattarci potrebbe darci la sensazione di poter contare sul loro sostegno solo facendo quello che vorrebbero loro per noi.

Secondo la psicologa Isabel Menéndez Benavente, oggi i genitori desiderano che i loro figli abbiano una buona formazione, siano competitivi e ottengano buoni voti. Pretendono molto da loro, ignorando se possono raggiungere o meno ciò che desiderano e, inoltre, senza tenere conto che potrebbero non essere interessati alla cosa.

Quali effetti provoca questo timore

Per alcune persone, il solo pensiero di perdere l’affetto dei propri genitori impedisce loro di fare quello che desiderano davvero. Ogni persona esprimerà questa paura in modi diversi; a seguire, vedremo alcuni tra i più frequenti.

  • Scegliere un lavoro “sicuro”. Per non deludere i propri genitori, alcune persona intraprenderanno una carriera in un settore da cui non sono davvero attratti, ma che pensano possa offrire loro una maggiore stabilità.
  • Evitare di incorrere in rischi. Avete un desiderio che non avete provato a realizzare per timore di un fallimento? In buona misura questo è dovuto al cosiddetto principio di sanzione sociale.
  • Limitare le proprie libertà affettive. Uno degli effetti più gravi dovuti alla paura di deludere i genitori si verifica quando una persona evitare di creare dei legami affettivi o sessuali per timore di ciò che potrebbero pensare i genitori. Di solito ciò è tipico di persone omosessuali, ma può anche verificarsi in individui eterosessuali.

Come avrete notato, la paura di deludere i propri genitori può influire quasi qualunque aspetto della nostra vita. Per fortuna, però, esistono alcuni modi per lavorarci su. Nel paragrafo che seguirà scoprirete alcuni dei più efficaci.

Come mettere a tacere la paura di deludere i genitori

  • Cercate di accontentare voi stessi. Può darsi che deludere i vostri genitori sia una cosa dolorosa, tuttavia, in generale, lo è molto di più non soddisfare le vostre aspettative. Come vi sentireste se tra dieci anni vi ritrovaste a non aver soddisfatto nessuno dei vostri desideri? In fin dei conti, l’unica persona che può scegliere come vivere la vostra vita siete voi.
  • Ricordate che i vostri genitori sono diversi da voi. Per quanto cerchino di aiutarvi con le migliori intenzioni, la realtà è che molte volte non sanno cosa è più adatto per voi. Proprio per diversi fattori, come la vostra personalità e gusti diversi o per i cambiamenti sociali che hanno preso piede negli ultimi decenni, è molto probabile che le loro esperienze non siano davvero valide se applicate alla vostra vita.
  • Sfruttate l’assertività. Se avete deciso di affrontare questo timore e di iniziare a vivere come desiderate davvero, è probabile che dobbiate confrontarvi con loro, presto o tardi. Per farlo nel miglior modo possibile, vi sarà molto utile sviluppare abilità come l’empatia, la comunicazione persuasiva e il controllo delle emozioni. Tutto questo fa parte del cosiddetto concetto di assertività.
Abbraccio padre e figlio

Affrontare il timore di deludere i genitori può essere complicato, soprattutto se si vive ancora con loro. Tuttavia, farlo sarà probabilmente una delle azioni che offriranno grandi soddisfazioni nella vita. In fin dei conti, solo noi sappiamo cosa desideriamo davvero e cosa fa al caso nostro.