Depressione post-sesso: caratteristiche e cause

· 21 Aprile 2019
Alcune persone provano una profonda tristezza a seguito di un rapporto sessuale. È il fenomeno conosciuto come depressione post-sesso, perfettamente normale se smaltita rapidamente e se non raggiunge un’intensità elevata.

Alcuni studi segnalano che circa il 10% della popolazione sperimenta la depressione post-sesso. Trattasi di un eccesso di tristezza inspiegabile a seguito di un rapporto sessuale, e non necessariamente collegato all’esperienza sessuale vissuta. Per quanto quest’ultima possa essere stata soddisfacente, chi è affetto da questo disturbo proverà sempre una depressione post-sesso.

A onor del vero, la depressione post-sesso non viene considerata un disturbo, né una disfunzione o qualcosa di simile. Nella maggior parte dei casi non è altro che un malessere emotivo. Se questo malessere persiste troppo a lungo, potrebbe essere indicatore di un problema più profondo.

“La lussuria merita di essere trattata con pietà e comprensione quando viene esercitata per imparare ad amare.”

-Dante Alighieri-

Finora la scienza non ha chiarito completamente il motivo di questo stato emotivo. Sebbene esistano diverse teorie al riguardo, nessuna di queste è in grado di spiegare tutti i casi. Ciò che è applicabile a un caso, non lo è a un altro. La depressione post-sesso può trovare causa in diversi fattori.

Depressione post sesso uomo

Cos’è la depressione post-sesso

Il Journal of Sexual Health ha pubblicato uno studio nel quale vengono descritte le caratteristiche della depressione post-sesso. Anche se, come abbiamo detto, il fenomeno può apparire in forme diverse a seconda del soggetto, l’elemento comune è una sensazione di tristezza che compare nell’attimo immediatamente successivo al coito. Una sensazione inspiegabile, dato che non è relazionata al piacere appena provato.

La cosa più probabile è che questo stato di tristezza duri qualche minuto, per poi scomparire senza lasciare traccia. Ma c’è chi invece conserva questa sensazione per diverse ore. Alcuni continuano a provarla addirittura per giorni.

La sensazione provata è quella di un vero e proprio vuoto esistenziale. Chi ne soffre prova una gran voglia di piangere, senza sapersi spiegare il perché. Ma si sente anche irritabile, di umore nero e con una gran voglia di isolarsi.

I motivi fisiologici

Secondo i dottori Brian Bird, Robert Schweitzer e Donald Strassberg, che hanno studiato a fondo questo tema, durante un rapporto sessuale avviene una specie di rivoluzione ormonale. Una volta consumato il rapporto, il corpo cerca di compensare lo sforzo ormonale effettuato. Una dinamica che porta i livelli ormonali ad abbassarsi bruscamente, facendo comparire la depressione.

Dal canto suo, il dottor Richard A. Friedman, direttore della clinica psicofarmacologica del Weill Cornell Medical College, spiega che durante l’orgasmo si verifica una forte riduzione dell’attività prodotta dall’amigdala.

Quest’ultima è un’area cerebrale a cui spetta l’elaborazione della paura. Quello che accade è che durante i rapporti sessuali diminuiscono notevolmente la paura e tutte le sensazioni a essa associate. A seguito del rapporto, il cervello cerca rapidamente di recuperare queste sensazioni, vista la loro importanza per la sopravvivenza. Ecco perché il prepotente ritorno di queste emozioni genera la sensazione di vuoto esistenziale.

I motivi psicologici

L’essere umano non è fatto di sola biologia. Ciò che ci accade non è sempre spiegabile in termini di ormoni e neurotrasmettitori. Se così fosse, tutti i casi di depressione post-sesso sarebbero potenzialmente uguali tra loro. Ma come abbiamo visto, così non è. Questo perché la questione riguarda anche elementi simbolici che si traducono in sentimenti.

Alcuni psicologi ricordano che l’intensità della depressione post-sesso è più alta e prolungata in chi nutre sentimenti contrastanti nei confronti del sesso. Queste persone a volte si sentono in colpa perché provano piacere durante l’atto sessuale, a causa della loro educazione ristretta o per problemi caratteriali che le inducono a colpevolizzarsi.

Il sentimento di depressione potrebbe anche avere origine nell’impossibilità di raggiungere l’orgasmo. La persona prova frustrazione, che sfocia in depressione post-sesso.Coppia dorme

Quando preoccuparsi per la depressione post-sesso?

Come abbiamo accennato, la depressione post-sesso è perfettamente normale nella maggior parte dei casi. Un fenomeno la cui incidenza risulta leggermente maggiore nelle donne. Se arriva e se ne va dopo pochi minuti, non è un problema di cui preoccuparsi.

La durata di questo fenomeno è ben definita, così come la sua intensità. Se dura troppo a lungo e in maniera intensa, è probabile che ciò sia dovuto a qualche problema di fondo. Potrebbe infatti essere l’apice di uno stato depressivo più profondo, per cui ricorrere all’esperienza di un professionista può essere la scelta consigliata.

Allo stesso modo, se la tristezza deriva da rapporti sessuali poco soddisfacenti o per un atteggiamento del partner, la depressione diventa un segnale di allerta su ciò che sta accadendo nella relazione. Se il problema persiste, cercare l’aiuto di un professionista è la scelta migliore.

  • Araya Baltra, R., Rojas Castillo, G., & Fritsch Montero, R. (2000). Depresión y género en Santiago de Chile. Acta Psiquiatr Psicol Am Lat, 46(4), 325-35.