Dormire molto e gli effetti sulla salute

7 Aprile 2019
Dormire molto, più di 10 ore per notte, è negativo proprio come dormirne meno di 7. Quest'abitudine può avere serie conseguenze per il corpo e la mente

Viviamo in un mondo in cui tutto è questione di equilibrio. Ma c’è dell’altro, il nostro stesso universo è un delicato equilibrio nel quale tutto ha un senso e ciò che accade ha una causa e una conseguenza. Siamo il prodotto di questo universo, dunque quando ne infrangiamo l’equilibrio, generiamo delle conseguenze negative per il nostro corpo e la nostra mente. Per questo motivo, dormire molto può essere negativo proprio quanto la carenza di sonno.

Dormire è necessario affinché il corpo si ricarichi, infatti il riposo dalle fatiche quotidiane è indispensabile. Ma non per questo dobbiamo abusarne. Dormire molto, più di 10 ore per notte, è negativo proprio come dormirne meno di 7. Una delle persone che hanno approfondito maggiormente gli studi su questo argomento è Susan Redline, medico del Brigham and Women’s di Boston e professoressa presso l’Università di Harvard.

Alla luce delle ricerche della Redline, congiuntamente ad altre pubblicazioni e studi, si è scoperto che le persone che dormono più di 10 ore a notte presentano uno stato di salute peggiore rispetto a quelle che dormono in media tra le 7 e le 8 ore.

“Un uomo che dorme tiene in cerchio intorno a sé il filo delle ore, l’ordine degli anni e dei mondi.
– Marcel Proust-

Dormire molto e conseguenze negative

Da quando veniamo al mondo, il nostro corpo si autoregola per tentare di trovare l’equilibrio perfetto. Al momento della nascita, un essere umano trascorre circa 20 ore al giorno dormendo. Questo numero si riduce man mano fino all’adolescenza, periodo nel quale si stabilisce un limite di massimo 9 ore al giorno.

Superato il periodo dell’adolescenza, il numero di ore di sonno raccomandato oscilla tra le 6 e le 8 ore, attenendosi a questo intervallo per trovare un equilibrio adatto cercando una via di mezzo.

Bebe dorme

Il nostro corpo, saggio come poche cose al mondo, ci richiede un minimo di ore di sonno, ma allo stesso tempo ci impone un tetto massimo. Perché accade ciò? Perché il momento in cui riposiamo davvero coincide con la fase del sonno profondo e questa può essere raggiunta solo dormendo un numero prestabilito di ore, che solitamente non supera le 8 ore al giorno.

Dormire per più di 9 ore rende il sonno leggero. Vale a dire che non è possibile raggiungere la fase del sonno profondo e costante, per cui il riposo sarà peggiore, di bassa qualità. Dormire molto è dunque nocivo al pari di non riposare a sufficienza.

È importante prendere sul serio gli avvertimenti degli esperti rispetto alla necessità di non dormire troppo. I rischi per la salute sono davvero elevati e possono rappresentare un pericolo per il nostro benessere.

Rischio di soffrire di malattie cardiovascolari

Dormire molto, proprio come dormire troppo poco, contribuisce all’aumento del rischio di patologie cardiovascolari che, secondo quanto affermato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, sono la principale causa di morte in tutto il mondo.

Questa abitudine aumenta anche la possibilità di avere infarti e soffrire di patologie neurologiche e metaboliche.

Secondo le statistiche dell’ OMS, le donne tendono a dormire più degli uomini, per cui presentano una maggiore predisposizione allo sviluppo di patologie cardiache.

Alterazioni del metabolismo

Abbiamo accennato brevemente al fatto che l’eccesso di sonno può anche alterare il metabolismo. Se passiamo troppo tempo a dormire, il nostro corpo svolge molto meno esercizio fisico.

Secondo gli studi internazionali al riguardo, una persona che dorme troppo corre il rischio di soffrire di sovrappeso e obesità. La carenza di attività fisica è cruciale in tal senso.

Comparsa del diabete

L’eccesso di sonno può essere determinante nello sviluppo del diabete, proprio come accade per la mancanza di sonno. Questo perché i livelli di zucchero tendono ad aumentare troppo. L’aumento del glucosio nel sangue aumenta il rischio di soffrire di diabete di tipo 2.

Test diabete

Lentezza celebrale

In caso di sonno prolungato cronico, il cervello invecchia prima. Questo fenomeno prematuro genera difficoltà nello svolgimento delle attività quotidiane, persino di quelle più semplici.

Il motivo del rallentamento e dell’invecchiamento precoce quando si dorme molto è dovuto alla mancanza di sonno profondo. Dato che l’individuo si sveglia di continuo durante la notte, il riposo è di bassa qualità e il corpo non riesce a ristabilire i suoi equilibri.

Morte precoce

Desideriamo soffermarci sul rischio di morte precoce. Dormire molto aumenta il rischio di soffrire di diabete e patologie cardiovascolari, due cause di morte precoce che possono dipendere dall’eccesso di sonno.

Sia dormire molto che poco rappresentano una cattiva abitudine. Questo ciclo biologico che è il sonno ha un suo equilibrio che va rispettato. Se andiamo contro la nostra biologia naturale, compromettiamo seriamente la nostra salute.

  • Cappuccio, F. P., D’Elia, L., Strazzullo, P., & Miller, M. A. (2010). Sleep duration and all-cause mortality: A systematic review and meta-analysis of prospective studies. Sleep. https://doi.org/10.1093/sleep/33.5.585
  • Buysse, D. J., Reynolds, C. F., Monk, T. H., Berman, S. R., & Kupfer, D. J. (1989). The Pittsburgh sleep quality index: A new instrument for psychiatric practice and research. Psychiatry Research. https://doi.org/10.1016/0165-1781(89)90047-4
  • Nussbaumer-Ochsner, Y., & Bloch, K. E. (2013). Sleep. In High Altitude: Human Adaptation to Hypoxia. https://doi.org/10.1007/978-1-4614-8772-2_17