Dubbi in amore: lasciarsi o continuare?

24 marzo 2018 in Emozioni 173 Condivisi
Coppia che si bacia nel bosco

Avremo avuto tutti qualche volta dei dubbi in amore. Mantenere una relazione di coppia richiede sensibilità, attenzione e talvolta una buona dose di pazienza; per questo non è raro che ci si chieda a volte se vale davvero la pena di continuare con il nostro attuale partner, soprattutto se stiamo già da tempo e si è dissipata parte della “magia” del principio.

Tuttavia, nonostante si tratti di una cosa piuttosto comune, molti di noi non sono preparati ad affrontare questi dubbi in amore e vivono molto male questa situazione. Significa che non è la persona giusta per noi? Dovremmo lasciarci nonostante finora sia andato tutto bene?

Talvolta, è vero che i dubbi sui rapporti di coppia possono indicare un problema più profondo che deve essere risolto, perché, in caso contrario, la relazione non prospererà. Tuttavia, in molte altre occasioni, i dubbi in amore compaiono poiché le nostre aspettative su come deve essere una coppia non sono realistiche. In questo caso, sentirsi insicuri sulla relazione non ha motivo di sottintendere un problema più grave. Nell’articolo di oggi, impareremo a fare una distinzione fra questi due tipi di dubbi.

Dubbi in amore: perché si verificano?

I dubbi in una relazione di coppia possono comparire per diversi motivi. Alcuni di essi non hanno niente a che vedere con la salute della relazione, mentre altri possono essere degli indicatori che è necessario operare un cambiamento. In generale, i dubbi più comuni in amore si verificano nelle seguenti situazioni:

  • In risposta a un cambiamento (esterno o interno).
  • Quando uno dei membri della coppia si sente attratto da una nuova persona.

Vediamole entrambe.

Donna triste che tocca cuore di carta

Quando si verificano dei cambiamenti nella coppia

I film romantici ci hanno fatto molto male. In quasi tutti, viene mostrato l’inizio di una relazione, quando i sentimenti sono più forti, tutto sembra rose e fiori e le due persone sono del tutto compatibili e trascorrono le giornate a guardarsi negli occhi con espressioni da ebeti. Tuttavia, vi sono meno telecamere a riprendere ciò che accade dopo.

E la verità è che tutti avremo sperimentato questa sensazione qualche volta. Quando iniziamo a uscire con una persona nuova, a volte siamo talmente innamorati che riusciamo a vederne solo i pregi. La cosa più comune in questi casi è cominciare a stare insieme e avviare una relazione che ci renderà molto felici per diversi mesi.

Il problema? Questa sensazione finisce sempre. Secondo le ultime ricerche sull’amore, questa fase (che tecnicamente si chiama “limerenza”) dura per un periodo che va da tre mesi a un anno. Dopo, i sentimenti si trasformano e compare il vero amore romantico. Tuttavia, la maggior parte di noi, avvertendo che questa sensazione scompare, si spaventa e inizia ad avere dei dubbi sul proprio partner, sul proprio amore, su quello del partner e sulla coppia.

Se vi è successo qualcosa del genere, non preoccupatevi: è la normale evoluzione dell’amore. La cosa importante in questi casi è focalizzarsi sullo stabilire una buona comunicazione e fiducia con l’altra persona, oltre a lavorare per mantenere la passione a lungo termine. Secondo diverse ricerche, sono le tre componenti fondamentali di un amore sano e duraturo.

Può accadere lo stesso se si verifica un cambiamento importante nella vita di uno dei due membri della coppia. In queste situazioni, è fondamentale per la salute della relazione che entrambi i membri agiscano come una squadra. In generale, tutte le relazioni hanno alti e bassi di questo genere, ma se la coppia mantiene un equilibrio e i canali di comunicazione restano aperti, è probabile che l’unione ne esca rafforzata.

Cosa succede se c’è qualcun altro?

Ancora una volta, Hollywood ha diffuso alcuni miti sull’amore alquanto nocivi. In questo senso, alcuni dei dubbi più frequenti compaiono quando ci sentiamo attratti o crediamo che il nostro partner si possa sentire attratto da un’altra persona. Tuttavia, questo significa che la nostra relazione è condannata a morte? Non necessariamente.

Coppia che si abbraccia dubbi in amore

La verità è che, per la maggior parte delle persone, essere innamorate non implica che non possano sentirsi attratte da qualcun altro, anzi. È così perché la decisione di stare con una sola persona deriva dal nostro impegno: quello di scegliere in qualsiasi momento il nostro compagno rispetto a qualsiasi attrazione momentanea o casuale.

Se vi sentite attratti da un’altra persona e questo vi fa dubitare della vostra relazione, fate un profondo respiro. Non si tratta della fine del mondo, né della fine della vostra relazione; al contrario, continuare con il partner attuale o lasciarlo per la persona nuova è una decisione che solo voi potete prendere, dopo averci pensato in modo razionale e senza lasciarvi trasportare dall’emozione del momento.

Una situazione ben diversa è, invece, il tradimento. In questi casi, il problema non è l’attrazione verso un’altra persona, ma la rottura della fiducia della coppia. Entrambi i membri della relazione devono decidere se credono di poterla ricostruire o se, al contrario, è meglio ricominciare da zero.

Guarda anche