L’era dei “ti amo” senza impegno

· 15 settembre 2016

Un giorno hai accanto una persona e ti rendi conto che avete trascorso insieme più ore di quelle stabilite, che avete visto troppi film, troppi “non avrei vissuto tutto questo con nessun altro”, troppi “mi piaci davvero, ma senza complicazioni”.

Vi accorgete che non è più un essere umano qualsiasi con cui passare il tempo, e vi manca l’aria, vi sentite vulnerabili. Vi rendete conto che sta diventando un impegno e che, in questo modo, potete rompervi, calpestarvi e ferire il vostro cuore, su cui vi sono le cicatrici di antiche battaglie… e questo vi porta a sparire prima che sia troppo tardi.

Non voglio impegnarmi, ma…

“Non posso dirti ti amo, tesoro, pur provandolo perché questo mi fa tuo/a e io non sono di nessuno”, molti pensieri delle persone attorno a noi sono di questo tipo. Vogliono una giornata completa e qualcuno che le completi, ma non troppo da esporsi. Si tende a pensare che un rapporto implichi smettere di essere se stessi, che tolga la libertà, che ancora ci sono molte cose da fare e non tutte devono essere condivise con l’altro, sempre il medesimo.

È davvero così, in un certo modo. Ci sono persone che non vogliono vivere con un’altra persona, ed è lecito, ma c’è chi semplicemente ha paura, paura di ripetere esperienze passate, paura di impegnarsi, paura di amare troppo, paura di essere giudicato da chi le circonda e che non sanno amare senza due o più bicchieri di vino.

donna-libera-uccelli-dalla-gabbia

Capite che tipo di persona siete

Va bene approfittare del momento senza legarsi a nessuno, senza le problematiche che derivano da dare tutto se stesso ad un’altra persona. Se avete chiaro che volete questo, perfetto, vi dirigerete verso questo cammino e, se vi rende felici, sarà la decisione migliore.

Tuttavia, se avete solo paura, non ingannatevi, non ingannate nessuno; imparate a stare soli e poi osservate cosa vi circonda:

  • Non abbiate paura dell’impegno, è solo una decisione per scegliere l’opzione che più vi soddisfa, nient’altro.
  • Non tutte le persone che conoscerete saranno l’amore della vostra vita, abbiatelo ben chiaro.
  • Non giungerà a cavallo né vi aspetterà su una torre; semplicemente un giorno vi incontrerete al lavoro, vi guarderete e un mese dopo vi piacerete e inizierete a sentire che vi completate; e sarà solo l’inizio.
coppia

  • Poi organizzerete una fuga romantica, un viaggio, un weekend insieme e vedrete che, non solo siete in sintonia, ma che condividete anche esperienze ed inizierete ad essere compagni di questo viaggio meraviglioso che è la vita.
  • Lo/a guardate e vi passeranno per la testa frasi come “Sei tu”, “Ti amo”, “Inizio ad amarti”, “Come riesci a farmi stare così?”, ma pensate che è troppo presto per provare quello che sentite e preferite non esprimerlo e, con un po’ di egoismo positivo, lo tenete per voi. Il concetto di compromesso sarà nella vostra mente in  modo razionale.
  • Potete rendervi conto di trovarvi con una persona che non vorreste fosse il vostro partner, che insieme non siete come vi aspettavate. Ad ogni modo, è stato un buon compagno di vita e vi lascerà una lezione di vita senza rancore e senza malvagità.
  • E se “procede”, non preoccupatevi perché l’amore farà il suo lavoro e arriverete dove siete pronti ad arrivare, forse molto più in là rispetto a dove avevate previsto.

Scegliete la vostra strada, ma senza paura e senza l’ombra del vostro passato

La conclusione è che l’amore non è definito dalle mode, dalle tendenze, dagli amici, dalle opinioni altrui, lo definiamo noi con i nostri interessi e dobbiamo solo imparare a lasciarci andare al di là dei confini imposti da questa nostra società di social network e hashtag.

bambini sul molo

Siate felici con chi volete essere felici, senza farvi fermare dalla paura di ripetere disastri emotivi, di non essere più voi stessi o di impegnarvi; non permettete che queste paure non vi lascino provare sentimenti puri, vincolarvi o stabilire un legame con qualcuno. I sentimenti sono istintivi alla pari della sessualità o della protezione, basti vedere come è innato l’amore di una madre per suo figlio; dunque SEDETEVI, VIVETE e LASCIATEVI TRASPORTARE.

In questo modo, a fine giornata, saprete che se dormite soli, con il vostro partner o con persona diversa ogni sera, succede solo perché volete che sia così.