Se vuoi essere grande, non calpestare gli altri

· 17 novembre 2016

Ci troviamo in un mondo che ci esige di essere competitivi, dove essere grande è quasi un obbligo verso il quale ci sentiamo trascinati per dare il meglio di noi stessi e raggiungere i risultati migliori. Questo porta molte persone a calpestare gli altri per poter essere i migliori ed ottenere quel primo posto tanto anelato.

Tuttavia, calpestare non è lecito e ha le sue conseguenze. Come ben diceva l’attrice america Lily Tomlin, “il problema di ascendere calpestando gli altri è che, anche se sali, la tua statura non aumenta”.

Attenzione a chi calpesti per salire, magari lo incontri quando scendi

Mettetevi accanto, non sopra le persone

Le persone che si trovano al vostro fianco possono essere i migliori propulsori per raggiungere le vostre mete. Se le schiacciate per realizzare i vostri obiettivi, non imparerete da loro. Ma forse non vi importa, magari volete solo arrivare al primo posto, davanti a tutte loro, a qualsiasi costo. Allora dovreste chiedervi “perché?”.

A volte non sappiamo perché vogliamo essere migliori degli altri. Semplicemente abbiamo bisogno di farci notare per riempire il nostro ego e disegnare sguardi di invidia. Tuttavia, questo non vi riempie, vi farà sentire vuoti una volta giunti alla meta. In seguito al vostro atteggiamento, non arriverete accompagnati, ma soli.

pesci-dentro-alle-lampadine

I successi ottenuti in solitudine e per il mero affanno di sentirsi migliori degli altri non hanno un incentivo che vada oltre. Una volta raggiunto quanto desideravate, cosa vi resta? Vi sentirete soli, molti vi odieranno e molti altri vi ignoreranno. Voler essere i migliori, candidarsi al primo posto, non sempre vi renderà felici, anzi vi farà sentire terribilmente vuoti.

A forza di calpestare gli altri, non ti accorgi di accumulare solo porcherie sotto le scarpe

Pensate anche al gioco sporco che conducete per poter arrivare dove vi trovate. Avete giocato le carte della menzogna, della disonestà, avete perso amici e deluso molte persone. Forse siete sopra di essi, ma non siete del tutto soddisfatti perché il vostro modo d’agire non è stato corretto.

Per questo, se poteste tornare indietro, la cosa migliore sarebbe rettificare mettendovi accanto agli altri. In questo modo, potreste imparare da loro, farli vostri compagni d’avventura e partecipi di essa. Il sentimento che vi inonderebbe raggiungendo la meta sarebbe molto più piacevole di quello che provate adesso. I sorrisi che vi offriranno gli altri saranno sinceri, non carichi di rancore e delusione.

Essere grandi, ma non a qualsiasi prezzo

Sapete che non dovete essere grandi a qualsiasi prezzo: in questo modo, non meriterà la pena arrivare al traguardo. È bene pensare a voi stessi e ai vostri benefici, ma il vostro atteggiamento non deve essere orientato a calpestare chi vi sta attorno. Forse l’avete fatto qualche volta, ma non ve ne siete resi conto. A seguire presentiamo alcuni modi di calpestare gli altri:

  • In pubblico denigrate il suo lavoro e vi burlate dei suoi successi provocando, inconsapevolmente, grande insicurezza nell’altra persona.
  • Tutte le volte che potete usate la fiducia in vostro favore per mentire e rigirare la frittata a tutto quello che fate per non affrontare il problema.
  • Il vostro obiettivo è essere grandi, quindi vorrete sempre risaltare, ma dato che non è sempre possibile, salverete la situazione umiliando e criticando il lavoro altrui.

Sono alcune situazioni che forse avete vissuto. È un modo di giocare sporco, forse perché non esiste un vero apprezzamento nei confronti delle persone che avete accanto o, semplicemente, perché si è talmente concentrati sulla propria meta da ignorare tutto il resto.

lupi-bianco-e-nero-yin-yang

A volte questa ossessione di arrivare davanti agli altri risponde ad una mancanza di autostima e sicurezza, stabilitisi lì dove nasce la paura di essere superati da qualcuno. Pensate che giocando sporco non raggiungerete il vostro obiettivo, perché saprete che ci saranno sempre persone migliori di voi.

Una volta giunti in cima da soli, tutto quello che abbiamo ottenuto cadrà a picco. È molto difficile mantenere quello che non si è guadagnato nel migliore dei modi. C’è di più, forse quando intraprenderete la discesa, vi ritroverete con tutti quelli che una volta avevate calpestato.

Ognuno di noi ha le sue proprie mete e dobbiamo arrivarvi senza ferire nessuno. È vero che in determinate circostanze tutti lottano per uno stesso fine e, in questo caso, vince il migliore. Tuttavia, non succede nulla se è un altro ad arrivare primo. Se lo avete fatto bene, avrete imparato e saprete che esistono altre possibilità. Non è necessario essere grande ad ogni costo. 

bambina-nella-bottiglia