Facce del narcisismo: quali sono?

· 12 novembre 2018
Scoprire le diverse facce del narcisismo può aiutarci a riconoscerlo in noi stessi e negli altri.

Tutti abbiamo bisogno di un po’ di amor proprio per saperci valorizzare e godere di buona autostima. In base a questa idea, le persone narcisiste appaiono e credono di essere sicure di sé, ma in realtà sono estremamente insicure. Scopriamo insieme le diverse facce del narcisismo, così da smascherarlo negli altri e in noi stessi.

La caratteristica principale delle persone narcisiste è che il loro ego è così grande da non lasciare quasi spazio all’interesse per gli altri.

Si tratta di una problematica relativa alla mancanza di empatia, segnalata anche nella tesi “Il disturbo narcisista della personalità”. Spesso queste persone sono considerate egocentriche dagli altri. Con il loro comportamento, i narcisisti cercano l’ammirazione altrui e lo fanno elogiando i propri successi per essere considerati i migliori.

Possiamo affermare che l’ego del narcisista si nutre dell’attenzione altrui. Se nessuno lo ammira, se non ha nessuno con cui pavoneggiarsi, il suo potere si affievolisce. È solo allora che il narcisista si confronta con la sua reale mancanza di autostima, cosa che tanto lo terrorizza. Ecco perché le facce del narcisismo non sono altro che maschere per evitare il vero confronto.

Uomo al mare

Le diverse facce del narcisismo

I narcisisti vulnerabili

Le facce del narcisismo che tratteremo per prime riguardano la vulnerabilità. Parliamo di persone che assumono un atteggiamento vulnerabile nei confronti degli altri. Dietro la maschera della vulnerabilità si trova senz’altro una richiesta di attenzioni, se non una paura atroce e un tentativo di manipolare chi li circonda.

  • Narcisista dipendente: la paura dell’abbandono gli fa provare un vuoto tale da dover reclamare costantemente le attenzioni di chi è al suo fianco, su cui fa ricadere tutte le responsabilità. Le sue richieste di attenzione aumentano con il progredire della relazione ed è solito manipolare per evitare di essere abbandonato. Quello che cerca è dedizione nonché essere al centro dell’attenzione.
  • Narcisista martire: usa il dolore per giustificare il suo bisogno di supporto, nonostante nessuno sia in grado di soddisfarlo del tutto. Fa in modo che gli altri si sentano legati a lui, facendoli sentire colpevoli di non averlo supportato abbastanza.

Questi narcisisti soffrono di un grande vuoto, impossibile da colmare, e usano la manipolazione come strategia per attirare l’attenzione o l’affetto altrui. Tale dinamica può dare origine a relazioni molto dannose e distruttive.

I narcisisti maliziosi

Le facce del narcisismo precedentemente osservate utilizzavano la vulnerabilità come arma per attirare l’attenzione altrui ed essere poste al centro di ogni situazione. I narcisisti maliziosi, invece, si servono di tecniche diverse.

Donna che grida

  • Narcisista vendicativo: usa gli altri per distruggerli e lo fa mentendo, diffamando o calpestando per emergere. Non sopporta di essere in secondo piano. Per questo, cercherà di umiliare e di colpire l’autostima altrui in tutti i modi, soprattutto di quelle persone che percepisce come rivali.
  • Narcisista abbindolatore: all’inizio appare come una persona gentile e simpatica, ma si tratta di una maschera. La sua bella faccia non è altro che un’arma per conquistare la fiducia di coloro che vuole usare per sentirsi meglio.
  • Narcisista ostile: le sue parole sono la sua arma migliore. Le usa per abbattere chiunque gli capiti a tiro. Prende ogni parola a lui rivolta come una critica personale. La sua ira può essere placata solo se elogiato come desidera, ossia in maniera esagerata.
  • Narcisista tiranno: è incapace di stabilire relazioni senza cercare di dominare gli altri. Crede di essere superiore e che valgano tutti meno di lui, al punto da considerarli come oggetti. La sua tirannia arriva al punto di voler prevaricare sugli altri con abusi di ogni tipo.

“Era come un gallo convinto che il sole nascesse per sentirlo cantare.”

-George Eliot-

Le altre facce del narcisismo

Esistono altre manifestazioni di narcisismo. Lo si osserva, per esempio, nelle persone che dedicano molto tempo alla propria immagine. I social network, e in particolare i commenti adulatori al loro aspetto fisico, alimentano questa tendenza. Possono convincersi che grazie al loro aspetto saranno in grado di ottenere qualunque cosa (come un lavoro o un partner).

Esiste anche il narcisista che si sente una divinità e non smette di istruire gli altri. Questo rafforza il suo sentirsi superiore (o combatte i suoi complessi di inferiorità). “Aiuta” gli altri, sebbene nessuno glielo abbia chiesto, ma cerca sempre di assicurarsi dei favori in cambio.

Infine, ci sono i narcisisti che sbandierano successi mai ottenuti davvero (o perlomeno mai nel modo che corrisponde ai loro racconti). Il loro scopo è ottenere l’ammirazione altrui. Quando le persone a loro vicine scoprono tutte queste menzogne, di solito passano dall’ammirazione al sentimento opposto. Quando arriva quel momento, il narcisista in questione è solito abbandonare la cerchia di amici usuale per un’altra, per la quale i suoi discorsi preparati a tavolino saranno una novità.Facce del narcisismo

Le facce del narcisismo sono numerose e bisogna saperle riconoscere. I narcisisti sono persone che, nonostante presentino determinate carenze, possono rivelarsi davvero dannose. Ragion per cui, quando ci si accorge del problema, è meglio prendere precauzioni il prima possibile.

Cercare di cambiarli o convincerli ad andare da uno psicologo generalmente non sono suggerimenti che vengono presi in considerazione. I narcisisti sono convinti che sono gli altri a sbagliare e che loro sono i migliori, vittime di persone che vorrebbero solo rubare loro il posto sul podio.