4 film per superare una crisi di amor proprio

· 29 gennaio 2017

Un buon vino è come un buon film: dura un istante e ti lascia in bocca un sapore di gloria.  Così disse un giorno Federico Fellini, grande regista italiano. E quale miglior modo di gustarsi quel meraviglioso momento che è il cinema se non guardando un film che aiuti a superare una crisi di amor proprio?

Perché il cinema va oltre l’essere un semplice prodotto di intrattenimento, si tratta di arte, di qualcosa che suscita sensazioni e sentimenti (che siano di sofferenza, odio, dolore, divertimento, riso, paura…). La cosiddetta Settima Arte è capace di arrivare fino al cuore delle persone e, perché no, a volte è perfino in grado di cambiare la loro vita.

I film che possono aiutare a superare una crisi di amor proprio

Di seguito ci piacerebbe proporvi una piccola lista di film che possono essere molto utili per superare una crisi di amor proprio – che sia dovuta ad una disillusione personale, ad un lavoro noioso o ad un sogno che non si è avverato. A volte è difficile trovare la forza e la motivazione per andare avanti. Perché allora non provare ad usare il cinema per darvi una piccola spinta?

“La gente impara quando vuole, quando trova una motivazione”

-Javier Cámara in “La vita è facile ad occhi chiusi”-donna-crisi

Due volte ieri (The Man with Rain in His Shoes); 1998-di María Ripoll

Due volte ieri” (The Man with Rain in His Shoes) di María Ripoll è un film girato qualche anno fa con un cast internazionale. Racconta la storia di un ragazzo a cui viene data una seconda opportunità per riprendere una relazione amorosa finita male. Tuttavia, per quanto ci provi, fallisce clamorosamente.

Questo film, recitato da attori di fama internazionale come Douglas Henshall, Lena Heady o Penélope Cruz, svela una morale molto particolare. A volte ristagniamo in una relazione o un progetto che sono già morti da tempo.

L’aspetto curioso è che non ci rendiamo conto di come la risposta possa già trovarsi in bella vista davanti ai nostri occhi, tanto siamo accecati e incapaci di accorgercene. Eppure, basterebbe fermarsi, riposare e cercare un punto di vista più ampio e obiettivo. Solo così riusciremo ad intravedere un nuovo traguardo e a ritrovare il nostro amor proprio.

Hector e la ricerca della felicità (Hector and the Search for Happiness); 2014-di Peter Chelsom

Hector è uno psichiatra che ha perso l’entusiasmo. La sua vita lo annoia e si rende conto di come i suoi consigli professionali non siano di aiuto ai suoi clienti. Decide allora di intraprendere un lungo viaggio per ritrovare il segreto della felicità smarrita.

Questo film di Peter Chelsom ha come protagonisti Simone Pegg, Rosamund Pike e Stellan Skarsgard. Nel guardare le loro vicende, impariamo come a volte sia più facile lasciarsi andare ad una vita comoda e priva di complicazioni.

Così facendo, però, smarriamo l’entusiasmo. Quando tutto sembra semplice, è facile smarrire l’amor proprio, per poi accorgersi che in realtà le cose non sono così semplici come credevamo. È importante scoprire i nostri sogni e cercare di essere felici in ogni momento della nostra esistenza. Abbandonarsi alla routine non è mai positivo.

The Help; 2011-di Tate Taylor

The Help” è un film di Tate Taylor che fece scalpore. Donne del Sud degli Stati Uniti costrette a soffrire in silenzio comportamenti denigratori semplicemente a causa di una differenza di razza e condizione sociale. Chi deciderà di dar voce ai loro problemi? Chi prenderà a cuore la loro causa?

Questo bellissimo film recitato, tra le altre, da Viola Davis, Bryce Dallas Howard e Emma Stone è un inno all’amor proprio e alla libertà, nonché un invito ad alzare la voce quando si è oppressi. A volte non c’è bisogno di gridare per mettere in moto delle rivoluzioni.

Il film racconta la storia della servitù di colore che trova il modo di far sentire la propria voce nel libro scritto da una giovane aspirante giornalista. Le donne ritrovano su quelle pagine il coraggio e la forza di essere se stesse e di raccontare le loro esperienze. Grazie a quel libro si sentono ascoltate, amate e apprezzate.

Million Dollar Baby; 2014-di Clint Eastwood

Si dice che quando si crede in qualcosa, si debba dare tutto il possibile per ottenerla. Su questo concetto si sviluppa il film del maestro Clint Eastwood. Recitato da lui in persona insieme a Hilary Swank e Morgan Freeman, il film è un vero e proprio incitamento al valore personale.

La pellicola narra di una ragazza ormai in età matura che vuole tirare di box. Nonostante le difficoltà iniziali, continuerà per la sua strada senza arrendersi mai. Lotterà per il suo sogno con tutte le sue forze, facendo tutto il possibile per raggiungerlo. E, soprattutto, non si farà intimidire da niente e da nessuno. Sapendo che per realizzare il suo sogno si troverà a dover lavorare ogni giorno e a dover superare tiratrici di box con molta più esperienza di lei, si impegna con ogni mezzo a sua disposizione per riuscire nell’intento.

“La differenza tra ciò che vogliamo e ciò che abbiamo è più breve di un battito di ciglia”

-Judi Denchn in “Ritorno al Marigold Hotel”-

“Million Dollar Baby” rappresenta senza dubbio il film migliore per chiudere questa lista di film che possono aumentare l’amor proprio. Vi sentite in crisi? Il cinema può essere un’ottima medicina. Noi abbiamo citato solo 4 film, ma la Settima Arte ne offre un’enorme varietà. Trovate quelli che vi possono arricchire e lasciatevi trasportare dalla magia del grande schermo.