Fornitura narcisistica: di cosa si tratta?

22 Agosto 2019
Il narcisista dà per scontato che la sua vittima debba sentire, pensare e agire come lui, perché la sua fonte di nutrimento non ha un'identità propria, deve compiacerlo in ogni momento.

Cosa si intende per fornitura narcisistica? Prima di dare una definizione, soffermiamoci sul concetto di narcisismo. Cosa significa essere narcisista?

Il DSM-5 definisce la personalità narcisistica come un modello pervasivo di grandiosità (nella fantasia o nel comportamento), che necessita di ammirazione ed è caratterizzata da mancanza di empatia. Esordisce nelle prime fasi della vita adulta e si verifica in diversi contesti. In sostanza, si manifesta con manie di grandezza, tendenza a considerarsi “speciali” e unici, con un eccessivo bisogno di ammirazione.

Secondo lo psichiatra Otto Kernberg, la personalità narcisistica si situa in un continuum che va dal normale al patologico (disturbo narcisistico della personalità, secondo il DSM-5). Non tutte le persone con tratti narcisistici, pertanto, finiscono per soffrire di tale disturbo, dipende perlopiù, dall’entità dei tratti stessi. A seguire, entreremo nel dettaglio della definizione della fornitura narcisistica.

Il principale obiettivo del narcisista è il suo benessere

Il narcisista cerca sempre di trarre vantaggio dalle relazioni interpersonali, vale a dire che sfrutta gli altri per i propri scopi e indipendentemente da ciò che la gente possa provare. Il suo obiettivo principale è il suo benessere. Gli altri, dunque, non sono altro che dei meri strumenti.

Al narcisista non interessa affatto se la sua vittima sta attraversando un brutto momento o ha bisogno dei suoi spazi, la persona narcisista pensa solo a soddisfare i propri bisogni, a costo di ignorare totalmente quelli altrui.

Ragazzo che si guarda allo specchio

Cosa si intende per fornitura narcisistica?

Fornitura narcisistica è un concetto introdotto nella teoria psicoanalitica da Otto Fenichel, psicoanalista austriaco. Descrive un certo tipo di ammirazione, supporto interpersonale e sostentamento che un individuo estrae dal suo contesto familiare e sociale e che diventa un elemento essenziale per la propria autostima.

Secondo la definizione dell’autore, il narcisista ha bisogno di qualcuno che diventi la sua fonte di approvvigionamento (per fornirgli ciò di cui lui ha bisogno). Questa fonte di approvvigionamento diventa alla fine un’estensione di se stesso, come se fosse parte di lui.

Per tale ragione, non esiste alcun limite tra l’Io del narcisista e l’Io della vittima. In altre parole, il narcisista pretende che la sua vittima senta, pensi e agisca come lui, in quanto la fonte della fornitura narcisistica non ha un’identità propria, ma è lì per solo per compiacerlo in ogni istante.

Il narcisista ricerca una fonte di nutrimento per poter regolare la sua bassa autostima e sostenere il proprio Io. Ha sempre bisogno di riaffermare la maschera che ha creato: la sua grandezza, la sua superiorità, il suo carattere unico e speciale…In realtà, sotto questa maschera si cela un individuo insicuro, con bassa autostima, che ha bisogno di qualcun altro per il proprio sostentamento.

Il narcisista cerca di provocare delle reazioni negli altri

Un articolo del Journal of Personality and Social Psychology (Mitja Back, autore principale) afferma: “ciò che a prima vista ci attrae non necessariamente ci renderà felici nelle relazioni a lungo termine. Sebbene i narcisisti esibiscano una personalità brillante e affascinante, spesso è solo una questione di tempo prima che compaiano le nubi. In pratica, ci sono due aspetti del narcisista: quello affascinante e quello spiacevole».

In altre parole, il narcisista, molto probabilmente, mostrerà il suo lato più gentile per raggiungere il suo scopo e se chi ha davanti non agirà come previsto, mostrerà il suo lato peggiore; è probabile che una volta ottenuto ciò che voleva, si dimostrerà freddo, disinteressato, sfuggente e persino arrabbiato.

Il nuovo atteggiamento è finalizzato a provocare una reazione che produca il comportamento desiderato. Per esempio, propone di vederci in un giorno specifico in cui non ci è proprio possibile, e per questo si mostra distante perché non abbiamo soddisfatto i suoi bisogni. Ricordate, però, che le proprie esigenze vengono sempre prima di tutto.

Uomini che discutono di lavoro

Come sapere se si è una fonte di fornitura narcisistica?

La fonte della fornitura narcisistica spesso non è consapevole di ciò che le accade, e non ha idea di essere una fonte di nutrimento. Se sospettate di essere vittime di un narcisista o credete che lo sia qualcuno della vostra cerchia, è bene considerare quanto segue:

Nella mia relazione, ciò che sento e provo è davvero importante per l’altra persona o rimane in secondo piano? I bisogni del mio partner vengono prima di tutto e quando non faccio ciò che lui si aspetta si comporta in modo distante o si arrabbia? Forse proprio attraverso queste domande potrete trovare una risposta.

In tal caso, ovvero se le vostre esigenze vengono messe in secondo piano, significa che probabilmente dovete porre dei limiti a questa persona e proteggervi. Non dimenticate mai che anche voi e le vostre esigenze siete importanti.

  • Emmons, R.A.(1987). Narcissism: Theory and measurement. Journal of Personality and Social Psychology, 52, 11-17.
  • Kernberg, O.(1970). Factors in the treatment of narcissistic personality disorder. Journal of American Psychoanalytic Association, 18, 51-85.