Frasi di Bertrand Rusell su cui riflettere

Ciò che più colpisce delle frasi di Bertrand Russell è il tono spensierato. Non capita spesso che un pensatore del suo rango lasci un'eredità così accessibile a tutti. I suoi aforismi sono pervasi da una grande saggezza.
Frasi di Bertrand Rusell su cui riflettere

Ultimo aggiornamento: 02 marzo, 2021

Nelle frasi di Bertrand Rusell riscontriamo una saggezza alla sua massima espressione. Filosofo, scrittore e matematico britannico, ha scritto alcuni tra i versi più memorabili del pensiero umano. È stato uno dei premi Nobel più meritati; riconoscimento che ha ottenuto nel 1950.

L’aspetto più interessante delle frasi di Bertrand Russell è che presentano quasi tutte un tono colloquiale. Non ha mai preteso di stupire gli altri con la sua sapienza. Ciò che si prefiggeva con i suoi aforismi era comunicare e rendere semplice ciò che è complesso.

Questo meraviglioso pensatore era anche un pacifista, promulgatore della libertà come il valore più alto. Le sue idee, difese con passione e impegno, gli costarono il carcere negli anni della prima guerra mondiale. È stato anche più volte proscritto per non aver assecondato il potere. In suo omaggio e per imparare qualcosa da lui, riportiamo alcune delle sue frasi più note.

“La cosa più difficile da imparare nella vita è quale ponte attraversare e quale bruciare”.

-Bertrand Rusell-

5 frasi di Bertrand Rusell

1. Gli scienziati e i politici

Tra i temi ricorrenti nelle frasi di Bertrand Rusell troviamo la scienza e la superstizione. In quest’ultimo ambito colloca la politica, alla quale ha dedicato alcuni dei versi più critici e incisivi.

Confrontando scienza e politica, il filosofo afferma quanto segue: “Gli scienziati si sforzano di rendere possibile l’impossibile. I politici a rendere il possibile impossibile”. Questa affermazione mostra il suo raffinato senso dell’umorismo, prettamente britannico.

Conferenziere in aula.

2. Il dubbio

Una delle frasi di Bertrand Rusell tra le più citate e valida anche al giorno d’oggi: “Il problema dell’umanità è che gli stupidi sono sempre sicurissimi, mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi”.

Una delle caratteristiche dell’ignoranza è il tono di certezza di cui spesso si ammanta. Chiunque abbia percorso i sentieri della scienza o della cultura sa quanto è difficile parlare di verità assolute. La verità è sempre in divenire ed è per questo che dubitare è sempre opportuno.

3. Cautela in amore

In Bertrand Rusell possiamo trovare un filosofo interessato alle questioni etiche. Si opponeva fortemente all’idealismo e ai valori romantici, che considerava scomodi per gli esseri umani. Sosteneva che in fondo erano una forma di autoritarismo.

Ed è per tale ragione che, quando Russell parla di amore, lo fa da una prospettiva più cruda, pur senza rinunciare al suo humour. Questa frase ben riflette il suo pensiero: “Di tutte le forme di cautela, la cautela in amore è forse la più fatale per la vera felicità”.

4. L’ozio

Tra le tematiche sui quali rifletteva Rusell vi è anche l’ozio. Una gran prova di coraggio, dato che ai suoi tempi, ozio e vizio suonavano come sinonimi. Ad ogni modo, i testi che Russell ha dedicato a questo argomento sono del tutto magistrali. È riuscito a comprendere e a trasmettere l’essenza di ciò che significa l’ozio.

A tale proposito, afferma: “Bisogna ammettere che il saggio uso dell’ozio è un prodotto della civiltà e dell’educazione“. Per Russell, l’ozio era un momento infinitamente prezioso che rendeva possibile esercitare la più grande qualità umana: la creatività. Per lui i momenti di ozio mettono alla prova l’intelligenza di una persona e, per estensione, dell’intera società.

Creatività e colori.

5. Mancanza e possesso, l’ultima delle frasi di Bertrand Russel selezionate

Questa, tra le frasi di Russell è quella che più rivela la profondità delle sue riflessioni. Afferma quanto segue: “La mancanza di qualcosa che si desidera è una parte indispensabile della felicità“. Ed è piuttosto interessante che associ la felicità alla mancanza, un aspetto di cui si occupa anche la psicologia e la psicoanalisi di Lacan.

La mancanza di qualcosa porta al desiderio. E il desiderio è, di per sé, una fonte di motivazione all’azione. Quando si ottiene ciò che si desidera, l’entusiasmo perde si intensità e sorge una sorta di “pienezza” che spesso deprime. Russell chiarisce che non si tratta della mancanza di tutto ciò che si desidera, ma di una parte di esso.

Sono tante le frasi di Bertrand Rusell capaci di infondere saggezza e nutrimento per l’anima. D’altronde, non ci si potrebbe aspettare altrimenti da qualcuno che è da molti considerato, il ​​filosofo inglese più influente del XX secolo.

Potrebbe interessarti ...
Come raggiungere la felicità secondo Bertrand Russell
La Mente è MeravigliosaLeggi in La Mente è Meravigliosa
Come raggiungere la felicità secondo Bertrand Russell

Bertrand Russell trovò nella conoscenza la via verso la felicità. La filosofia e la logica gli permisero di approfondire la sua esperienza.



  • Rusell, B. (1957). Ética y política en la sociedad humana. Hermes, México.