Frasi di Leonardo Da Vinci

13 Dicembre 2018
Quello che attira di più l'attenzione è la fede di Leonardo Da Vinci nella volontà umana. In quel tempo molti ancora pensavano che il mondo esistesse e si muovesse grazie a forze soprannaturali. Lo scienziato, invece, esaltava il potere dell'essere umano.

Le frasi di Leonardo Da Vinci sono solo una piccola dimostrazione della saggezza di questo grande uomo. Considerato uno dei più grandi geni di tutti i tempi, era dotato di un’intelligenza travolgente che applicò praticamente a tutti i campi della conoscenza umana. Poche persone illustri hanno mostrato una tale versatilità.

Leonardo era un inventore, ma anche un acuto ricercatore e un umanista a tutto tondo. La sua curiosità non aveva limiti. Era anche uno spirito indomabile. Il suo desiderio di conoscenza era superiore alla convenienza. Molte volte suscitò polemiche proprio a causa della sua determinazione.

Nelle frasi di Leonardo Da Vinci si rivela anche un pensatore che rifletté sul senso della vita, sui valori e sul mondo. Dinamico, incostante, audace e dotato di un grande senso dell’umorismo. Vi presentiamo alcune delle sue affermazioni più celebri.

“Una volta che abbiate conosciuto il volo camminerete sulla terra guardando il cielo, perché là siete stati e là desidererete tornare”.

-Leonardo Da Vinci-

Frasi di Leonardo Da Vinci

1. Tre tipi di persone

“Ci sono tre categorie di persone: quelle che vedono, quelle che vedono quando qualcuno mostra loro cosa vedere e quelle che non vedono affatto.”

Questa è una delle frasi di Leonardo Da Vinci che presentano un interrogativo all’essere umano. Ovviamente in questo caso Leonardo si riferiva al vedere non come un atto fisico, bensì come una metafora che rappresenta il captare la realtà o essere coscienti di cosa c’è nel mondo.

Quelli che vedono, sono quelli capaci di visualizzare la realtà in un vasto senso. Quelli che vedono solo quando qualcuno mostra loro cosa vedere hanno la vista condizionata dagli altri. E quelli che non vedono, semplicemente si negano di capire cosa dice loro il mondo.

Donna con gli occhi bendati

2. Ridere, sempre ridere

“Quando è possibile, bisogna far ridere perfino i morti”.

Leonardo Da Vinci fu un gran burlone. Amava creare situazioni nelle quali poteva divertirsi con o a causa di altri. Di fatto, esiste un ipotesi secondo la quale la famosa Sindone di Torino non è altro che uno scherzo che Leonardo continua a fare a spese dell’umanità.

A ogni modo, questa è una delle frasi di Leonardo da Vinci che esprime il suo spirito comico e il suo invito alla risata come ingrediente e sintomo di una buona qualità di vita. Per ridere c’è bisogno di intelligenza, apertura mentale e semplicità. Tutte virtù proprie dei questo genio universale.

Disegni e frasi di Leonardo Da Vinci

3. La teoria e la pratica

“Quelli che s’innamorano di pratica senza scienza son come il nocchiere, che entra in naviglio senza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada”.

Nessuno aveva più autorità di Leonardo Da Vinci per esprimere una tale affermazione. La sua passione per la conoscenza (curiosità) nasceva dalla presa di coscienza della sua ignoranza. Questo gli permetteva di estrapolare informazioni e formulare principi teorici.

Allo stesso tempo, fu un grande inventore. Questo richiede di applicare la conoscenza acquisita a delle soluzioni concrete. Per questo, più di chiunque altro, capiva la stretta e dinamica relazione fra la teoria e la pratica, fra i principi e la loro applicazione.

4. Il piacere

“Il piacere più nobile è la gioia della comprensione”.

Una della più belle frasi di Leonardo Da Vinci, nonché una di quelle che meglio riflette il suo spirito di scientifico, scopritore e creatore. Dovette sicuramente passare ore difficili in cerca di risposte, motivo per cui conosceva a fondo il piacere di capire.

Si prova un’intensa soddisfazione tutte le volte che si raggiunge la comprensione. Una sensazione di liberazione e di leggerezza. Capire è risolvere l’incertezza generata dall’ignoranza. Vuol dire anche avere maggior controllo su qualcosa e togliersi il peso di non sapere. Un piacere nobile, che incrementa la felicità in chi lo prova.

5. Essere spettatori o partecipanti

“Da tempo mi sono reso conto che le persone di successo difficilmente si siedono e aspettano che le cose accadano. Escono e fanno in modo che succedano.”

Luna in una mano

Con questa affermazione Leonardo ci dice che la passività come norma finisce per indurci in luoghi che difficilmente desideriamo. Essere spettatori può aiutarci in determinati momenti, ma quando occupiamo sempre questa posizione nella nostra vita, la nostra vitalità tende a estinguersi.

Leonardo Da Vinci indicava la volontà umana come la forza motrice dei fatti. L’essere umano può cambiare la realtà mediante le sue azioni. Questo è anche l’inizio dell’autonomia e della libertà.

Sono molte le frasi di Leonardo Da Vinci che ci lasciano vedere la profondità del suo pensiero. Anche se ci ricordiamo di lui soprattutto come pittore e inventore, una buona parte della sua grandezza deriva anche dalla filosofia di vita che adottò e promosse.

Gelb, M. J. (1999). Inteligencia genial: 7 principios claves para desarrollar la inteligencia, inspirados en la vida y obra de Leonardo da Vinci. Editorial Norma.