Frasi di Sant'Agostino sull'amore e la fede

Sant'Agostino ottenne la sua canonizzazione per acclamazione popolare e scrisse più di 100 libri. Raccogliamo una selezione di frasi di Sant'Agostino sull'amore e la fede secondo il teologo cristiano.
Frasi di Sant'Agostino sull'amore e la fede

Ultimo aggiornamento: 19 novembre, 2022

Sant’Agostino d’Ippona (354-430) fu un teologo e filosofo i cui scritti influenzarono profondamente la filosofia e il cristianesimo occidentali. Infatti, viene spesso citato come uno dei padri della Chiesa, che ottenne la sua canonizzazione con acclamazione popolare. Abbiamo raccolto 43 frasi di Sant’Agostino sull’amore e sulla fede, accompagnandole con dettagli della sua vita.

Opere come Confessioni, Sulla dottrina cristiana e La città di Dio sono tra le più importanti. Sant’Agostino fu un autore molto prolifico, tanto da scrivere più di 100 libri. Le nostre frasi sulla fede e sull’amore sono solo un assaggio delle sue idee, che servono a promuovere l’eredità del teologo di origine berbera.

Le migliori frasi di sant’Agostino

I seguaci di sant’Agostino sono conosciuti come agostiniani e oggi troviamo ordini diversi in quasi ogni angolo del mondo.

Le frasi di sant’Agostino sull’amore e sulla fede non intendono riassumere le sue idee in materia, ma semplicemente insegnare alcune riflessioni del teologo. Vi lasciamo così con un elenco di 43 frasi estratte dal suo lavoro.

1. “L’amore è una follia temporanea. Esplode come un terremoto e poi si placa. E quando si placa devi prendere una decisione. Devi scoprire se le tue radici si sono intrecciate così tanto che è inconcepibile per te separartene.. Perché questo è ciò che l’amore è.”

Agostino nacque nel 354 a Tagaste, una modesta comunità romana (l’attuale Algeria). I suoi genitori appartenevano a una classe rispettabile. Sua madre era una devota cristiana e suo padre un pagano che si convertì al cristianesimo poco prima di morire.

2. “Innamorarsi di Dio è la più grande storia d’amore; cercarlo è la più grande avventura; trovarlo è la più grande conquista umana”.

Tutto indica che Agostino avesse almeno due fratelli, ma fu l’unico a ricevere un’istruzione. Studiò inizialmente a Tagaste, poi nella città universitaria di Madauros. Infine, completò gli studi a Cartagine.

persona che prega
L’eredità di sant’Agostino si fa sentire soprattutto in filosofia, teologia e sociologia.

3. “E gli uomini vanno fuori ad ammirare le vette dei monti, le onde possenti del mare, le grandi maree dei fiumi, la bussola dell’oceano e i circuiti delle stelle, ma trascurano il mistero di se stessi senza pensare “.

La famiglia di Agostino era berbera, anche se alla sua nascita appartenevano già alla classe degli onestiores romani. È molto probabile che la prima lingua del giovane Agostino fosse il latino.

4. “L’amore non è soffocamento, non è eccitazione, non è promulgazione di promesse di passione eterna. Questo è semplicemente innamorarsi di ciò che ognuno di noi può convincersi di essere”.

All’età di 17 anni, durante il suo soggiorno a Cartagine, Agostino iniziò una relazione con una donna e questa relazione tra i due amanti durò per più di 15 anni. Da questa relazione sarebbe nato Adeodato.

5. “La misura dell’amore è amare senza misura”.

Al termine degli studi, insegna per un anno grammatica a Tagaste. Poi si trasferì a Cartagine come professore di retorica.

6. “L’amore stesso è ciò che rimane quando l’innamoramento si è consumato, e questo è sia un’arte che un caso fortunato”.

All’età di 30 anni ottiene uno dei più importanti incarichi accademici dell’epoca: professore di retorica alla corte imperiale di Milano.

7. “Dio ha promesso perdono al tuo pentimento, ma non ha promesso domani al tuo procrastinare”.

All’epoca Milano era di fatto la capitale dell’Impero Romano d’Occidente nonché la residenza abituale dell’imperatore. Il posto accademico ha consentito un facile accesso alle carriere politiche e il riconoscimento da parte dei suoi contemporanei.

8. “Dio provvede al vento, l’uomo deve issare la vela.”

Nonostante quanto sopra, Agostino rimase solo due anni a Milano. Tornò nella sua città natale, Tagaste, per prendersi cura dei beni della sua famiglia e crescere suo figlio.

9. “Com’è l’amore? Ha mani per aiutare gli altri, piedi per affrettare i poveri e i bisognosi, occhi per vedere la miseria e il bisogno. Ha orecchie per ascoltare i sospiri e i dolori dei poveri”. Ecco come appare l’amore”.

Adeodatus muore ancora un adolescente, portando Agostino ad abbandonare la cura dei suoi beni familiari. All’età di 36 anni, inizia a prestare servizio come chierico minore a Ippona, una città costiera nel nord di Tagaste.

10. “I miracoli non sono contrari alla natura, ma solo contrari a ciò che sappiamo della natura”.

Il cambiamento non è stato del tutto sorprendente. Già prima di accettare l’incarico a Milano, era appassionato di religione cristiana, e la sua passione si intensificò quando tornò a casa.

11. “La fede è credere ciò che ancora non vedi; la ricompensa per questa fede è vedere ciò che credi”.

Agostino ottenne il titolo di vescovo nel 395 o 396 a Ippona. Ha trascorso il resto della sua vita in quella posizione, e la verità è che non si è mai sentito del tutto a suo agio lì.

12. “Alcune persone, per scoprire Dio, leggono libri. Ma c’è un grande libro: l’apparenza stessa delle cose create. Guarda sopra di te! Guarda sotto di te! Leggilo. Dio, che vuoi scoprire, non l’ha mai scritto libro con inchiostro. Invece ti ha posto davanti agli occhi le cose che aveva fatto. Puoi chiedere una voce più forte di quella?”

La ragione di ciò è che Ippona era più una società commerciale che un centro culturale o intellettuale. Naturalmente, Agostino viaggiò continuamente a Cartagine e in altre metropoli per il suo lavoro ecclesiastico.

13. “L’amore inizia con un sorriso, cresce con un bacio e finisce con una lacrima”.

Le sue doti accademiche lo distinguono immediatamente dagli altri vescovi. La sua capacità di ragione, il suo talento per la scrittura e l’articolazione dei suoi discorsi non sono passati inosservati.

14. Frasi di Sant’Agostino: “Dio cerca sempre di darci cose buone, ma le nostre mani sono troppo occupate per riceverle”.

Nella sua nativa Africa coesistevano diversi rami del cristianesimo. Da quando è diventato vescovo, ha fatto di tutto perché la sua visione del cristianesimo prevalesse su tutte le altre. Un altro dettaglio capitale delle frasi di sant’Agostino sull’amore e la fede.

15. “La comprensione è il premio della fede. Pertanto, non cercare di capire per poter credere, ma credi per poter comprendere”.

Si calcola che Agostino abbia pronunciato tra 6.000 e 10.000 sermoni, sebbene ne siano sopravvissuti solo circa 500 autentici. Sono conservati perché a quel punto erano stati registrati dagli stenografi.

16. “Tardi ti ho amato, bellezza così vecchia e così nuova: tardi ti ho amato. E guarda, tu eri dentro e io ero nel mondo esterno e ti cercavo lì, e nel mio stato miserevole mi sono immerso in quelle belle cose create da te. Tu eri con me ma io non ero con te”.

I suoi sermoni erano molto diversi da quelli pronunciati all’epoca. Per esempio, si avvicinava ai credenti, in mezzo a loro, e usava una varietà di espedienti per spiegare la Parola alla classe popolare.

17. «Chi è pieno d’amore è pieno di Dio stesso».

Agostino esercitò la sua attività di vescovo fino al 430, poco prima della sua morte. Infine, morì il 28 agosto 430, dopo essersi ammalato.

18. “Una volta per tutte, quindi, ti viene dato un breve precetto: ama e fa’ quello che vuoi. Se taci, per amore taci; piangi, per amore piangi; ma se correggi, per amore correggi ; se perdoni, perdona per amore. Lascia che la radice dell’amore sia dentro, da questa radice non può germogliare altro che il bene”.

Fu canonizzato santo e dottore della Chiesa nel 1298, da papa Bonifacio VIII, con acclamazione popolare.

19. “Un cristiano dovrebbe essere un Alleluia dalla testa ai piedi”.

È considerato il santo patrono di birrai, tipografi, teologi. Oltre ad essere in decine di città nel mondo e centinaia di diocesi.

20. “Prega come se tutto dipendesse da Dio. E lavora come se tutto dipendesse da te”.

Una delle reliquie più importanti di Sant’Agostino si trova nella Basilica di Sant’Agostino, in Algeria. Lì è conservata parte dell’osso del suo braccio destro.

21. “Dov’è il tuo piacere, là è il tuo tesoro: dov’è il tuo tesoro, là il tuo cuore; dov’è il tuo cuore, là la tua felicità”.

Le opere di sant’Agostino sono molto vaste, anche se le più note sono Soliloquiorum libri duo (386), De libero arbitrio (388-395), De sermone Domini in monte (394), De doctrina Christiana (396-426), Confessiones ( 397-400), De trinitate (399-419), De consensu evangelistarum (400), De civitate Dei (412-426), De natura et gratia (413-417) ed Enchiridion ad Laurentium, seu de fide, spe et caritate (421).

22. Frasi di Sant’Agostino: “L’amore è la bellezza dell’anima”.

Quando Agostino morì, Ippona e altre regioni dell’Africa caddero nelle mani dei Vandali. Hanno dominato l’intera area per una media di 100 anni, il che ha oscurato l’eredità del futuro santo. Nonostante ciò, il suo lavoro fisico è stato conservato abbastanza bene.

23. Frasi di Sant’Agostino: “I nostri cuori sono fatti per te, o Dio, e non riposeranno mai finché non riposeranno in te”.

Sant’Agostino è stato probabilmente il più prolifico autore cristiano dell’antichità.

24. “Dato che l’amore cresce dentro di te, cresce anche la bellezza”.

Nelle Confessioni racconta di essersi convertito al cristianesimo dopo aver sentito la voce di un bambino che bisbigliava prendere e leggere. Il brano che lesse all’epoca era il seguente:

“Non nella gola e nell’ebbrezza, non nella lussuria e nella licenziosità, non nella lotta e nell’invidia, ma rivestiti del Signore Gesù Cristo e non provvedi alla carne per gratificare le sue concupiscenze”.

25. «Chi nega l’esistenza di Dio, ha qualche ragione di desiderare che Dio non esista».

Pochi miracoli sono attribuiti a sant’Agostino. Uno di questi fu descritto da Possidio, un vescovo amico, ed era la guarigione di un malato poco prima della morte dello stesso Agostino.

26. «L’amore resiste nelle avversità, è moderato nella prosperità; coraggioso nelle dure sofferenze, gioioso nelle buone azioni; completamente fiducioso nella tentazione, tutto generoso nell’ospitalità; felice come puoi essere tra veri fratelli e sorelle, quanto più paziente puoi essere tra i falsi».

Agostino è una figura importante sia per i cattolici che per i protestanti. Tieni presente che lo stesso Martin Lutero fu per un certo periodo membro dell’Ordine degli Eremiti Agostiniani. Un’altra delle curiosità che coronano le frasi di sant’Agostino sull’amore.

27. “Ti ama troppo poco chi ama qualcosa insieme a te, chi non ama per te”.

Sant’Agostino è citato come il filosofo cristiano che ha esercitato l’influenza più profonda e duratura sulla Chiesa. Fino al 19° secolo la sua dottrina rimase incontrastata tra gli studiosi cristiani.

28. “Noi parliamo, ma è Dio che insegna”.

Oggi quasi tutto il suo lavoro è stato tradotto ed è a disposizione di chiunque voglia accedervi. Il Centro Ricerche Agustina mette a disposizione il lavoro disponibile su Internet e le rispettive traduzioni.

29. “Dio ama ciascuno di noi come uno di noi”.

Prega in favore di sant’Agostino per il sollievo degli occhi irritati.

30. “Quando verrò a unirmi a te con tutto il mio essere, allora non ci sarà più dolore o lavoro per me, e la mia vita sarà una vita reale, essendo completamente piena di te”.

Sua madre è stata una delle prime sante cristiane del Nord Africa: Santa Monica. Santa Monica è la patrona dei matrimoni difficili, dei bambini delusi e delle vittime di abusi verbali.

31. “Scegli di amare chi vuoi – tutto il resto seguirà”.

Agostino dichiarò nelle sue opere che la credibilità della comunità cristiana dipendeva dal suo non essere intellettualmente ignorante.

32. “Chi è geloso non è innamorato”.

Fu sant’Ambrogio a battezzare Agostino e suo figlio Adeodato nel 387, a Milano.

33. “Ogni preghiera non è altro che amore”.

Agostino vendette la sua proprietà e diede il denaro ai poveri. Ha mantenuto solo la sua casa di famiglia che ha convertito in una fondazione monastica.

34. “La fede è credere a ciò che non vedi; la ricompensa di questa fede è vedere ciò in cui credi”.

Probabilmente Agostino considerò il matrimonio, ma Alipio di Tagaste lo dissuase dal dedicare tutto il suo tempo alla vita cristiana.

35. “Ogni cosa visibile in questo mondo è affidata a un angelo”.

Subito dopo la conversione al cristianesimo, Agostino abbandonò il suo lavoro di professore di retorica.

36. «Affida il passato alla misericordia di Dio, il presente all’amore di Dio e il futuro alla provvidenza di Dio».

Sebbene fosse sempre stato in sintonia con il cristianesimo, ha rinviato più volte la sua conversione perché pensava che non sarebbe mai stato in grado di vivere una vita pura. Famose, infatti, le sue parole: “concedimi castità e continenza, ma non ancora”.

37. “Il mio amore per te, Signore, non è un sentimento incerto, ma una questione di certezza consapevole. Con la tua parola mi hai trafitto il cuore e io ti ho amato. Ma il cielo e la terra e tutto ciò che è in essi ovunque mi dicono di amare voi.”

L’idea del peccato originale si consolidò con le porte di sant’Agostino. Le sue idee furono raccolte e ampliate da San Tommaso d’Aquino.

Mani che puntano al cielo
Le idee di sant’Agostino furono raccolte e ampliate da san Tommaso d’Aquino.

38. «Diamo per scontato il lento miracolo per cui l’acqua dell’irrigazione di una vigna si trasforma in vino. Solo quando Cristo trasforma l’acqua in vino, con un movimento, per così dire, rapido, ci stupiamo. “

Il suo lavoro ha avuto un’influenza diretta sulla fenomenologia e l’ermeneutica dell’era moderna.

39. “Non cercare di capire per poter credere, ma credi per poter capire”.

Con il nome della Regola di sant’Agostino è noto uno schema di vita religiosa in comunità secondo il teologo. Propone la povertà, la castità, l’obbedienza e il distacco come uno dei pilastri fondamentali.

40. “Se taci, taci per amore. Se parli, parla per amore”.

Parlava perfettamente il latino, anche se non il greco. Nelle sue opere mostra il rammarico di non averlo mai potuto padroneggiare completamente.

41. “Colui che ci ha creati senza il nostro aiuto non ci salverà senza il nostro consenso”.

Dopo aver ottenuto il titolo di vescovo, continuò a scommettere su una vita eminentemente monastica.

42. «Il dubbio non è che un altro elemento della fede».

Anche se è vero che ad un certo punto della sua vita si interessò alle pratiche dei manichei, dopo essere diventato vescovo lo combatté ferocemente.

43. “Che cos’è la fede se non credere a ciò che non vedi?”.

Concludiamo questa selezione di frasi di sant’Agostino compilando tutte le sue opere. In totale sono conservati 113 libri, 218 lettere e 500 sermoni.

Cosa ne pensate di questo elenco di frasi di sant’Agostino? Si intravedono alcune idee del teologo cristiano sull’amore e la fede, due componenti centrali della religione cristiana. Prendete nota di quelle che vi sono piaciute di più e tenetele a mente.

Potrebbe interessarti ...
Frasi d’amore da dedicare e su cui riflettere
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Frasi d’amore da dedicare e su cui riflettere

Vi sono moltissime frasi d'amore, ma non tutte sono spunti per imparare e per un'adeguata riflessione. Teniamo in considerazione queste piccole lez...



  • Tornau, C. Saint Augustine. Stanford Encyclopedia of Philosophy. 2019.