La gioventù non è una fase della vita, ma uno stato d'animo

Ultimo aggiornamento: 04 aprile, 2016

Non stancatevi mai di ripeterlo, la gioventù è un’arte, un regalo. È un regalo anche strappare i fogli del calendario con forza e orgoglio e avere ogni giorno una serie di motivi per mantenersi giovani nello spirito.

La giovinezza accumulata è ciò ce ci fa vedere la vita in maniera appassionata, ma tranquilla, cambiando preferenze e sentendo la mancanza di abilità passate e allo stesso tempo avendo le cose ben chiare.

Con l’età, si accumulano non solo rughe sul viso, ma anche la capacità di essere forti e resistenti, così come la nobiltà di chi contempla giorno dopo giorno ogni momento con la maturità che traspare dai segni che i sorrisi hanno lasciato sul volto.

Non lamentatevi perché invecchiate, è un privilegio di pochi

Invecchiare accumulando gioventù è una grande impresa, poiché richiede di salvaguardare la propria identità e abbracciare le sconfitte con integrità. Inoltre, accumulare gioventù significa costruire tutte le strade possibili e segnare le tracce del terreno prescelto per costruire il giardino del nostro castello.

Dato che ciò che impariamo da giovani rimane per tutta la vita, accumulare gioventù significa saper scegliere meglio le alternative per risolvere i nostri problemi, metterci nei panni degli altri o essere più flessibili per adattarci al cambiamento.

La giovinezza accumulata ci rende resistenti ai dolori del passato e ci permetterà di goderci il futuro, di usufruire del tempo nel miglior modo possibile.

Non possiamo lamentarci del passare degli anni: è una pazzia. Come può renderci tristi l’opportunità di vivere?

Quanti anni ho?
~ José Saramago ~

Tra l’infanzia e la vecchiaia c’è un istante chiamato vita

La gioventù (accumulata o meno) non ha età, è un istante che passa troppo in fretta. Per questo dobbiamo godercela senza bisogno di vivere sfide continue.

Con il tempo, impariamo che la tolleranza è la migliore religione e che non possiamo scrivere la nostra storia due volte, quindi dobbiamo pensare alle cose prima di scriverle, per non avere rimpianti.

Ciò che ci fa realmente invecchiare è l’incapacità di non creare il nostro stesso cammino, e non il fatto di commettere degli errori. Pensare al presente e non al passato significa accumulare giovinezza e, insieme a questa, anche la vita e la tranquillità di chi sa di aver imparato.

Per questo a volte gli anni che passano diventano un balsamo per i dolori dell’anima, dolori che fatichiamo a metabolizzare e che dobbiamo guarire, per evitare la distruzione.

Grazie alla maturità della giovinezza accumulata, sapremo che ciò che davvero crea una famiglia è la lealtà e che la distanza impedisce solo di abbracciare fisicamente qualcuno, ma non di raggiungerlo col pensiero.

Perché quando accumuliamo giovinezza impariamo a goderci altri piaceri della vita, quelli che davvero contano, come stare accanto alle persone che amiamo, apprezzando la loro compagnia.

In altre parole, dobbiamo imparare ad assaporare i piccoli dettagli e a contemplare con pazienza il nostro lungo cammino, sapendo che, se accumuliamo giovinezza, accumuliamo vita. Allora non sarà un problema avere le rughe o i capelli bianchi, perché la cosa davvero importante sarà crescere ogni giorno.

Potrebbe interessarti ...
La Mente es MaravillosaLeerlo en La Mente es Maravillosa
Il segreto dell’eterna giovinezza

Il camu-camu: il segreto dell'eterna giovinezza delle popolazioni amazzoniche