Gli incredibili effetti della musica

19 giugno 2015 in Curiosità 33 Condivisi

Ve lo immaginate un mondo senza musica, senza ritmo? Fin da sempre, le persone ascoltano musica; nonostante ciò, nel ventunesimo secolo, il ritmo di vita che conduciamo spesso ci obbliga a metterla da parte. Le scuse sono queste: non possiamo perdere il nostro tempo con la musica, sarebbe solo un fastidio in più tra i nostri doveri quotidiani… Grosso errore! Volete sapere perché? In sostanza, non si sta facendo altro che combattere il fuoco con il fuoco.

Come influisce su di noi lo stress?

Quando siamo stressati, il nostro organismo produce grandi quantità di ormoni dello stress, tra cui il cortisolo. Diversi studi hanno dimostrato che alti livelli di cortisolo pesano negativamente sulla nostra produttività e sul nostro sistema immunitario, abbassando così le nostre difese. Tuttavia, fra le varie forme a disposizione per ridurre i livelli di cortisolo, la scienza ne ha trovata una molto semplice e alla portata di tutti: la musica.

Quali sono i benefici della musica?

È stato provato che la musica ha un effetto rilassante, in particolar modo la musica lenta e/o la musica classica. Essa, infatti, è un potente strumento di controllo dello stress; è addirittura stata usata in psicoterapia per trattare pazienti dagli alti livelli di ansia.

Il primo grande effetto della musica è dunque chiaro: ridurre il tasso di stress e, in questo modo, aumentare la produttività e fortificarci; è così che aumenterete le vostre difese e vi libererete delle malattie improvvise. Non credete che, così facendo, sfrutterete meglio il tempo della vostra giornata?

Ricapitolando, quando evitate di ascoltare musica perché “non ne avete il tempo” o “sarebbe solo un impegno in più”, state rifiutando qualcosa che, in realtà, vi aiuterebbe a ridurre lo stress. Scartando quest’attività, finirete affaticati come o più di prima.

Non vi siete ancora convinti? Allora vi forniamo altre motivazioni per le quali dovreste riconsiderare la vostra idea e dedicare un po’ di tempo alla musica:

1. La musica aumenta l’autostima e vi aiuta a superare gli stati di depressione;

2. La musica aiuta a distrarsi e a comprendere le emozioni quando ci si trova in un momento di confusione;

3. La musica favorisce il buonumore;

4. La musica contribuisce a ridurre il dolore nelle persone che soffrono di mali cronici;

5. La musica stimola la creatività e l’immaginazione.

Detto questo, se veramente la vostra agenda è stracolma e non volete perdere tempo ascoltando musica, perché non lo fate mentre guidate, mentre fate esercizio fisico, mentre portate a spasso il cane o mentre vi fate la doccia? Così, continuerete a svolgere le stesse attività di sempre, ma, allo stesso tempo, potrete ridurre i vostri livelli di stress e liberarvi dalla tensione; sarete quindi più produttivi per tutto il resto della giornata. E tutto questo semplicemento premendo il pulsante “ON”.

Immagine per gentile concessione di Maridav

Guarda anche