I benefici psicologici del nuoto

· 23 luglio 2018

Il nuoto è uno sport consigliato a qualunque età. Si tratta di un’attività che consente di mantenere in forma non solo il corpo, ma anche la mente. Rispetto ad altri sport, è meno pericoloso e coinvolge buona parte dei muscoli corporei. Inoltre, i benefici psicologici del nuoto sono innegabili e numerosi.

È una via di fuga dai problemi quotidiani e dall’ansia che ne deriva. Allo stesso tempo, questo sport permette di sviluppare valori positivi come la costanza e la tenacia. 

A livello fisico, poi, i benefici del nuoto sono illimitati. Parliamo di uno sport completo, ottimo per l’allenamento cardiovascolare, la resistenza e la tonificazione. È ideale per chi ha affrontato una convalescenza a seguito di una lesione o per chi soffre di dolori alle articolazioni.

Dovete sapere che i medici consigliano di praticare il nuoto in più dell’80% dei casi, dai bambini agli anziani. Gli studi, di fatto, rivelano che nuotare aiuta a combattere molte malattie in quanto crea una condizione di benessere fisico e psicologico.

Le ricerche sottolineano anche che l’acqua esercita un effetto tonificante sul sistema nervoso ed è per questo che gli sport e le attività in acqua sono consigliate a chi è affetto da problemi mentali.

Vi consigliamo di leggere anche: Lo sport fa bene al cervello: perché?

Il nuoto, quindi, ha lo straordinario potere di mantenerci in forma e in buona salute. Conoscete i benefici psicologici del nuoto? Continuate a leggere per saperne di più.

I benefici psicologici del nuoto

Riduce i livelli di stress

Il nuoto riduce i livelli di stress alla pari di qualsiasi altra attività fisica. È rilassante, favorisce l’apporto di ossigeno ai muscoli, regolando la respirazione.

Inoltre favorisce la crescita di nuovi neuroni nelle aree cerebrali che risentono degli effetti dello stress cronico, influendo positivamente sulla capacità di gestire e affrontare lo stress.

Ragazza che nuota

Apporta energie

Di solito ci sentiamo stanchi e affaticati dopo aver praticato un qualsiasi sport. Il nuoto, però, è l’unico sport a non dare questa sensazione: gli esperti consigliano di nuotare la mattina per cominciare bene la giornata carichi di energie.

Rafforza l’autostima

Il nuoto consente di allenare tutto il corpo, dunque aiuta a bruciare i grassi in eccesso e a tonificare i muscoli. Di conseguenza, aumenta la fiducia in se stessi e l’autostima, generando il cosiddetto effetto domino: se si sta bene con se stessi, migliora anche lo stato d’animo in maniera del tutto naturale.

L’allenamento cardiovascolare consente al sangue ricco di ossigeno di scorrere in maniera efficace. Questo significa un maggior apporto di ossigeno al cervello e, di conseguenza, un miglior rendimento da parte del corpo.

Grazie al nuoto, le altre attività quotidiane sono più facili da sopportare e i livelli di concentrazione aumentano.

Vi invitiamo a leggere anche: Nuoto per il bebè: tutti i benefici

Ragazzo che nuota

Antidepressivo

Infine, tra i benefici psicologici del nuoto vi è il suo effetto antidepressivo. Nonostante sia uno sport individuale, le lezioni di nuoto possono coinvolgere gruppi di persone trasformandosi in un’esperienza sociale. Vincere le sfide che questo sport offre è un ottimo modo per aumentare la sensazione di soddisfazione personale. Con il nuoto il corpo rilascia endorfine e neurotrasmettitori come la serotonina.

È un modo unico di fare sport, infatti combina i benefici dell’allenamento aerobico, anaerobico e di resistenza senza causare un forte impatto sulle ossa e sui muscoli. Cosa aspettate a cominciare oggi stessi questo meraviglioso sport?