Il mondo è di chi ha coraggio

1 settembre 2017 in Emozioni 4016 Condivisi
donna in mare

Chi ha coraggio? Può essere definito coraggioso chi si alza tutte le mattine e dà il meglio di sé. Chi, nonostante tutto, continua a sorridere e a superare tutto quello che gli succede. Chi non aspetta un motivo particolare per dare il massimo e fare proprio il mondo. È coraggioso chi continua ad avere fiducia negli altri, nonostante le delusioni subite.

È coraggiosi coloro i quali riconoscono ed affrontano le proprie paure, consapevoli di come l’atteggiamento scelto possa moltiplicare o, viceversa, ridurre le proprie forze. Sono coraggiosi ed hanno il mondo ai loro piedi, perché ogni giorno cercano di scoprire qualcosa di nuovo su loro stessi.

Persone coraggiose che vanno avanti, nonostante siano circondate da invidiosi o da decine di “no” che camminano al loro fianco. Ma sapete qual è l’aspetto positivo? Che queste persone riescono a trascinare con loro il mondo intero. Ci trascinano perché hanno la forza e la voglia per realizzare ogni cosa, a volte bene a volte male, ma comunque portandolo avanti. Ci trascinano nella loro contagiosa voglia di fare proprio il mondo.

Non si può non rimanere incantati dalle persone che ci provano e vivono. Quelle del famoso “carpe diem”, dell’adesso o mai più, quelle che dicono una cosa e la fanno. Ogni giorno è unico e irripetibile, e loro hanno il coraggio di viverlo come tale.

La resilienza come modo di vivere

La resilienza è la capacità di una persona di superare le avversità e continuare con la propria vita, anche quando le circostanze spingono a fare l’opposto. Questa potrebbe essere la definizione più azzeccata del termine resilienza, anche se sarebbe riduttivo fermarci qui. Chi riesce in ciò che vuole nonostante le paure, i dubbi o il ricordo di quello che un tempo si era ripromesso di fare, ma poi non ha più fatto: queste persone sono coraggiose e resilienti.donna resiliente

La resilienza riguarda le persone coraggiose che fanno del mondo che le circonda un ambiente familiare, quelle che sanno parlare del proprio dolore per guarire da esso, anche se all’inizio può far male, proprio come quando si disinfetta una ferita.

La resilienza è solo un nome generico, una definizione formale, ma tutti noi abbiamo una storia personale e sappiamo che non è facile. Nonostante tutte le avversità, però, vale la pena andare avanti, sempre, perché l’allegria che ne conseguirà varrà ancora di più.

Cosa dobbiamo fare per avere coraggio?

La paura ci protegge e ci induce a pensare due volte alle cose. Ascoltiamola, ma facciamole anche capire che dietro la nostra zona di comfort può esserci di meglio, forse. Magari non sarà così, ma se non apriamo quella porta, non potremo mai sapere cosa c’è dietro.

Afferriamoci alle cose concrete, lasciando da parte il resto; viviamo ogni giorno nel modo migliore possibile, non aspettiamo il fine settimana. Non aspettiamo di andare in pensione per viaggiare, né che tutto sia stabile per assumerci dei rischi. Non attendiamo troppo per imparare a ballare, né per andare a correre o per andare a bere qualcosa con i nostri amici. Il tempo è nostro, dobbiamo imparare a costruirlo e decorarlo.

ragazza in campo di grano

Diciamo “ti amo” tutte le volte che possiamo, baciamo e abbracciamo, non perdiamo nessuna opportunità. Ci sono treni che passano di continuo, noi li abbiamo visti tornare… e anche voi. Seguiamo i nostri sogni e cominciamo a camminare, a sbagliare, a capire. Questo, e nessun altro, è l’atteggiamento dei coraggiosi: persone che hanno il mondo ai loro piedi.

Guarda anche