Il sole torna sempre a splendere dopo la tempesta

· 8 marzo 2016

Per quanto melenso e cliché possa suonare, il sole torna sempre a splendere su un cielo blu, meraviglioso e raggiante. Non importa quanto forte sia stata la tempesta, la quantità di fulmini che sono caduti sulla terra o la quantità d’acqua che è piovuta. Quando finisce, la luce torna sempre a illuminare l’oscurità.

Proprio come diciamo che il sole splende sempre dopo una tempesta, possiamo anche parlare della metafora della luce alla fine del tunnel. Non preoccupatevi se, in questo momento, la vostra vita sembra invasa dall’oscurità e non vedete altro che tenebre, ovunque. Non dovete mai disperare e non dovete mai fermarvi. Guardate avanti, non lasciatevi cadere e non rallentate il vostro passo sicuro, perché alla fine, mantenendo un buon ritmo, il sentiero tornerà ad illuminarsi.

Nuvole sole

Il sole della tempesta

Il sole della tempesta, inoltre, offre una delle luci più incredibili che esistano. Quando l’oscurità, la pioggia e le tenebre che hanno fatto cadere le nuvole dal cielo se ne vanno, la terra profuma d’umidità, il caldo pizzica sulle spalle e noi guardiamo felici verso l’orizzonte, perché siamo sopravvissuti al brutto tempo e ora possiamo goderci una bellissima giornata.

Non esiste una tempesta che duri cent’anni. Ogni volta che affrontiamo e sopravviviamo a una tempesta, ne usciamo più forti, calmi e coraggiosi. Abbiamo affrontato l’occhio del ciclone e lo abbiamo sconfitto, uscendone più tenaci, saggi e preparati.

Non dovete mai temere la tempesta, perché dovete sapere che, dopo il brutto tempo, il sole arriva sempre a illuminare la vostra strada. Quel meraviglioso momento di luce e calma che è ancora più bello da godersi, dopo aver superato un periodo difficile.

“Gli uccelli sanno che non esiste un inverno che duri cent’anni e che, dopo la tempesta, il primo germoglio a sbocciare è il sole”.

-Francisco Morales Santos-

Paura della tempesta

Sono in molti a vivere nella paura costante della tempesta. Pensano che, nella propria vita, non vedranno altro che pioggia, brutto tempo, fulmini, tuoni e oscurità. Ma non deve essere per forza così. La natura è saggia e sa darci un po’ di ogni cosa, nella giusta misura.

L’essere umano è un altro dei figli della natura, di questa madre terra che ci ha visti nascere, crescere e imparare. Perché noi dovremmo essere diversi? Perché dovremmo permettere alla tempesta di essere la protagonista indiscussa della nostra vita? Perché dovremmo soffrire in una pioggia eterna di infelicità e dolore?

Nave che naviga

Se la natura stessa è in grado di trovare un equilibrio tra pioggia e sole, noi, come suo frutto, non abbiamo motivo di essere diversi. Ci servono solo gli strumenti necessari per sopravvivere alla tempesta e approfittare del brutto momento per uscirne più felici, più saggi e più forti, e sapersi godere il bellissimo sole che arriva dopo il brutto tempo.

“Così, le settimane passarono duramente, finché un giorno giunse la notizia, rallegrando i cuori come il sole rallegra il firmamento dopo la tempesta”.

-Louisa May Alcott-

Strumenti per superare la tempesta

Avete mai riflettuto sugli strumenti necessari per sopravvivere a una tempesta? In realtà, non è poi così difficile trovarli. Nonostante ciò, sono troppe le occasioni in cui decidiamo di complicarci la vita e, così, è impossibile superare la pioggia senza bagnarsi.

Un ombrello è indispensabile in una tempesta. Anche se, a volte, la tempesta può essere troppo potente, l’ombrello ci proteggerà comunque dall’acqua che cade incessante e che cerca di bagnare ogni poro della nostra pelle.

La migliore opzione per superare una tempesta è un tetto sotto il quale trovare rifugio. Ricordate che quanto più forti siano le basi della vostra casa, meno possibilità avrete di vederla crollare di fronte alla furia della tempesta. Evitate l’umidità, le perdite e la fabbricazione scadente.

Anche una volontà di ferro è di vitale importanza quando bisogna affrontare le fauci della tempesta. Una voglia enorme di vivere, di superarla e di non permettere all’acqua di lavare e di trascinare via più di quanto voi stessi vogliate e abbiate bisogno che faccia sparire.

Riflettete su chi, nella vita, è il vostro ombrello, chi fa parte della vostra casa, dove si trova la vostra volontà di superare la tempesta e di vedere nuovamente il sole che riscalda la terra umida dopo i tuoni e i fulmini. Ora, andate e abbracciateli per esserci sempre, lì al vostro fianco, perché vi proteggono nei brutti momenti, affinché possiate vivere quelli belli e godervi la luce.