Come influisce la salute mentale sullo sviluppo del cancro?

10 marzo 2017 in Curiosità 547 Condivisi

Tutti conosciamo gli effetti del cancro sulla salute fisica. Difatti, quando ci viene diagnosticato, si stabilisce un trattamento contro di esso, per attaccarlo e, se si può, sconfiggerlo. Ma troppo spesso non si tiene conto dell’importanza del benessere psicologico durante questo processo.   

Soffrire di una malattia come il cancro può influire sullo sviluppo di altre patologie di carattere psicologico. Proprio per questo, si è verificato un aumento dei disturbi psicologici e di malessere emotivo tra la popolazione. Ma quali fattori relazionati con il cancro giocano un ruolo importante per la salute mentale? Vediamoli!

I disturbi psicologici e il cancro

In concreto, il fatto di essere ricoverati influisce sulla comparsa di disturbi adattativi. Influisce anche il fatto che il proprio rendimento fisico diminuisce, così come la sensazione di essere un peso per gli altri. Ma non si tratta solo di questo: influisce l’adattamento iniziale ai trattamenti, l’esperienza previa rispetto allo stress e la percezione del supporto sociale.

Andando più a fondo, nella relazione con la depressione gioca un ruolo importante l’età e lo stadio più o meno avanzato della malattia. Oltre a questi aspetti, ce ne sono altri come le conseguenze fisiche del trattamento, gli antecedenti psicologici o la percezione di uno scarso supporto sociale.

Esiste, inoltre, il rischio che si presenti l’idea del suicidio. Su questo fattore influisce lo stadio avanzato del cancro e una diagnosi terminale. Allo stesso tempo, è rischioso soffrire di depressione, provare una sensazione di abbandono, la mancanza di controllo, l’incremento dei sintomi fisici, gli antecedenti psicopatologici e precedenti tentativi di suicidio.

Infine, si è notato che è aumentata anche la prevalenza dei disturbi d’ansia. Essere giovani, presentare tendenze ansiose o difficoltà personali incrementano il rischio di soffrire di disturbi d’ansia. Ma questo problema è causato anche da fattori fisici che indicano un evidente avanzamento della malattia, lo stato del trattamento, le ricadute, la tossicità dei farmaci o il dolore acuto incontrollabile.

L’importanza del benessere psicologico durante il cancro

Dato che i pazienti che soffrono di cancro presentano reali ed elevate possibilità di soffrire di un deterioramento della salute psicologica, oltre a quella fisica, è importante rimanere allerta riguardo ai problemi che potrebbero presentarsi. È frequente che, oltre ai disturbi già menzionati, compaia il malessere emotivo o sentimenti di ansia e tristezza.         

Ebbene, in che modo questi problemi psicologici influiscono sulla salute generale dei pazienti che soffrono di cancro? In realtà, si trasformano in un rischio aggiuntivo, poiché potrebbero divenire la causa diretta di diverse complicazioni fisiche. La depressione, ad esempio, causa una riduzione delle sane abitudini di vita e può addirittura portare all’abbandono del trattamento o all’annullamento di alcune proprietà dello stesso.

In linea generale, queste difficoltà aggiunte potrebbero condurre i pazienti a necessitare di maggiori servizi medici. Per quanto riguarda il trattamento contro il cancro, influiscono sull’efficacia dello stesso. Possono anche comportare difficoltà al momento di prendere delle decisioni. D’altro canto, si è meno soddisfatti delle cure mediche ricevute o può anche capitare che queste vengano richieste in eccesso.           

Per tutto questo, è bene prestare attenzione alla salute mentale delle persone alle quali viene diagnosticato il cancro. Di fronte a qualsiasi campanello d’allarme in questo senso, vi raccomandiamo di consultare uno psicologo specializzato in quest’ambito. Nessuno meglio di questi potrà valutare la salute mentale del paziente e programmare con lui una terapia che lo aiuti a preservare una salute mentale sana. Fattore che, come abbiamo già visto, influirà positivamente sul pronostico del cancro stesso.

In concreto, bisogna fornire al paziente strategie per affrontare attivamente la situazione e per cambiarla. In questo modo, chi soffre di tale problema potrà affrontare in modo più adattativo tutta l’emotività che queste situazioni generano ed ottenere una sorta di equilibrio. Tutto questo migliora l’efficacia del trattamento medico, per cui l’evoluzione clinica e, di conseguenza, la qualità di vita, migliorano grazie all’intervento psicologico.

Immagini per gentile concessione di Cristianosoy, Slack e PDPics.

Guarda anche