Intelligenza emotiva nella coppia: punti chiave e consigli

20 maggio 2015 in Emozioni 17 Condivisi

A volte non è facile. A volte le emozioni pesano tanto, troppo e ci sentiamo sopraffatti, circondati da una realtà che non sappiamo affrontare.

Nessuno arriva in questo mondo con un manuale sotto il braccio e un microchip nel cuore, capaci di dettarci alla lettera ciò che dobbiamo fare e come agire in ogni momento.

Le relazioni di coppia sono complesse, poiché bisogna armonizzare due universi in uno solo; due universi che si uniscono, si integrano in un unico sistema, in una stessa strada da percorrere con tranquillità e felicità. 

Tuttavia, come riuscirci? Discussioni, interessi differenti, solitudine ed incomprensioni…l’intelligenza emotiva ci offre una cornice teorica dalla quale poter apprendere e rivalorizzare molti aspetti della nostra vita.

Bisogna però essere coscienti di una cosa: la nave di coppia non potrà navigare con un solo capitano. È necessaria la cooperazione di due persone per affrontare le maree e i temporali. Volete conoscere i punti chiave per il successo della vostra relazione?

Amare non è solo volere, ma capire

Questa è una frase di Françoise Sagan. Alla base dell’intelligenza emotiva vi è il comprendere le proprie emozioni e quelle degli altri, saper identificare la realtà e le necessità dell’altro.

Questo tipo di conoscenza comincia sempre in noi stessi: se sappiamo identificare le nostre emozioni (allegria, rabbia, illusione, paura, ansia), saremo anche capaci di riconoscere le emozioni del nostro partner. 

Essere lo specchio dell’altro

Una relazione dev’essere un cammino affinché due persone crescano non solo come singoli individui, ma anche come coppia. Questo significa che bisogna permettere all’altro di pensare in maniera  diversa dalla nostra, di avere le proprie necessità e di maturare tanto a livello professionale come personale, all’interno della coppia.

Non deve trattarsi di una relazione in cui si vieta o si proibisce, di una relazione nella quale non esiste libertà. Bisogna prendere coscienza del fatto che in una relazione intelligente dal punto di vista emotivo, ognuno dev’essere lo specchio dell’altro: “Io ti capisco e ti rispetto”, “So quello che provi, quello di cui hai bisogno”.

Non dobbiamo cercare di cambiare l’altro e far sì che agisca secondo la nostra volontà, bisogna cercare di incastrare i pezzi di entrambi affinché la relazione sia armonica.   “Innamorarsi significa incontrare se stessi, al di fuori di se stessi”.

Comunicazione

Dobbiamo ascoltare costantemente ed in maniera attiva. Ovviamente capita spesso che ci vengano dette cose che non ci fa piacere sentire, m la comprensione parte sempre da questo.

Tutte le liti e le differenze hanno bisogno di un buon dialogo per comunicare idee, emozioni, sentimenti. È sempre importante verbalizzare il nostro complesso mondo interiore a voce alta: “sento che”, “penso che”,”mi sento”, “mi succede che”.

Parlate in prima persona affinché l’altro vi capisca, ma ascoltatevi mentre parlate.

Le persone abili in intelligenza emotiva sono solite stabilire delle regole quando comunicano, sanno negoziare, trovare il momento giusto e semplicemente sedersi e parlare. 

Ci sono persone che, ad esempio, preferiscono tenersi tutto dentro finché non arrivano a casa, in un ambiente intimo nel quale esternare tutto ciò che sentono, pensano e necessitano.

Autoconoscenza e accettazione dell’altro

Per costruire una relazione di coppia efficace, è essenziale conoscere se stessi e i propri limiti, le proprie insicurezze, le proprie paure e le proprie necessità. 

A volte, le persone immature sono quelle che fanno più difficoltà a stabilire dei vincoli con il proprio partner. Sono persone insicure, piene di dubbi, gelose…che non si sono ancora accettate totalmente a livello personale. È essenziale conoscere se stessi, solo allora si potranno capire gli altri. Per mantenere dei vincoli è indispensabile anche saper accettare l’altro

Le offese non servono a niente. Tutti abbiamo pregi e difetti, limiti che bisogna conoscere e accettare. Se amate una persona, non dovete cercare di cambiare la sua personalità. Bisogna costruire una realtà in cui entrambi vi accettiate a vicenda. Quando si prova a cambiare l’altro, lo si costringe indirettamente all’infelicità.

L’amore è una grande avventura. Tuttavia, è anche un lungo tragitto che richiede tempo e saggezza. L’intelligenza emotiva è un’eccellente standard su cui basarsi, da cui prendere spunto per ottenere l’equilibrio di coppia, soprattutto nei momenti di crisi e dubbi che tutti hanno vissuto almeno una volta. 

Guarda anche