Se le vostre intenzioni erano buone, non lamentatevi più

· 22 luglio 2016

Se vi lamentate e ripensate ogni giorno alle cose che vi sono capitate, è perché quella meravigliosa persona che avete dentro sta cercando di farsi sentire e vuole guarire. Questo succede perché sapete che, per poter voltare pagina, avete bisogno di stare in pace con voi stessi e capire che, anche se le cose sono andate male, avete provato a fare del vostro meglio, e anche questo va riconosciuto.    

Difatti non potete sopportare ulteriormente quel peso sulla vostra coscienza, poiché non è positivo per voi e, inoltre, non ve lo meritate: ricordate ancora che le conseguenze di un’azione arrivano, ma non sono eterne. 

Avete sofferto abbastanza e, anche se non era ciò che volevate, avete accolto le critiche, provato vergogna e sopportato il moralismo. Ciò nonostante, ci sono cose che devono passare: quando prendiamo delle decisioni, corriamo il rischio di sbagliarci e non tutta la buona volontà che ci abbiamo messo esclude l’opzione dell’errare.   

Buone intenzioni: “Io volevo solo…”

È ovvio che il fatto di agire in bene venga sottovalutato e che alcune persone utilizzino le “buone intenzioni” come scudi per occultare la loro codardia o ricorrano a delle scuse per difendersi. Tuttavia,  ci sono anche persone che non sono così, che si stanno davvero male con se stesse perché quanto successo non era ciò che si aspettavano, perché avevano intenzione di fare del loro meglio.

ragazza con cuore a forma di finestra

Siete arrivati al punto che vi lamentate ripetutamente di come si sono sviluppate le cose e quel “io volevo” o “non era mia intenzione” sono frutto di sensi di colpa che vi minacciano da allora. Queste due frasi simboleggiano la frustrazione di qualcuno che ha cercato di mettere il cuore in un’azione e che, però, ha fallito.

“Sono come tutti: debole, capace di commettere qualsiasi sbaglio,

ma fondamentalmente buono”

-Junot Díaz-

Provate un dolore al petto e pentimento, a niente serve che la persona che ha sofferto vi abbia perdonati e adesso non è più la situazione a farvi male, ma la vostra morale: a nulla vi serve pensare che volevate dare il meglio e vi piacerebbe tornare indietro per cambiare le cose. Tuttavia, la soluzione radica in un’alternativa diversa.

Sforzatevi di perdonarvi

L’unica uscita verso la quale potete dirigervi se volete smuovere la situazione è quella di perdonare voi stessi; per cui, se siete convinti di voler smettere di stare male, dovete provare a farlo. Quando ci riuscirete, smetterete di tormentarvi e tutto si concluderà definitivamente.

È positivo essere capaci di non lamentarsi più per qualcosa che non si può cambiare e che fa parte del passato, proprio perché nelle vostre buone intenzioni risiede la possibilità di ricominciare da capo, di scoprire che nessuno è perfetto e che nemmeno voi lo siete, anche se a chiunque piacerebbe esserlo.

“Il perdono è una virtù dei coraggiosi”
-I. Gandhi-
donna al freddo sotto la neve con passerotto

Aver commesso un errore non fa di voi cattive persone, né un fallimento può trasformarsi nel giudice delle restanti emozioni che provate in questi momenti: abbiate fiducia in voi stessi, valorizzatevi e vedrete che ci saranno ancora tante occasioni per dimostrare che non sempre si perde, che a volte si vince. Riflettete su questo: gli errori non ci definiscono, ma ci aiutano a trasformarci in ciò che siamo. 

Che dare il meglio continui ad essere una medicina quotidiana

Per concludere, vogliamo dirvi perché, a nostro parere, dovete liberare la vostra coscienza da ciò che vi sta facendo male: semplicemente perché crediamo che il mondo abbia bisogno di persone che si facciano guidare da un cuore umile e pieno di bontà, anche se i risultati non sono sempre positivi. 

È necessario dare il meglio di noi stessi alle persone che amiamo ogni giorno, esserci se hanno bisogno della nostra compagnia e tendere loro una mano quando hanno bisogno di un consiglio. E se sbagliamo? In tal caso, potremo perdonarci e continuare a vivere in pace, dopo aver subito le conseguenze del male ormai dissolto.

“L’amore e la buona volontà sono inestimabili per quanto riguarda gli uomini”
-Florence Scovel-

albero rosso a forma di cuore

A volte sembra che la cosa davvero importante non sia l’intenzione, ma quello che si fa, perché è ciò che rimane; ma a volte si dimentica che la buona volontà smuove mari e monti e che, senza di essa, si smuoverebbe solo una pietra. Smettetela, quindi, di punirvi e datevi un’altra possibilità: non sempre le cose vanno male.