Isterofilo: un falso principe azzurro a cavallo

· 20 agosto 2018

Si definisce isterofilo quella persona (generalmente di sesso maschile) che prova una forte attrazione per le donne isteriche. Le donne da cui è attratto un isterofilo, tra le tante qualità ne hanno due in particolare che le rendono perfette agli occhi dell’isterofilo: prima di tutto, sono sempre di bella presenza, seducenti, ma in fondo sono deboli e indifese. Ma dietro quest’apparenza da femme fatale c’è una complicata struttura psicologica.

Generalmente sono uomini eleganti e mantengono una postura molto rigida, per apparire più virili. L’uomo isterofilo è attratto dalle donne deboli e passive, quel tipo di donna che gli permette di sfoggiare tutta la sua virilità.

In genere gli isterofili sono uomini apparentemente molto sicuri di loro che sembrano avere potere. Inizialmente è difficile notare in loro debolezze o passi falsi, si vantano spesso dei loro successi personali o delle loro conquiste in ambito sentimentale. È semplicemente un modo per sottolineare il loro “valore” affinché le donne lo notino.

” A volte penso che l’isteria sia solo una congiura dell’inconscio, che tenta di riprodurre asetticamente lo stato fisico dell’eccitazione sessuale senza il piacere, anzi accompagnandolo con la sofferenza.”
-Yukio Mishima

Gli inizi della relazione tra un isterofilo e un’isterica

L’isterofilo e l’isterica da un punto di vista neurologico sono uno la parte mancante dell’altra. Egli vuole essere di supporto per lei, e lei vuole qualcuno che la aiuti. La donna isterica si sente come una principessa in attesa di essere salvata. L’isterofilo, dal canto suo, vuole essere il cavaliere errante che accorre in suo aiuto. O meglio, questo è ciò che accade all’inizio. Col tempo, si instaurerà un rapporto instabile, mutevole, ma soprattutto malsano.

Prima o poi (più prima che poi) le conseguenze di quelli che sono i problemi latenti in questo tipo di relazioni vengono a galla. La maschera dell’isterofilo cade piuttosto in fretta. Tuttavia, non è sua intenzione ingannare gli altri, infatti anche quando assume quegli atteggiamenti “forzatamente virili” non lo fa in maniera consapevole. Egli crede davvero di essere (e infatti prova a impersonarlo) il cavaliere errante mandato per salvare la sua donna.

Tuttavia, la sicurezza ostentata dagli isterofili mette poco a svanire. Ed ecco che iniziano i dubbi su se stessi. Le insicurezze. Non vogliono più essere i “forti” della situazione. Iniziano ad accorgersi della propria fragilità e  ad avere bisogno della protezione della loro donna. Si tratta di un bisogno impellente, che necessita una risposta rapida.

Coppiache attraversa un tunnel

la reazione della donna isterica

La donna isterica desidera solo un principe azzurro. L’uomo che lei ha sedotto è un uomo che non mostra segni di debolezza e che non rinuncerebbe mai a proteggerla e prendersi cura di lei. Per questo, quando la maschera dell’isterofilo inizia a sgretolarsi, lei non lo accetta. Perde la sua ammirazione verso questo principe azzurro scolorito, quel cavaliere errante che ormai non riesce neanche più a sostenere il peso della sua stessa armatura.

La perdita di ammirazione da parte dell’isterica nei confronti del suo uomo si trasforma ben presto in vero e proprio disprezzo. Allora l’uomo inizia a provare vergogna perché non è capace di incarnare l’ideale della sua donna. Sente di non avere il diritto di essere fragile, ma allo stesso tempo cerca protezione. In questo modo si entra in un circolo vizioso in cui entrambi i partner si sentono frustrati e soffrono.

Incomprensioni di coppia

Con il tempo le cose peggiorano. La donna isterica cova un odio cieco, si sente presa in giro, ingannata. Rivuole indietro quel principe azzurro che aveva visto inizialmente nel suo uomo e per riuscirci ricorre a metodi crudeli e subdoli. Inizia a ridicolizzare pubblicamente il suo partner, mettendo in mostra tutte le sue debolezze, è un modo per farsi giustizia. L’isterofilo nel frattempo assume il ruolo di “martire”.

Quando le fantasie si scontrano con la realtà

Queste relazioni nevrotiche non hanno mai un lieto fine. Generalmente finiscono per essere totalmente “schiacciate” dalla violenza. Il sogno dell’isterofilo è quello di essere l’uomo ideale per la sua donna. Lo vorrebbe davvero, ma non ci riesce poiché è pur sempre un essere umano con le sue imperfezioni, insoddisfazioni e bisogni.

Per quanto riguarda le donne isteriche, vogliono solo trovare l’uomo ideale. L’isterofilo, in un primo momento sembra essere quello giusto, infatti i problemi iniziano non appena la donna si  accorge che in realtà egli è tutt’altro che un principe azzurro. Ciò accade poiché l’isterica non riesce ad accettare di aver scelto come partner un uomo imperfetto, con le sue debolezze, e che le uniche caratteristiche ideali che possiede sono le fantasie che lei stessa ha proiettato su di lui.

La cosa più probabile è che alle fantasie e agli ideali subentrino litigi e violenza, spesso reciproca. Come è reciproco l’alternarsi dei ruoli di vittima e carnefice. Entrambi si sentono presi in giro e arrivano a considerare il partner la causa delle loro sofferenze. Il verificarsi di situazioni del genere è sintomo di una relazione nevrotica.