L’amore non può sopportare ogni cosa

3 febbraio 2015 in Emozioni 8848 Condivisi

L’amore è una cosa splendida. Tutti abbiamo un film preferito in cui i due protagonisti si giurano amore eterno e lottano contro un’infinità di ostacoli al fine di coltivare l’amore della loro vita e di essere felici per sempre. Tuttavia, in realtà, nella vita di tutti i giorni l’amore non è così.

Il grande errore

Le relazioni sono belle, ma se si inizia a provare invidia per le relazioni altrui o se si scopre che ci si è posti limiti che prima non c’erano (come vestirsi, chi vedere, ecc.), probabilmente si è caduti in una relazione tossica. Le relazioni tossiche sono più frequenti di quello che si creda poiché nelle serie tv, nei film e persino nelle riviste ci dicono che quando si ama veramente qualcuno “si sopporta tutto, si accetta tutto, tutto ci va bene” perché altrimenti non è vero amore, ma si tratta di un GRAVE ERRORE.

Pensare che senza quella persona “la vostra vita non ha senso” è pericoloso. Una relazione in una prospettiva tale può minare la vostra autostima e permettere che l’altra persona imponga dei limiti nella vostra vita. Fare scherzi pesanti che fanno stare male l’altro, essere freddi emotivamente o manipolare l’altro dicendo frasi del tipo “è la cosa migliore per te” rientrano in questa categoria.

Se vi state identificando con questo profilo, niente panico: l’importante è che ora che lo sapete potete fare marcia indietro.

Come uscire da una relazione tossica?

– La prima cosa è rendersene conto. È importante che siate coscienti che in realtà il vostro partner non vi sta lasciando liberi e che invece di aiutarvi a migliorare vi sta “orientando” come se foste incapaci.

– Secondo, valorizzatevi. Riconoscete che siete una persona piena di virtù e caratteristiche di valore per il semplice fatto di essere voi stessi. Avete dei sogni e la persona che sta al vostro fianco deve appoggiarvi nel raggiungerli ed essere il vostro compagno, non un ulteriore ostacolo da superare.

– Terzo punto è essere indipendenti. Non avete bisogno di nessuno. Avete tutto ciò che vi serve in voi, tutto quello di cui avete bisogno e che possiate volere dalla vita si trova in voi stessi. È da voi che dipendono i vostri sogni, la vostra vita e i vostri desideri. Ripetetevelo tutte le volte necessarie, magari davanti allo specchio.

E se non si può aggiustare?

Se non c’è un modo per far capire al vostro partner che siete una persona con un’identità propria e che non deve porvi dei limiti e obbligarvi a pensare in modo diverso, se non può smettere di farvi sentire male con le sue sottovalutazioni, allora scappate! La cosa più importante è che in questi casi vi allontaniate completamente e che tagliate tutti i rapporti per avere il tempo sufficiente per guarire le ferite che questa storia vi ha lasciato. Forse vi confronterete con la sindrome da astinenza, ma concentratevi e capite se la vostra ansia e insicurezza sono diminuite visto che non c’è più nessuno a sottovalutarvi.

Pensateci su e a poco a poco distaccatevi, ricordando sempre tutto quello che vi faceva sentire male nella vostra relazione. Se questo risulta essere di più rispetto ai momenti belli, avete proprio preso la decisione giusta.

Guarda anche