Bisogna lasciar andare alcune cose per trovare la felicità

· 20 aprile 2016

Come possiamo lasciar andare qualcosa che ci pesa? Immaginate di fare una camminata e di portare sulle spalle uno zaino pieno di cose. Inizia a farvi male la schiena, vi fermate e guardate dentro lo zaino, per vedere cosa ci avete messo. Vi rendete conto che ci sono vari oggetti che non vi servono e ve ne liberate subito. Come vi sentite adesso? Molto più leggeri! Potrete camminare molto più a lungo, senza stancarvi, ed arrivare lontano.

Ebbene, succede una cosa simile con i sentimenti e gli atteggiamenti che si accumulano durante gli anni. Nel momento in cui imparate ad eliminare tutto quello che non vi serve, camminerete lungo la vita in modo diverso, più felici e liberi. Che ne dite di provare a lasciar andare alcune cose che non vi fanno bene? Iniziate il prima possibile! Non potete nemmeno immaginare com’è bello viaggiare per il mondo senza pesi.

Lasciate andare gli atteggiamenti che ostacolano la vostra crescita

Tra le cose che dovreste provare a lasciar andare, ci sono tutte quelle che non vi aiutano a relazionarvi con gli altri né ad essere buoni con voi stessi.

In primo luogo, lasciate da parte la necessità di avere sempre ragione. Iniziate con una cosa difficile. È possibile che non accettiate l’idea di sbagliarvi e che questo vi causi molti problemi con le persone che amate. Se il vostro ego è più grande della voglia di andare d’accordo con il vostro partner, i vostri genitori o i vostri amici, rivalutate quel sentimento e cacciatelo!

lasciare andare colombe che volano da un braccio

D’altra parte, sarebbe bene eliminare l’affanno di controllare tutto, soprattutto quello che accade intorno a voi. Non è necessario cercare colpevoli o responsabili quando non ci sono… o quando siete voi! È molto più facile puntare il dito sulle persone che avete al vostro fianco, che chinare il capo e dire “sono stato io”. A differenza di ciò che potete credere, assumersi le proprie responsabilità non è un atteggiamento da codardi, ma da coraggiosi.

Lasciate da parte anche la necessità che vi governa di voler impressionare sempre tutti. Non potete pretendere di essere chi non siete semplicemente per piacere agli altri. Cercare di compiacere tutti, in realtà, vi circonda di cattivi amici, che al primo ostacolo vi abbandoneranno. Lo stesso succede nelle relazioni di coppia, al lavoro o in qualsiasi altra relazione. Quando vi toglierete la maschera e parlerete in modo sincero, manterrete al vostro fianco persone valide.

Lasciate andare i pensieri che vi pesano

Fino ad ora vi abbiamo elencato alcuni atteggiamenti che dovremmo abbandonare nei confronti degli altri. Tuttavia, ce ne sono molti altri sui quali dovremmo lavorare in riferimento a noi stessi. Ciò che più ci pensa sono i nostri pensieri negativi ed auto-distruttivi.

Con il vostro modo di pensare, non potete trionfare, andare avanti né continuare ad imparare. Non credete al 100% a tutto quello che passa per la vostra mente, soprattutto alle cose negative e quelle che vi feriscono. Non dimenticate che il cervello può essere usato bene o male…e questo dipende solo da voi.

Dovreste eliminare anche la falsa credenza che non siete capaci di fare una cosa piuttosto che un’altra. Non c’è niente di così impossibile come credete. Niente e nessuno (nemmeno voi stessi) può impedirvi di essere felici e di realizzare i vostri sogni. Spiegate le vostre ali e volate. Fate tutto ciò che vi permetta di essere persone migliori e di avvicinarvi sempre di più ai vostri obbiettivi. Ricordate che potete trasformarvi nel vostro peggior nemico se non vi fidate delle vostre capacità.

La resistenza al cambiamento è un altro peso che dovete eliminare dal vostro zaino. In questo modo, potrete continuare il vostro cammino più leggeri. I cambiamenti sono buoni anche se potreste pensare il contrario. Uscite dalla vostra zona di comfort, non conformatevi al minimo… meritate il massimo! Non resistete a ciò che è diverso. Date ad esso un’opportunità e vi si apriranno molte porte.

ragazza tra mongolfiere

Lasciate andare la paura, i pretesti e il passato

Questi tre sentimenti e pensieri sono molto pesanti e non servono a nulla. La paura è pensare che vi succederà qualcosa di brutto e che per questo non potrete andare avanti. Se avete paura, è più probabile che falliate. Come diceva Franklin Roosvelt: “L’unica cosa di cui dobbiamo avere paura è la paura stessa”, perché è limitante e impedisce di avanzare.

I pretesti sono solo uno scudo per non accettare quello che accade. Magari non ci provate, vi preoccupate per il futuro, non siete sicuri delle vostre capacità, ecc. Molte volte le scuse sono auto-inventate e non reali. Non rimanete in un luogo solo “perché piove”, “perché non so farlo”, “perché fallirò”, ecc.

E, in ultimo, il passato, quel flagello che tanto ci pesa. Non siamo soliti ricordare le vicende belle dei giorni passati, ma solo quelle brutte, quelle che ci hanno feriti profondamente. Il passato va ignorato, perché concentrarvi tanto su di esso, non vi permetterà di vivere e vedere il presente, tanto meno il futuro. Per concludere, condividiamo con voi una frase di Lao Tzu: “Se lasciate scorrere, tutto arriva. Il mondo è per coloro che lasciano andare. Quando ci provate, tutto finisce bene”.