Leggere le biografie e benefici psicologici

24 Aprile 2019
Imparare dai grandi uomini e dalle grandi donne della storia ci aiuta a guardare il mondo da una prospettiva diversa. Sapere in che modo hanno affrontato i loro problemi, come hanno creduto in se stessi, come siano stati capaci di scoprire e sfruttare i loro talenti e dare un senso alla loro vita ci aiuta a trovare la giusta direzione.

Sappiamo quali sono, in generale, i benefici che la lettura offre al nostro benessere psicologico ed emotivo. Si tratta di una strategia efficace per mantenere attivo il nostro cervello e migliorare la nostra empatia e la nostra creatività. Ci avvicina al pensiero ambiguo e aumenta  le connessioni neurali, tra le altre cose. Leggere le biografie ha gli stessi effetti?

Se osserviamo i benefici che la lettura dei vari generi letterari può apportare, la lista di quelli legati alla lettura di biografie aumenta in maniera esponenziale. Leggere le biografie è come salire sulle spalle dei giganti. Ed è proprio vero, infatti è un modo molto efficace per adottare prospettive diverse e più elevate.

Leggere i dettagli della vita di persone ordinarie che sono riuscite a realizzare cose straordinarie è una fonte inesauribile di ispirazione. È questa la principale differenza tra la lettura di storie inventate e la lettura di biografie che parlano di persone come noi. Dal punto di vista psicologico, può rivelarsi uno strumento molto efficace per lo sviluppo di abilità e capacità. Vediamo alcuni dei benefici legati a questo tipo di lettura.

Leggere le biografie: benefici psicologici

Preziose lezioni di vita

Non c’è dubbio sul fatto che la vita sia la migliore maestra. La conoscenza del vissuto di altri individui è una conoscenza acquisita. Agisce su di noi e ci influenza, anche se non ce ne accorgiamo. Questa conoscenza della vita ci fa da consigliera, una sorta di deposito della saggezza che sta al di sopra di tutte le altre conoscenze.

Ovviamente è chiaro che non è possibile accumulare tutte le esperienze della vita, e questa in molti casi è una fortuna. Ma ciò non vuol dire che dobbiamo rinunciare anche alle lezioni di vita che queste esperienze ci lasciano. Conoscere la vita delle altre persone attraverso la loro biografia è un modo per conoscere meglio la vita e le esperienze di vita vissuta, fatte di vittorie e fallimenti, di azioni e conseguenze, di riconoscimenti ma anche di ingiustizie.

Donna legge

Ci fa vedere il mondo da una prospettiva storica

Leggere le biografie è anche un modo per conoscere meglio il luogo, le condizioni sociali e ambientali in cui il personaggio storico in questione viveva. A volte è più facile imparare la storia leggendola dal punto di vista di chi l’ha fatta piuttosto che affidarsi ai grandi trattati della storiografia.

Conoscere la storia ci aiuta a comprendere il nostro presente e il mondo che ci circonda. Conoscere i referenti culturali che influiscono sulla nostra realtà ci aiuta a comprendere il perché di alcuni avvenimenti e persino di alcuni atteggiamenti adottati da noi stessi o dagli altri. Insomma, le biografie ci forniscono strumenti preziosi per affrontare il mondo.

“Quelli che non sanno ricordare il passato sono condannati a ripeterlo.”
– George Santayana-

Promuove la scoperta di se stessi

La scoperta di se stessi è un procedimento che ci aiuta a sviluppare l’autoconcetto. Attraverso i dettagli delle esperienze altrui, delle situazioni in cui si sono trovate e dei limiti che hanno dovuto affrontare ci risulterà più facile farci un’ idea di chi siamo noi in confronto.

Inoltre amplia la prospettiva dalla quale guardiamo alcuni argomenti e l’opinione che abbiamo al riguardo. Ci permette di vedere il mondo in modo diverso e di ottenere diversi punti di vista. O, al contrario, ci fornisce argomenti che avvalorano il nostro pensiero nonostante la prospettiva diversa.

Ci costringe ad affrontare la paura del fallimento

Molte biografie di personaggi illustri contengono preziosi insegnamenti riguardo alla paura di fallire. Tendiamo ad avere la strana convinzione che il successo sia una strada in discesa che può portarci dovunque vogliamo.

Ripercorrere la vita di persone che hanno avuto successo ci aiuterà a comprendere che in realtà la strada non è dritta né in discesa. Che dietro ogni successo ci sono sempre dei tentativi falliti, che noi ingenuamente chiamiamo insuccessi, e che quelle persone invece hanno considerato come lezioni di vita per continuare a provarci e non arrendersi mai. Le sconfitte hanno molto da insegnarci.

Libro leggere le biografie

Accresce la nostra cultura generale

Questa in realtà è una caratteristica comune a tutta la letteratura basata su avvenimenti reali, ma leggere le biografie forse ha il vantaggio di mostrarci molte sfaccettature, in quanto la vita di una persona è un tessuto eterogeneo fatto di molteplici situazioni.

Le biografie ci permettono di conoscere tante realtà diverse, caratterizzate da diversi contesti sociali dei quali non facciamo esperienza nella nostra vita, inoltre le conoscenze che possiamo acquisire attraverso la lettura di biografie abbracciano gli ambiti più vari. L’accrescimento della nostra cultura influisce in maniera diretta sulla nostra autostima.

Si tratta di una lettura facile

Oltre ai numerosi benefici a essa legati, esiste un altro motivo per cui dovremmo optare per la lettura di biografie: le biografie sono probabilmente i libri più facili da leggere.

Scoprire i retroscena della vita dei grandi uomini e delle grandi donne (ma anche di quelli più cattivi e perversi) ci permette di vedere il mondo da una prospettiva diversa. Sapere in che modo hanno affrontato i loro problemi, come hanno creduto in se stessi, come siano stati capaci di scoprire e sfruttare i loro talenti, insomma capire come hanno fatto a dare un senso alla loro vita può essere una fonte di conoscenza e ispirazione per orientare al meglio la nostra vita.