L’importanza di essere grati

· 16 gennaio 2015

C’è sempre qualcosa di cui essere grati. Sii sempre riconoscente per gli affetti e le persone che già hai vicino a te. Un cuore grato ti rende felice. 

(Buddha Siddhārtha Gautama)

Molte volte ci dimentichiamo di quanto sia importante essere grati. Sono molti i temi che nella vita sfuggono al nostro controllo, ma di certo possiamo controllare come reagiamo dinanzi le varie situazioni.

La nostra mente è bombardata da milioni di bit di informazioni al secondo, ragione per cui bisogna filtrare tutto quello che non stiamo cercando in maniera attiva.

Il problema radica nel fatto che, come norma generale, la nostra mente tende a vedere gli aspetti negativi e le carenze. Questo si deve al fatto che, al fine di evitare i pericoli ed assicurare la nostra sopravvivenza, cerchiamo quello che non è contemplato nell’atteso o che possa rappresentare un pericolo.

Tuttavia, se ci facciamo trasportare da questi pensieri negativi, questi possono iniziare a dominare la nostra mente e a danneggiare le nostre aspettative. Iniziamo ad aspettarci situazioni negative e crearle nella nostra vita. Il risultato finale: una vita di esperienze e risultati deludenti e frustranti.

Ad ogni modo, possiamo trattenere la naturale tendenza negativa della nostra mente tramite il riorientamento verso l’abbondanza e verso quello che è positivamente possibile, concentrandoci su quello per cui dovremmo essere grati. 

Con questo cambio di visione, la vostra vita potrà cambiare traiettoria quasi all’istante. Il vostro mondo potrà rivoluzionarsi così come tutto quello in cui credete.

In questo modo vi sentirete molto meglio, poiché sarete grati persino quando le cose non vanno per il meglio e quando sorgono conflitti o problemi.

Imparare ad essere grati per godersi di più la vita

Che visione avete della vostra vita? Siete in grado di valorizzare le cose positive che avete? Su quali aspetti vi concentrate pensando alla vostra esistenza? I punti a seguire possono stimolare la vostra riflessione ed aiutarvi a cambiare la prospettiva che avete avuto finora:

Aprite gli occhi al mondo. Dobbiamo uscire dal nostro “universo chiuso”, guardare l’esterno, gli altri e renderci conto di tutte le cose che possediamo ed essere grati per quello. Per sfortuna, ci sono molte persone che si trovano in situazioni peggiori delle nostre; prendetene coscienza! Di certo dopo sarete molto più grati della situazione in cui vi trovate, della quale probabilmente siete soliti lamentarvi.

Rendetevi conto di tutte le cose brutte che succedono. A volte succedono piccoli contrattempi, ma pensate che sarebbero potuti essere di gran lunga peggiori. È importante rendersene conto ed essere grati del fatto che il problema non sia stato più grave.

Fate caso alle cose belle che vi succedono. Molte volte viviamo la vita senza fare caso alle piccole cose belle che ci succedono ogni giorno perché le cose più “spettacolari” sono più evidenti e saltano di più all’occhio. Tuttavia, se ci pensate un po’, vi accorgerete di quante cose positive ci sono nella vostra vita. È fondamentale ri-educarci per imparare a pensare positivo e a vedere tutto quello che di bello avviene ogni giorno.

Imparate ad essere grati mettendolo in pratica. Si può imparare tutto e la capacità di sperimentare la gratitudine è una parte del carattere che è sempre possibile migliorare, se lo si vuole. Esistono diversi modi per farlo, come ad esempio scrivere ogni giorno su un “diario della gratitudine”, così come consiglia Martin Seligman. Sapevate che l’efficacia della gratitudine nella vita delle persone è scientificamente dimostrata?

Circondatevi di persone con un atteggiamento positivo e riconoscente. Gli atteggiamenti negativi e pessimisti si contagiano in fretta, per questo motivo è importante che le persone che ci accompagnino nella vita abbiano una visione ottimista. Anche noi possiamo aiutare gli altri a vedere tutte le cose belle della loro vita.

Decidetevi a non fare le vittime. Nei momenti difficili oppure quando si perde qualcuno, è importante essere grati per quello che si possiede ancora e per le opportunità che si hanno ancora davanti. Si tratti di non focalizzarsi solo su quello che consideriamo negativo e cercare il lato positivo di ogni situazione. C’è sempre qualcosa di favorevole, anche se all’inizio è difficile individuarlo.

Essere grati è una qualità che tutti ammiriamo nel carattere degli altri, vero? Per questo motivo non ci sono scuse. Tanto meno c’è un’età per essere grati, non si è mai troppo vecchi per cercare di essere positivi e valorizzare tutte le cose meravigliose che si possiedono. 

Provateci! Vedrete che potrete iniziare poco a poco a sentirvi grati delle piccole cose che vi capitano.

Immagine per gentile concessione di Alice Popkorn