Manuale sessuale, un testo vietato per secoli

16 Novembre 2019
Non molti anni fa, in Inghilterra è stato messo all'asta un antico manuale sessuale. Pochi sapevano della sua esistenza, visto che si tratta di un libro che era stato vietato nel XVII secolo.

Non molti anni fa in Inghilterra è stato messo all’asta un antico manuale sessuale. Pochi era a conoscenza della sua esistenza, visto che si tratta di un libro che era stato vietato nel XVII secolo. Il motivo? Il sesso era – ed è tutt’ora- un tema tabù. I censori di ogni epoca ritengono di fare del bene alla società prevenendo una diffusione del sapere in merito a questo argomento.

Il manuale sessuale iniziò a essere distribuito liberamente solo a partire dal 1960. In esso ci sono due aspetti particolari che attirano l’attenzione. Il primo è che il titolo originale era Il manuale sessuale di Aristotele. L’altro che contiene curiosi consigli sulla sfera dell’eros.

L’autore è sconosciuto, questi ha voluto probabilmente voluto usare il nome del grande filosofo greco allo scopo di dare al testo maggior prestigio o farne autorizzare la distribuzione. Per quanto riguarda i consigli, l’aspetto interessante è che riflettono la mentalità dell’epoca e che, alla luce delle conoscenze oggi a nostra disposizione, risultano quasi assurdi.

Un’orgia reale non eccita mai tanto quanto un libro pornografico.

-Aldous Huxley-

Una strana censura

Non è chiaro perché questo antico manuale sessuale fu sottoposto a censura. La maggior parte dei testi che contiene è assolutamente in linea con il pensiero cristiano. Forse alcuni pensavano che il solo affrontare l’argomento avrebbe potuto generare pensieri osceni o degenerati.

Questo manuale descrive l’accoppiamento come un atto carnale, del tutto naturale tra uomini e donne e il cui scopo è la procreazione. A tal proposito, dà consigli per determinare il sesso dei figli e per evitare che nascano con deformità.

Per esempio, dà indicazioni su come la donna debba stendersi sul lato destro dopo l’atto sessuale se vuole un maschio. Per avere una bambina, è necessario sdraiarsi sul fianco sinistro. Indica anche le date più favorevoli per procreare figli dell’uno o dell’altro genere.

Foto del manuale sessuale di Aristotele

L’approccio del manuale sessuale di Aristotele

Sebbene quasi tutti i suoi contenuti sia incentrati sulla riproduzione in quanto tale, il testo include anche alcuni consigli per avere una vita sessuale soddisfacente. Per esempio, dice che il sesso, quando moderato e legittimo, aiuta a liberare la mente e ad accantonare la malinconia.

Il testo chiarisce che se non si hanno rapporti sessuali con una certa regolarità possono insorgere problemi di vista, malessere generale e altri mali più gravi, soprattutto negli uomini. Di contro, quando si hanno troppi rapporti sessuali, il corpo si può “asciugare” e la vita può accorciarsi. Porta come esempio i passeri, che copulano spesso e vivono solo 3 anni.

Assicura inoltre che le caratteristiche dei figli dipendono dal pensiero della madre. Se ella pensa a esseri terrificanti dopo il sesso, il figlio potrebbe nascere con malformazioni alle labbra o con peluria sulla lingua. Di conseguenza, si consiglia alle donne di fissare il proprio sposo e di pensare solo a lui affinché il figlio gli assomigli.

Altri avvertimenti e raccomandazioni

Questo antico manuale sessuale raccomanda alle donne di non consumare pasti troppo grassi o piccanti, visto che questi “riscaldano troppo il corpo”, spingendole alla libido. Allo stesso tempo, le invita a compiacere i propri mariti: farlo eviterà che cadano tra le braccia oscene di qualunque “prostituta bugiarda”.

Manuale sul sesso pagine

Consiglia ai mariti di mettere da parte le preoccupazioni prima di consumare il rapporto sessuale, di fomentare il proprio lato animalesco e di fare uso della fantasia per godere di un’esperienza più piacevole. Li invita a non avere rapporti con la propria moglie troppo spesso, quindi recita così: “le donne, in generale, sono più soddisfatte con un rapporto ben fatto una volta che con uno fatto spesso, ma male”.

Dopo che l’uomo ha “fatto già ciò che la natura lo ha spinto a fare”, gli si ricorda di fare attenzione a non ritirarsi troppo in fretta dal talamo d’amore. Secondo l’autore, facendo ciò si corre il rischio di far entrare aria fredda nel ventre femminile, il che potrebbe portare a pericolose conseguenze. Infine, pone un’annotazione sull’infedeltà: è corrotta e causa malattie.

Sebbene questo antico manuale sessuale non sia paragonabile al Kamasutra, ha comunque un valore documentale molto forte. Si tratta di un testo che ci aiuta a comprendere alcune delle idee che la nostra cultura ha accettato, promosso o censurato nel corso dell’evoluzione. Comprendendo più a fondo il passato, capiremo di più l’oggi e saremo più preparati al domani.