Mensa scolastica e vantaggi

8 Febbraio 2019
Spesso i genitori si chiedono se far mangiare i loro figli a scuola sia una buona idea. In questo articolo vi parleremo dei vantaggi della mensa scolastica

L’alimentazione dei propri figli è una della principali preoccupazioni per i genitori di tutto il mondo. È essenziale che i bambini mangino bene, ma in più di un’occasione, i pasti diventano un vero e proprio problema. Oltre a generare ansia o rifiuto, la relazione con gli alimenti può diventare conflittuale. Iscrivere i ragazzi alla mensa scolastica è una possibile soluzione ad alcuni atteggiamenti problematici nei confronti del cibo. Inoltre, come vedremo in questo articolo, offre molti altri vantaggi.

La mensa scolastica è un servizio offerto dalla maggior parte delle scuole. Anche l’alimentazione e la nutrizione, infatti, sono di vitale importanza durante la fase di crescita dei bambini. Può rappresentare un modo diverso per socializzare con i compagni e superare eventuali cattive abitudini alimentari apprese in casa.

“Uno stomaco vuoto non è un buon consigliere politico.”

-Albert Einstein-

Vantaggi della mensa scolastica

La mensa scolastica punta a essere un’ulteriore forma di educazione alla salute, poiché favorisce lo sviluppo di abitudini igieniche e incoraggia una corretta alimentazione.

Un altro vantaggio da sottolineare è che i bambini impareranno l’uso corretto di posate e tovaglioli, nonché l’adozione di una corretta postura del corpo durante il pasto. Senza dimenticare che impareranno anche a rispettare i loro compagni di classe e il personale che lavora nella mensa della scuola.

Mangiare a scuola aiuta i bambini a sviluppare abilità cooperative e sociali. Per esempio, impareranno a modulare il volume della voce per poter conversare e rafforzeranno l’interiorizzazione delle buone maniere.

 

Bambini in mensa scolastica

Le abilità sociali vengono sviluppate anche in questi spazi. I vostri figli trascorreranno del tempo con i compagni anche fuori dalla classe, in un ambiente più rilassato e piacevole. Potranno sedersi accanto a nuovi amici e stabilire relazioni con persone diverse o anche rafforzare i legami con quelle che conoscono già.

D’altra parte, la scelta della mensa scolastica vi aiuterà ad alleggerire il lavoro in casa e diversificare il tempo libero che trascorrete con i bambini. In questo modo, grazie alle nuove abitudini acquisite mangiando a scuola, potrete stare insieme fuori dai pasti, a giocare e parlare. Molte volte, mamma e papà cucinano mentre il loro bambino guarda la TV, senza che ci sia un vero momento di condivisione.

In effetti, è molto probabile che i vostri figli si comporteranno meglio quando pranzano e cenano a casa. Sempre a patto che l’esperienza nella mensa scolastica sia positiva.

Quando mandare i figli alla mensa scolastica?

A seguire vedremo alcuni casi in cui è consigliabile portare i bambini alla mensa della scuola.

Non mangiano bene a casa

L’imitazione è fondamentale nell’apprendimento dei bambini. Quando vedranno i loro amici mangiare, saranno incoraggiati a farlo anche loro. In presenza dei genitori, sentono addosso l’attenzione e spesso, anche solo per dispetto, rifiutano determinati cibi.

Nella mensa, però, non godono di così tanta attenzione e saranno spinti a mangiare anche i piatti che meno amano, come le verdure.

Socializzano poco

La mensa scolastica è uno spazio dove è possibile condividere momenti con gli altri e socializzare. Tutti i compagni di classe si trovano assieme. Inoltre, il pasto è un momento di relax, ideale per stabilire relazioni e divertirsi.

Avete poco tempo per cucinare

Uno dei motivi più comuni per iscrivere i bambini alla mensa scolastica è il poco tempo disponibile dei genitori per cucinare. Spesso si ricorre ad alimenti confezionati che non sono in linea con il fabbisogno nutrizionale dei piccoli in via di sviluppo.

Nelle mense vengono preparati cibi sani ed equilibrati, seguendo precise indicazioni fornite da un dietologo o da un nutrizionista. Viene eseguito anche un controllo da parte delle ASL con la collaborazione degli enti pubblici interessati.

“Nessuno si annoia a tavola, durante la prima ora.”

-Anthelme Brillant-Savarín-

 

Bambini che mangiano le verdure nella mensa scolastica

Nessun problema in caso di allergia

Le allergie possono essere un motivo di esclusione sociale per i bambini, dal momento che viene dedicato loro un trattamento speciale. La mensa scolastica, al contrario, è perfettamente attrezzata per sopperire a queste esigenze.

Verranno previsti dei menù alternativi per i bambini che presentano allergie a determinati cibi o intolleranze alimentari. Oltretutto, potranno mangiare assieme ai loro compagni in modo del tutto normale.

Impareranno routine e orari

La mensa scolastica prevede degli intervalli che si ripetono ogni giorno e che tutti i bambini devono rispettare. Si tratta di veri e propri orari che stabiliscono un tempo limitato per ogni portata. Ciò favorisce la loro concentrazione al momento di mangiare e, soprattutto, impareranno a finire il piatto senza lasciare nulla.

Amplieranno i loro gusti

Come sapete bene, l’esempio è fondamentale nell’educazione dei bambini. Per questo motivo è poco probabile che i vostri figli si abituino a mangiare tutto se voi per primi rifiutate determinate pietanze.

Nella mensa scolastica, oltre a seguire una dieta equilibrata e a base di prodotti controllati, i bambini conosceranno nuovi sapori e amplieranno la gamma di piatti di solito preparati in casa.

“L’unico modo per stare bene è mangiare ciò che non vuoi, bere ciò che non ti piace e fare ciò che preferiresti non fare.”

-Mark Twain-

 

Mensa scolastica

Abitudini più salutari, imparare ad assaggiare e mangiare tutti i cibi, saper stare a tavola nel rispetto dei compagni e di chi serve. Sono questi alcuni vantaggi della mensa scolastica. Senza dimenticare la possibilità, per qualche genitore stanco, di alleggerire notevolmente i compiti domestici.

La mensa scolastica può diventare un’esperienza molto vantaggiosa per voi e per i vostri figli, tanto dal punto di vista educativo che alimentare. Se i bambini vanno alle elementari, informatevi e controllate sempre che questo servizio sia adeguato e adatto alle esigenze dei piccoli.