Migliorare una giornata storta: 5 trucchi

9 gennaio 2018 in Curiosità 0 Condivisi
Donna all'interno di un ombrello che galleggia su un lago

Chi non ha mai avuto una giornata storta? Una di quelle in cui ci si sveglia e sembra che tutto stia cospirando per farci uscire dai gangheri. Il sapone è finito, la colazione si brucia. Appena si esce dalla porta comincia inaspettatamente a piovere. Le persone ci guardano come se gli avessimo fatto qualcosa di male. Diciamo una cosa e gli altri capiscono il contrario. E tutto, ma proprio tutto, va male…

Una giornata storta capita anche quando si ha qualcosa di importante in mano e tutto si rovina. Forse un’attività lavorativa molto rilevante per noi. L’abbiamo preparata con estrema cura e, infine, i risultati sono deludenti o un incontro con una persona speciale che viene cancellato, dopo che avevamo già tutto pronto.

Nessuno si salva da una giornata storta. La verità è che non dobbiamo necessariamente accettarla, tutt’altro. Si può sempre fare qualcosa per migliorare una giornata storta. In fin dei conti, si tratta sempre di un giorno della nostra vita. E finché c’è vita, ci sono modi per risolvere ciò che non va bene.

“Il successo non è vincere sempre, ma non perdersi mai d’animo”.

-Napoleone Bonaparte-

Consigli per migliorare una giornata storta

1. Una pausa

Le situazioni stressanti a volte hanno la meglio su di noi. Iniziano con un fastidio, continuano con una sempre maggiore preoccupazione e quando meno lo pensiamo, siamo già un fascio di nervi, pronti a esplodere. Se freniamo lo stress in tempo, la nostra giornata storta migliorerà.

Ogni volta che ci si presentano situazioni stressanti, bisogna fare una piccola pausa. E se è possibile, una pausa più lunga. Approfittiamone per respirare, per ascoltare una bella canzone o leggere qualcosa di bello, o semplicemente per fare una breve passeggiata. Ciò contribuirà a ridurre lo stress e pensare con più lucidità.

Donna davanti ad un oceano che pensa a come migliorare una giornata storta

2. Rifiutare le profezie autoavveranti

Che un giorno abbia un brutto inizio non significa che il resto della giornata sarà uguale. E tantomeno un brutto momento preavvisa dell’inizio di tempi difficili. Tuttavia, a volte cadiamo nell’errore di credere che il male è solo un annuncio del peggio.

Così, senza rendercene conto, iniziamo a formulare profezie autoavveranti negative. Diciamo frasi come “Avrei fatto meglio a non alzarmi dal letto” oppure ” Sono sfortunato” e altre frasi del genere. Quando meno ce lo aspettiamo, trasformiamo in realtà queste profezie all’interno della nostra testa.

Il segreto è quello di spostare il focus dal negativo al positivo, o almeno trovare possibili alternative. Cercare soluzioni ci aiuterà a migliorare una giornata storta, piuttosto che stare a far nulla e a lamentarci.

3. Modificare la chimica del corpo

Il cattivo umore e lo stress causano cambiamenti chimici nel corpo. In particolare nel cervello. Alcuni ormoni vengono attivati, mentre altre sono inibiti. Tuttavia, non si esce da questo stato senza fare nulla. È necessario agire affinché questa sostanza chimica si modifichi.

Un modo per raggiungere questo obiettivo è fare un po’ di sport. Può essere una camminata a passo veloce o un allenamento leggero. E, perché no, si può ballare. Muoversi aiuta a ripristinare l’equilibrio chimico perso. Un’altra opzione è assumere alcuni alimenti sani. In particolare frutta o verdura fresca. L’obiettivo è attivarsi.

Persona che cammina tentando di migliorare una giornata storta

4. Focalizzarsi sul costruttivo

Si può sempre imparare da tutto ciò che ci succede. È sufficiente adottare l’atteggiamento giusto. Bisogna solo aprire la mente e chiedersi se è racchiuso un insegnamento in quanto ci è successo. Che cosa significa tutto questo per noi?

È altrettanto importante portare alla mente idee positive. Si pensi, per esempio, a quei giorni in cui tutto va bene. Portiamo la nostra mente a ricordi piacevoli. Guardiamo attentamente e apprezziamo il buono che è intorno a noi. Dobbiamo essere riconoscenti per tutte queste cose.

5. Fare qualcosa di più

Una giornata storta è anche un’ottima occasione per chiedere di più a noi stessi. Sì, chiedere di più. Se facciamo mezz’ora di esercizio fisico al giorno, passiamo a un’ora. Se normalmente lavoriamo bene, facciamolo meglio. Dedichiamo più tempo e sforzo. Si può anche fare qualcosa di speciale per una persona a cui non abbiamo prestato attenzione.

Donna con le braccia allungate, felice di aver migliorato una giornata storta

Sdraiarsi su un divano e bloccare qualsiasi attività non è un’opzione. E non lo è nemmeno passare tutta la giornata con un atteggiamento negativo. Al contrario, è meglio incanalare il disagio che si sente in uno sforzo aggiuntivo. Questo sicuramente ci farà sentire meglio con noi stessi. L’umore migliorerà.

Ricordate che non importa cosa succede, anche una giornata storta finisce. L’indomani il sole sorge di nuovo. Se siamo riusciti ad affrontare le circostanze, domani sarà molto meglio. Sta a noi fare in modo che sia così.

Guarda anche