Non ci amano, ma non ci lasciano andare

· 5 marzo 2018

L’amore ci mette sempre di fronte a dei bivi, anche se spesso si tratta di labirinti. A volte, però, la confusione che si crea non è poi così gratificante, pensiamo, ad esempio, a quelle persone che non ci amano, ma non vogliono nemmeno lasciarci andare.

Da una parte, sappiamo che queste persone non sono davvero interessate a noi, non si curano dei nostri bisogni e non fanno alcuno sforzo per renderci felici. Tuttavia, quando arriviamo al limite e decidiamo di porre fine alla relazione, ci promettono subito mari e monti assicurandoci di non volerci perdere.

Questo tira e molla è distruttivo. A volte finiamo per pensare che siamo noi ad essere confusi, ma poi continuiamo a vedere segnali di disinteresse. E il ciclo ricomincia. Come bisogna comportarsi in una situazione così angosciante?

Dove non si può amare, bisogna passare oltre.

Friedrich Nietzsche

Vi consigliamo di leggere anche: Cosa accade quando si chiude una relazione tossica

Come capire quando non ci amano?

L’amore causa sempre un po’ di sofferenza. Se si tratta di un amore sano, però, dovrebbe regalare più momenti di benessere che di dolore. Dovrebbe anche basarsi sulla chiarezza d’intenti, anche se questo non esclude dubbi o contraddizioni di tanto in tanto. In sintesi, l’amore dovrebbe renderci felici.

Ragazzo che si allontana dalla fidanzata

Partendo da questo presupposto, è facile renderci conto che non ci amano quando sono più i momenti brutti rispetto a quello belli, quando passiamo più tempo a soffrire per le assenze e le incomprensioni che a stare bene insieme, quando ci rendiamo conto di non sapere più cosa vuol dire provare la pace interiore, ma abbiamo sempre la sensazione di un uragano nel cuore.

Quando non ci amano non ci prestano attenzione a sufficienza, trascurano i nostri bisogni e i nostri sentimenti oppure ci sottovalutano, rifiutano o criticano. È facile capire quando qualcuno non ci vuole davvero bene, la cosa difficile è accettarlo e prendere una decisione in merito.

Perché non ci lasciano andare?

La cosa sconcertante è che nonostante non ci vogliano bene, non ci lasciano nemmeno andare. Ovviamente questo ci confonde. Se amiamo una persona, ci convinciamo di essere ricambiati, anche se in un modo diverso. Una prova è che la persona in questione non accetta il nostro voler porre fine al rapporto. Ma perché accade questo?

Leggete anche: Crisi d’astinenza emotiva: il dolore dopo la fine di una relazione

Cuore incatenato

Le ragioni principali sono tre:

  • Un bisogno egoistico. L’altra persona sa di non amarci, ma ha bisogno di noi. Forse ha paura della solitudine o non ha ancora trovato un nuovo partner: se accade, non esiterà a rompere con noi.
  • Possessività ed egocentrismo. Molte persone non tollerano l’idea che qualcun altro prenda il loro posto, sono possessive e pensano che il partner sia una cosa che non devono assolutamente perdere. Non possono accettare l’idea di essere lasciati, questo causerebbe loro una ferita narcisistica.
  • Mancanza di maturità. Forse alcune persone non hanno la minima idea di cosa voglia dire amare qualcuno. Vogliono essere amati, ma non sanno ricambiare.

Quello che accomuna queste motivazioni è l’egoismo. Si tratta di persone che mettono i loro bisogni al di sopra di quelli del partner, per questo non si curano di fargli del male quando non si assumono la responsabilità dei loro limiti o delle loro mancanze.

Come superare questa situazione?

Se anche voi, cari lettori, state vivendo una situazione simile, vi consigliamo di non lasciar passare troppo tempo prima di mettere in ordine le cose. Da un simile rapporto asimmetrico non può venir fuori niente di buono, anzi, tutto l’opposto. Inizierete ad avere sempre più problemi, più sfide da affrontare, oltre che insicurezze e blocchi psicologici.

La prima cosa da fare è analizzare la situazione e capire se il vostro partner vi ama davvero, non lasciatevi influenzare dal vittimismo. Semplicemente cercate di riflettere se il vostro partner è davvero interessato a voi e se vi arricchisce o completa in qualche modo. Esponete le vostre ragioni e cercate di capire le sua, forse non sa nemmeno perché agisce così.

Ritratto rovinato di un giovane

Il passo successivo sarà lasciare andare questa persona, cancellarla dalla vostra vita, usando qualsiasi risorsa abbiate a disposizione. Non vale la pena di avere un rapporto del genere, vi fa solo del male, vi limita e potete finire per ammalarvi. Se pensate che sia impossibile chiudere, che non sarete in grado di tollerare il dolore, allora è giunto il momento di chiedere aiuto. Quello che state vivendo non è amore, è qualcos’altro.