Non vi tratteranno di nuovo così

15 giugno 2015 in Emozioni 2371 Condivisi

Sebbene si dica “non fare agli altri ciò che non vuoi che sia fatto a te”, non ci si ferma mai a pensare se si è disposti ad accettare quello che gli altri fanno a noi.

Sembra un gioco di parole, ma in pratica quello che dovete sapere è che cosa possono fare gli altri per causarvi dolore. Non sempre lo faranno in modo intenzionale, ovvio, ma non per questo vuol dire che dobbiate passare attraverso quel brutto periodo.

Le relazioni personali non sono affatto semplici. Parliamo di coppie, genitori, colleghi, amici, fratelli e persino sconosciuti. Oggigiorno è molto facile trovare gente “tossica” che prosciuga le forze e l’energia. Pertanto, prestate attenzione a questi consigli per evitare che gli altri vi facciano soffrire.

Oltre a migliorare i vostri rapporti, vi sentirete molto meglio con voi stessi. Difendete i vostri diritti non permettendo:

– Le discussioni senza senso. Alle persone piace discutere e litigare, questo è assodato, ma non per questo bisogna accettarlo e prendere parte alle discussioni e ai litigi, soprattutto se non portano a nulla. Non cercate di dare spiegazioni tutto il tempo, ricordate che i vostri amici non ne hanno bisogno, e i vostri nemici nemmeno.

Le persone possono o meno comprendere, questo dipende da loro. Per tale motivo, non sprecate il vostro tempo prezioso (né quello degli altri) ad approfondire questioni prive di importanza o che possono portare a problemi peggiori. Quando vi rendete conto che una conversazione o un dubbio non porta da nessuna parte, sarà meglio metterci un freno in maniera intelligente.

– La negatività. Come detto prima, nel mondo ci sono persone pessimiste che cercano sempre il lato negativo delle cose e che non sono mai contente. Sta a voi guardate il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto in ogni situazione. In più, queste persone negative non vi aiutano a concretizzare i vostri sogni, bensì frenano i vostri obiettivi. Il pessimismo è contagioso e vi succhia le energie.

– I paragoni. Esiste al mondo qualcosa di più fastidioso dei paragoni? Sì, lasciarsi trasportare da loro. Non serve a nulla comparare ciò che hanno gli altri perché ogni persona è un mondo a sé stante. L’unica persona con cui vi è permesso paragonarvi siete voi stessi in periodi passati, perché in fondo dovete solo lottare per superare voi stessi. Non permettete agli altri di mettervi alla prova.

basta

– L’intimidazione. Le persone che con parole, gesti o azioni vi intimidiscono non sono una buona compagnia. Questi individui vorranno usare il loro potere mentale, emotivo o persino fisico per tirare fuori il meglio di voi e poi spogliarvi dei vostri pregi. Nessuno ha il diritto di farvi sentire da meno. Difendete ciò che vi appartiene, non lasciate che gli altri vi calpestino per scalare il successo, a prescindere da quale tecnica utilizzino.

– Il rancore. Non vale la pena portare o accumulare questo sentimento nel cuore. L’energia vitale che avete ogni giorno dovrebbe essere usata per cose più produttive e positive. Ricordate che è meglio chiedere scusa, perdonare e girare pagina piuttosto che rimanere con sentimenti dolorosi, vivere nel passato ed essere orgogliosi.

– Il ricordo del passato. In realtà il problema con il passato è che lo afferrate e non potete avanzare. Molte persone potrebbero usare i vostri errori del passato per avvelenare il vostro presente, per farvi sentire infelici e così via.

La vita è breve, non vi aggrappate al passato, andate avanti, proseguite per il vostro cammino. Non rinnegate nemmeno quello che avete fatto, non pentitevi. Imparate a usare quegli avvenimenti come insegnamenti per non ripetere gli stessi errori.

– Gli ostacoli per essere felici. Nessuno merita di essere felice quanto voi. Ricordate questa frase e marchiatevela a fuoco se necessario. Non importa quello che gli altri dicano o pensino di voi. Nessuno può giudicarvi o sbattervi in faccia quello che ha fatto più di voi. La felicità può essere effimera o eterna, dipende dal vostro atteggiamento.

Apprezzate tutto ciò che avete, non permettete che l’invidia o gli “influssi negativi” vi intristiscano neanche per un solo giorno della vostra vita. Nessuno è così importante da alterare il vostro buonumore e la vostra felicità!

Guarda anche