Sette rimorsi tardivi

· 11 maggio 2015

I rimorsi sono uno dei sentimenti più inutili. Inducono a un conflitto permanente con se stessi e, anche così, non si può fare nulla al riguardo se non perdonarsi. La soluzione migliore è non arrivare a provarli. La medicina in questo caso deve essere preventiva. Per questo motivo vi proponiamo una lista di situazioni di cui ci si può pentire se non si prendono provvedimenti in tempo.

Non dire “ti amo”

Dispiace quando non si è detto “ti amo” a una persona speciale che per una ragione o per l’altra non c’è più. Non bisogna essere parsimoniosi nelle manifestazioni di affetto. Perché trattenere queste parole che possono rendere felice una persona e che vi impedite di pronunciare? Dite a chi amate che l’amate oggi stesso.

Prolungare un “amore sbagliato”

Chi non è stato coinvolto in una relazione d’amore tormentata? Si tratta di quei legami che si sa che sono dannosi, ma che vengono mantenuti per pura ostinazione. Sono quella tipologia di amori in cui predominano i litigi, le urla, la gelosia, l’indifferenza e chi più ne ha più ne metta. Quando finalmente si ha il coraggio e si chiudono queste relazioni, ci si rende conto di tutto ciò che ci ha infastidito.

Non condividere abbastanza tempo con le persone care

A volte la routine ci avvolge e si perde la prospettiva di molti momenti preziosi. Ci si riempie di impegni o di abitudini meccaniche e si finisce per dedicare la maggior parte del tempo ad attività lavorative o domestiche. Tuttavia, non si trova un momento per parlare con quelle persone speciali che meritano veramente il nostro tempo e che arricchiscono profondamente la nostra vita.

Dimenticarsi dei nonni

I nonni sono il cuore della propria storia. Sono chi vi permette di riconoscere da dove venite e, in gran parte, chi siete. Le loro vite sono un libro aperto per chiunque voglia leggerlo. Hanno la saggezza data dall’esperienza e sebbene non abbiano sempre ragione, possono offrire una prospettiva dimostrata su molti temi della vita.

Non giocare con i bambini

Chiunque abbia visto lo sviluppo di un bambino si rende conto facilmente di una realtà sconcertante: crescono a una velocità impressionante. Oggi sono dei neonati che hanno bisogno di ricevere tutto da voi, ma in un batter d’occhio diventano adolescenti che non vogliono vedervi immischiati nei loro affari. I momenti di gioco con i vostri figli saranno svaniti per sempre senza nemmeno accorgervene.

Non aver lasciato un lavoro sbagliato

C’è chi preferisce sopportare un lavoro che detesta piuttosto che correre il rischio di andare in cerca di nuovi orizzonti. Il tempo passa velocemente e se non si prende una decisione al riguardo, si potrebbero sprecare i migliori anni della propria vita in una attività che alla fine non è stata nient’altro che una protezione per le proprie paure.

Vivere per l’opinione degli altri

Agire per compiacere gli altri è una delle perdite di tempo più grandi che ci possano essere. Tutto ciò che si fa può essere oggetto di critiche, ma se qualcuno pensa in modo negativo su di voi, ciò non altera affatto le vostre vite a meno che non lo vogliate. Potreste pentirvi di non aver osato essere voi stessi.

Immagine per gentile concessione di: Cirofono.