Ostracismo nella coppia: come influenza la relazione

L'indifferenza emotiva in una coppia si chiama ostracismo. Questa forma mascherata di abuso si verifica quando un partner ignora frequentemente i bisogni, le richieste o i desideri dell'altro rispondendo con il silenzio o l'evitamento del conflitto o delle richieste.
Ostracismo nella coppia: come influenza la relazione

Ultimo aggiornamento: 04 giugno, 2021

Esiste una forma di abuso psicologico nelle relazioni che potremmo chiamare ostracismo nella coppia. Nell’antica Grecia, per punire coloro che erano considerati pericolosi, li si sottoponeva al bando e all’isolamento. Questa esclusione finiva per diventare una dura condanna per la persona, perché le era impossibile sopravvivere se privata della protezione e la considerazione del popolo.

In ambito sentimentale è possibile assistere alla medesima dinamica. Si tratta in genere di coppie in cui la comunicazione è assente e uno dei due ostracizza l’altro.

Questa indifferenza include comportamenti come ignorare il partner, non occuparsi dei suoi bisogni comunicativi o emotivi, ma anche non essere presente per una quantità sostanziale di tempo.

Una sana comunicazione prevede tre elementi: mittente, destinatario e messaggio. Nelle relazioni basate sulla freddezza emotiva, ci sono un messaggio e un mittente, ma non il destinatario è assente.

La persona che ostracizza non è disposta a comunicare con il partner, si rifiuta di ascoltarlo e cerca di metterlo a tacere attraverso comportamenti caratteristici, come non rispondere al telefono o abbandonare in cui vivono.

“A volte l’indifferenza e la freddezza feriscono più dell’avversione vera e propria.”

-J. K. Rowling-

Ragazza che ignora il partner.

Segnali di ostracismo nella coppia

Possiamo capire se il partner ci ostracizzando tramite diversi segnali. Ecco quali sono:

  • Rifiutarsi di parlare di una questione conflittuale. È normale, e a volte persino salutare, che le coppie litighino. Quando c’è ostracismo nella coppia, uno dei due desidera risolvere il conflitto o raggiungere un accordo, ma l’altro non asseconda il suo atteggiamento. Può anche succedere di essere del tutto ignorati, come se si stesse parlando al muro. Una situazione simile ripetuta nel tempo può minare profondamente l’autostima.
  • Ignorare le domande o rispondere con monosillabi. La persona che compie l’ostracismo risponde spesso con monosillabi alle manifestazioni di attenzione che l’altra persona le rivolge. Lo scopo è che il partner finisca per stancarsi e smetta di parlare. Il problema è che ciò genera disagio nella coppia che non viene risolto, dunque si accumula.
  • Evitare ogni tipo di contatto fisico e visivo. La vittima di ostracismo non si sente amata, al contrario averte rifiuto al punto da pensare che il partner sia disgustato. Questa idea ha un impatto diretto sull’autostima, poiché la persona può finire per credere di non meritare affetto o contatto, di non essere desiderabile o attraente, ecc.
  • Non accompagnare agli eventi sociali. È vero che ognuno deve poter mantenere la propria essenza all’interno della coppia, ma è anche vero che il partner deve essere presente. Se si rifiuta sempre di assistere a un evento, una riunione, un appuntamento, etc, probabilmente non li ritiene importanti.
  • Non ottenere un sostegno incondizionato. Strettamente legato al punto precedente. Il partner dovrebbe dare e ricevere amore e sostegno. Se annulla i progetti e sogni dell’altra persona, non esprime incoraggiamento o motivazione, non offre un sostegno incondizionato.
  • Non mostrare affetto. Nonostante le difficoltà, la coppia continua ad amarsi. Questa realtà dovrebbe essere un pilastro per la relazione. Si può discutere, ma sempre con affetto, rispetto e cercando di raggiungere accordi che vadano a beneficio di entrambi.
Donna triste a letto.

Quali sono i sentimenti della vittima?

L’ostracismo nella coppia si manifesta attraverso diversi comportamenti o segnali. A volte possono passare inosservati perché non si tratta di un abuso fisico o psicologico diretto. Non ci sono insulti o umiliazioni verbali. Il problema è che pur così, l’ostracismo può essere più doloroso di una aggressione diretta.

A volte la vittima si illude con scuse per non lasciare la relazione perché pensa che questa indifferenza non sia altro che un comportamento passeggero. Allo stesso modo, è normale pensare che il partner sia così e che la propria missione sia tollerarlo o che non si tratti di “un grosso problema”.

Alcune persone intorno possono anche indurre a credere che tutti hanno dei difetti e che dunque bisogna accettare il partner che si comporta in questo modo. Eppure, la vittima soffre ogni giorno perché non può prevedere quando il suo partner inizierà a ignorarla.

Spesso si trova immersa in un perenne stato di ansia: accumula messaggi non detti e questioni in sospeso. È comune anche provare paura. Non ci si esprime perché l’esperienza dice che l’indifferenza potrebbe ripresentarsi, quindi anche il dolore e la tristezza che genera.