Personaggi storici affetti da depressione

27 agosto, 2020
Queste figure storiche hanno saputo convivere e affrontare la depressione; non hanno lasciato che questo disturbo emotivo impedisse loro di cambiare il mondo.
 

Sono stati tantissimi i personaggi storici affetti da depressione, ma questo non impedì loro di ottenere grandi successi o di avverare i propri sogni. Dall’abolizione della schiavitù alla stesura di grandi romanzi, fino alla capacità di donare un sorriso agli altri a qualunque costo… Hanno osservato e donato la luce sebbene fossero circondati dalle tenebre. Oggi parleremo di 8 personaggi storici affetti da depressione.

Alcuni personaggi storici hanno sofferto di depressione, ma sono comunque stati capaci di trovare la forza, la motivazione e le energie necessarie per lasciare il segno nel mondo.

8 personaggi storici affetti da depressione

1- Abraham Lincoln (1809-1865)

Abraham Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, lottò per tutta la vita contro la depressione. All’epoca questo disturbo dello stato d’animo era noto anche come malinconia, e così i suoi coetanei lo descrivevano come una persona estremamente malinconica e dallo sguardo severo. Ma fu questo disturbo a dargli il coraggio necessario per diventare una delle figure più emblematiche della guerra di secessione americana.

A volte la depressione di cui soffriva Lincoln era accompagnata da attacchi di panico, soprattutto da quando aveva iniziato a praticare la professione di avvocato nell’Illinois.

Grazie allo studio del suo albero genealogico, sappiamo che la famiglia Lincoln era predisposta alla depressione. Ma a dare inizio a un importante periodo depressivo per Lincoln furono un grande amore, la morte della sorella e quella di un caro amico.

 
Foto in bianco e nero di Abraham Lincoln.

2- Edgar Allan Poe (1809-1849)

Il noto scrittore di racconti horror soffriva di depressione e alcolismo. Molti dei suoi racconti si ispiravano a esperienze tragiche che avevano segnato la sua vita.

Gli incubi e le allucinazioni sempre presenti nella sua vita. Il poeta francese Charles Baudelaire, di fatto, scrisse di Poe che questi era nato sotto il segno della sfortuna.

Il padre abbandonò la famiglia quando il piccolo Edgar aveva solo un anno; poco tempo dopo sua madre morì di tubercolosi. Poe e i suoi fratelli rimasero orfani. Suo fratello maggiore venne adottato dai nonni, mentre lui e sua sorella minore da due coppie amorevoli.

Perché Poe è tra i personaggi storici affetti da depressione

Edgar venne educato presso una delle migliori scuole degli Stati Uniti e presto diede mostra delle sue grandi abilità di scrittore. Manifestava, tuttavia, anche comportamenti impulsivi e un’indole iraconda, accompagnati da un eccessivo consumo di alcol. L’alcolismo, insieme al consumo di droghe, fu causa della sua morte prematura a 40 anni.

Eppure, i profondi stati depressivi e gli alti e bassi emotivi gli concessero una creatività senza confini, grazie alla quale si dedicava per ore alla scrittura, secondo quanto raccontava lui stesso.

 

3- Charles Dickens (1812-1870)

Uno dei più grandi scrittori inglesi di tutti i tempi, tra le sue opere più note ricordiamo Oliver Twist e Canto di Natale.

Charles Dickens aveva una vita pubblica molto felice, ma una vita privata e personale segnata da profonda infelicità, frutto di uno stato d’animo depressivo. Alcuni dei suoi conoscenti affermavano che a volte veniva invaso da una profonda tristezza.

4. Lev Tolstoj (1828-1910)

Negli ultimi anni di vita, lo scrittore e critico russo dovette affrontare una grave forma di depressione, secondo le analisi di diversi psicologi e psichiatri.

Dopo la stesura di Guerra e Pace, si lasciò travolgere da un periodo di profonda depressione che raggiunse l’apice durante la stesura finale di Anna Karenina, stando alle testimonianze di parenti e amici.

Pensava alla morte e alla possibilità che dopo non vi fosse nulla. Poco prima di morire di polmonite alla stazione ferroviaria di Astapovo, abbandonò la propria casa e iniziò a mendicare.

Tolstoj tra i personaggi storici affetti da depressione.

5- Winston Churchill (1874-1965) tra i personaggi storici da depressione

Winston Churchill, primo ministro inglese, parlava della sua depressione come di un “cane nero”. A elaborare la diagnosi fu il suo medico di base, venuto a conoscenza dei suoi periodi di depressione. Giunse a tale conclusione dopo avere analizzato le sue manie, i suoi pensieri suicida e l’insonnia che lo affliggeva.

 

Churchill parlava apertamente della sua condizione depressiva. In molte lettere e in molti articoli da lui scritti parlava della luce che svaniva per fare spazio all’oscurità, dominante in alcuni periodi della sua vita.

Spiegò anche che riusciva ad affrontare la sua depressione grazie alla creatività: scriveva, dipingeva e si dedicava al bricolage.

6- Virginia Woolf (1882-1941)

La scrittrice più famosa del XX secolo. Secondo la diagnosi di diversi psicologi, la Wolf soffriva di depressione e disturbo bipolare, che si riflettono sulla sua opera letteraria e su alcune sue lettere, che furono causa di vari ricoveri.

Secondo alcune ricerche, le fasi depressive più acute coincidettero con il completamento dei suoi romanzi. Tuttavia il peggioramento del suo stato d’animo avvenne dopo la morte della madre, della sorella e, due anni dopo, del padre.

Virginia Woolf lottò tutta la vita contro la depressione, ma si suicidò il 28 marzo 1941 lanciandosi nel fiume Ouse con indosso un cappotto con le tasche piene di pietre.

7- Ernest Hemingway (1899-1961) tra i personaggi storici affetti da depressione

L’eccentrico e famoso scrittore soffriva di depressione, secondo alcuni esperti. In seguito, gli furono anche diagnosticati il disturbo bipolare e il narcisismo.

A causa della forte depressione, Hemingway provò a sottoporsi a una terapia di elettroshock, a cui seguì però un grave deterioramento cognitivo che gli rese complicato proseguire l’attività di scrittore.

 

Ricorse all’alcol per nascondere la sua sofferenza. Questa situazione, insieme a una bassa autostima, lo portò a suicidarsi nel 1961, all’età di 61 anni.

Primo piano di Hemingway.

8- Martin Luther King Jr. (1929-1968)

L’appassionato e carismatico leader politico che lottò per i diritti civili per tutta la vita soffriva di depressione sin da giovanissimo. Da adolescente dovette affrontare diversi episodi depressivi, due dei quali lo indussero a tentare il suicidio a seguito della morte della nonna.

Lo stesso avvenne durante il suo periodo da attivista politico; nonostante ciò, si oppose sempre all’aiuto dello psichiatra.

Riflessioni conclusive

Sebbene tutti questi personaggi storici soffrissero di depressione, riuscirono anche a cambiare il mondo, in un modo o nell’altro. Ernest Hemingway, Virginia Woolf, Lev Tolstoj, Charles Dickens e Edgar Allan Poe lo fecero per mezzo della letteratura; Martin Luther King, Winston Churchill e Abraham Lincoln attraverso la politica.

 
  • Froján, M. X. (2006). Tratando… depresión: Guía de actuación para el tratamiento psicológico. Madrid: Pirámide.
  • Montes, J. M. G., & Álvarez, M. P. (2003). Guía de tratamientos psicológicos eficaces para la depresión. In Guía de tratamientos psicológicos eficaces (pp. 161-196). Ediciones Pirámide.
  • Montón, C., Pérez Echeverría, M. J., Campos, R., García Campayo, J., & Lobo, A. (1993). Escalas de ansiedad y depresión de Goldberg: una guía de entrevista eficaz para la detección del malestar psíquico. Aten Primaria, 345-9.
  • Ruiloba, J. V., & Ferrer, C. G. (2000). Trastornos afectivos: ansiedad y depresión. Elsevier España.
  • Wolf Shenk, Joshua (2006). Lincoln’s Melancholy: How Depression Challenged a President and Fueled His Greatness. Boston: Mariner Books.