Personalità camaleontica: modellarsi sul partner

· 29 luglio 2018

È dolce, sottomessa e lascia sempre decidere il partner. Non solo le decisioni più importanti, anche le piccole cose come gli alimenti da segnare nella lista della spesa. Ha fatto del suo compagno una guida da seguire a occhi chiusi. Questa è la realtà della personalità camaleontica.

Chi possiede una personalità camaleontica vive le relazioni in modo diseguale. C’è chi si sottomette e chi comanda. Le persone con questa personalità si sentono perse quando sentono dire dal partner “sì, ma voglio sapere cosa ne pensi tu” o “non può essere che pensiamo sempre la stessa cosa, devi avere una tua opinione”.

Vediamo, attraverso la storia di Samantha, cosa significa avere una relazione di coppia quando si ha una personalità camaleontica, quali sono i vantaggi e cosa si perde.

Samantha, eterna indecisa

Già da bambina Samantha era un’indecisa e ha continuato a esserlo anche da adulta, al punto da sentirsi attratta da due uomini allo stesso tempo e non riuscire a prendere una decisione. Questo le ha permesso di capire qualcosa di sé: diventava una persona diversa durante gli appuntamenti.

Angelo, l’amante, era fanatico del calcio e degli sport estremi. Samantha con lui si trasformava in una tifosa sfegatata e amante dell’adrenalina. Riccardo, il marito, era un avvocato serio ed elegante e al suo fianco diventava una donna elegante e raffinata.

Donna nuota tra le meduse

Samantha era sconcertata, ma non riusciva a uscire da questa situazione, finché tutto cambiò. Samantha colse Riccardo in flagrante con una donna completamente diversa da lei e, quindi, da lui. Era disinvolta e vivace.

Si sentì invadere dal panico. Non lasciò l’amante, ma cambiò atteggiamento verso il marito. Diventò una donna appassionata e audace, nel tentativo di offrirgli quello lui che cercava nell’altra. Il cambiamento fu tale che Riccardo iniziò a sospettare un’infedeltà da parte della moglie. Con Angelo, al contrario, cominciò a comportarsi in modo più composto, offrendogli una relazione più seria e stabile. Angelo si stancò subito dalla nuova Samantha e cominciò a uscire con altre ragazze.

Samantha ha adottato la sola strategia che conosceva per far funzionare le sue relazioni parallele. Alla fine, però, la sua personalità camaleontica l’ha tradita. Il suo mondo si era rovesciato costringendola a cambiare il ruolo interpretato nelle due relazioni. Ma questa volta la strategia non ha funzionato.

Samantha si è ritrovata sola. Si era modellata sulla personalità dei due uomini, ma gli eventi e il suo repentino e sfortunato cambiamento di personalità hanno portato al fallimento di entrambi i rapporti.

Personalità camaleontica: adattarsi allo stile di vita del partner

Una personalità camaleontica si adatta sempre allo stile di vita del compagno, ai suoi gusti, alle sue scelte… In pratica nasconde il vero Io per diventare ciò che l’altro si aspetta. Tutto questo comporta vantaggi e svantaggi.

Figura femminile stilizzata sospesa in aria

Il vantaggio di avere una personalità di questo tipo è una vita di coppia in cui tutto viene condiviso: stessi interessi, stesso modo di pensare, perfetta simbiosi. Senza contare che, lasciando tutte le decisioni nelle mani del partner, la relazione procede a meraviglia, senza uno screzio.

Lo svantaggio è la tendenza a sottomettersi all’altro nel costante tentativo di compiacerlo. Non si prende nessuna iniziativa, si è d’accordo su tutto. Contrariamente a quanto si pensa, questo atteggiamento può minare la coppia e stancare il partner. Pensarla sempre allo stesso modo, non prendere decisioni, non avere gusti personali finisce per spegnere la scintilla che tiene viva la relazione.

La personalità camaleontica è così adattabile da eliminare completamente l’effetto sorpresa nel rapporto di coppia.

Una coppia non deve necessariamente avere gli stessi gusti o essere attratta dalle stesse attività; cambiare il proprio modo di essere per somigliare all’altro è un errore. Più siamo noi stessi, meglio andrà la convivenza. E se siamo incompatibili, pazienza. Meglio capirlo subito che troppo tardi.

Coppia abbracciata su due diverse barchette di carta

Le personalità camaleontiche desiderano, apparentemente, incontrare a ogni costo una persona affine. Rompere una relazione o restare soli li terrorizza e questo li porta ad adattarsi a esso. Tuttavia, come abbiamo visto, non sempre questa strategia funziona.

La spontaneità, la sincerità, una buona autostima sono tutte caratteristiche importanti, sia a livello personale che relazionale. Non essere in grado di proteggere la nostra personalità ma, anzi, venderla al miglior offerente, è un probabile segno di insicurezza da risolvere.