Solo ciò che ha un prezzo si può comprare, tutto il resto si conquista

· 29 gennaio 2017

Nella società nella quale viviamo, è molto facile confondere gli oggetti materiali con la felicità. Spesso, infatti, ci viene suggerito che è possibile ottenere qualsiasi cosa se si possiedono beni materiali. È come se tutto avesse un prezzo e si possa comprare con delle monete o delle banconote.

Nonostante ciò, è davvero più ricco chi possiede più beni? Da un certo punto di vista, potrebbe essere così, ma se parliamo di ricchezza emotiva, il suo prezzo è ben diverso: è più felice chi riesce a godersi le persone che gli riempiono la vita, i piccoli piaceri di tutti i giorni e i frutti che ha coltivato con i propri sforzi.

Per questo motivo, le emozioni che danno un senso alla nostra vita non si valutano in euro, in dollari o in sterline, bensì bisogna conquistarsele. Come vedremo nel nostro articolo di oggi, c’è una grande differenza.

I beni materiali sono passeggeri

È vero che i beni materiali ci facilitano le cose in molte situazioni e, molto spesso, possono anche regalarci momenti felici. Nonostante ciò, in questi casi si tratta di una felicità passeggera: i beni fisici possono liberarci di alcune necessità vitali come la fame oppure ridurre per un po’ la sensazione di tristezza, ma a lungo termine non possono migliorare il nostro benessere psicologico.

Per questo motivo, non bisogna mai dimenticare quanto è facile diventare schiavi dei beni materiali e quanto è importante affrontare questo problema. Dare un prezzo a tutto è una strategia per rendere la vita più facile, ma è anche molto pericoloso: vedere nei beni materiali un fine in se stesso è un chiaro segno di schiavitù.

donna-con-capelli-al-vento

Infatti, non sono i beni che si possiedono a definire una persona. Limitarsi a giudicare gli altri da ciò che hanno o che non hanno può farci vedere le cose da un punto di vista falso e, di solito, ridotto per quanto riguarda ciò che una persona può offrire.

“La maggior parte dei lussi, e molte delle cosiddette comodità, non solo non è indispensabile, ma anzi veri e propri ostacoli al progresso morale dell’umanità”

-Henry D. Thoreau-

Bisogna essere consapevoli di ciò che importa davvero e del suo valore spirituale: conquistate le persone, innamoratevi del mondo e fate in modo che anche questo si innamori di voi. È così che otterrete una felicità duratura e una gioia sincera.

Ciò che importa davvero non ha prezzo

A che serve avere tutto l’oro del mondo se non si ha nessuno con il quale condividerlo in modo sincero? Charles Dickens spiega questo concetto nel suo famoso Canto di Natale: dare è molto più gratificante che ossessionarsi ad accumulare qualcosa che, dal punto di vista umano, non ci riempie.

bambine-con-fiori

Se lottiamo per conquistare i nostri sogni, invece di pagarli, saremo molto più felici. In futuro, inoltre, ci farà sentire completi e soddisfatti di noi stessi per aver capito fino a dove siamo in grado di arrivare per raggiungere i nostri obiettivi.

“A che ti serve possedere le stelle? Mi serve ad essere ricco. E a che ti serve essere ricco? A comperare altre stelle”

-Antoine de Saint-Exupéry-

Lo stesso accade quando si tratta di conquistare una persona, e non solo per amore: dai genitori ai figli, dalle amicizie agli amori. Anche loro si renderanno conto di quanto bisogna ammirare qualcuno che dà valore agli altri: non c’è regalo migliore che donare il proprio cuore.

La felicità non si compra, si conquista

Non dubitatene mai e iniziate a conquistare tutto ciò che sapete di non poter comprare, ma che è a vostra disposizione. Bisogna dimenticarsi della paura di uscire dalla propria zona di comfort per offrire le persone che siamo, senza limiti, e per imparare da chi ci circonda: infatti, non è più ricco chi ha più soldi, ma chi è soddisfatto della persona che è, per se e per gli altri.

donna-intuito

Ovviamente restare fermi e aspettare che la felicità arrivi da sola non ci renderà certo felici: tutte le conquiste implicano coraggio, molto amore, audacia e qualche fallimento. Ricordatevi sempre che se volete sentirvi ricchi, dovete contare tutto ciò che avete e che non si può comprare.

“Il denaro può comprare solo le cose materiali, come cibo, vestiario e alloggio, ma ci vuole di più. Ci sono mali che non possono essere curati con il denaro, ma solo con l’amore”.

-Madre Teresa di Calcutta-