Realizzare i buoni propositi: cosa ce lo impedisce?

31 maggio 2018 in Curiosità 0 Condivisi
Donna che salta con un palloncino

Cosa sono davvero i propositi? Perché vengono fatti quando si inizia qualcosa? Quanto dura la voglia di realizzare i buoni propositi? Sembra che avere davanti a noi l’inizio di una nuova fase sia una delle migliori motivazioni per riflettere su ciò che vorremmo cambiare. E voi? Quali sono attualmente i vostri obiettivi?

Lasciando da parte gli obiettivi più diffusi come perdere peso e smettere di fumare, che si ripetono ciclicamente e raramente vengono realizzati, ce ne sono altri, forse più personali e con maggior peso. Ma cosa possiamo fare per realizzare i buoni propositi? Uno dei segreti è tenerli sempre davanti e trasformarli in azioni concrete. Vale a dire che accanto al proposito deve essere chiaramente definito il modo in cui verrà realizzato.

Trasformare i desideri in azioni è ciò che dà ai nostri propositi serietà e coerenza, che li trasforma in semi per ottenere il frutto che vogliamo raggiungere. In questo senso, averli sott’occhio fa sì che non ce ne dimentichiamo o che non li facciamo scendere nella nostra scala di priorità.

Uno studio condotto dall’università di Scranton in Pennsylvania ha dimostrato che il 92% della popolazione non era riuscito a raggiungere i propri scopi, e alcuni dei motivi erano quelli descritti: piani generali e non azioni concrete, uniti allo smettere di visualizzare chiaramente quello che si vuole ottenere.

Bambina vestita da supereroe, rappresentando chi realizza i propri propositi

Come realizzare i buoni propositi: la motivazione

Il segreto per realizzare i buoni propositi è la motivazione, fare in modo di mantenerla di fronte all’erosione che può essere causata dal passare del tempo. Vogliamo davvero ottenere quello che ci stiamo riproponendo? Abbiamo gli strumenti per farlo? Spetta a noi ottenere ciò per cui stiamo lavorando? Riusciamo a vedere la possibilità di realizzarlo?

Buona parte della risposta a domande così importanti risiede nella motivazione. Se ci vediamo capaci, se quello che inseguiamo è davvero quello che vogliamo, se riusciamo a visualizzare noi stessi con quello per cui stiamo lavorando e se ogni giorno è programmato con piccoli obiettivi e vediamo effettivamente dei progressi, anche se minimi, allora sentiremo un rinforzo che compensa quel dispendio energetico che comporta il superamento dei diversi ostacoli che appariranno.

La motivazione interna è la migliore energia per avvicinarsi a ciò che si vuole. Fare una lista nella quale investire tempo e speranze per poi abbandonarla causa soltanto frustrazione e danneggia l’autostima. Un altro elemento essenziale per far sì che questo elenco non finisca nel dimenticatoio o attaccato a un muro come elemento decorativo, è che abbia una coerenza interna, oltre ad essere realistica (adattata alle nostre possibilità e alle risorse di cui disponiamo) e che abbia un obiettivo unificante di base, che venga soddisfatto indipendentemente da qualunque cosa accada. Parliamo di crescita personale.

Persona che scrive come realizzare i buoni propositi

Quali propositi possiamo avere?

Vi proponiamo qualcosa di nuovo: mettete da parte quello che vi siete riproposti di fare, ma che non avete realizzato, perché non ci siete riusciti in quanto avete peccato di forza, desiderio o concretezza e tangibilità. Non sono diventati reali forse perché sono troppo generici e avete dimenticato che i propositi, per sopravvivere, hanno bisogno di toccare la realtà.

Vi proponiamo di trovare ogni giorno qualcosa per cui sorridere e non solo di avere lo scopo generale di essere felici. Vi proponiamo di non prefissarvi di dimagrire, ma di abbandonare i capricci del fine settimana e introdurre nella vostra agenda tre momenti a settimana per fare sport.

Fate qualcosa che non avete mai fatto. Non c’è bisogno che siano grandi cose, come lanciarsi con un paracadute, scalare montagne altissime e scoscese o visitare un paese in ogni continente. Sarà sufficiente iscriversi ad attività mai realizzate, provare nuovi cibi, parlare con persone diverse, percorrere nuove strade o vedere film che prima non avreste mai preso in considerazione.

La magia dei buoni propositi è che ci invita a essere migliori, a continuare a costruire la nostra versione migliore e a crearci delle sfide. A voler avanzare ed espandere ciò che sappiamo. La magia dei buoni propositi è che siamo noi a costruirli. Quindi, quali sono i vostri nuovi propositi?

Guarda anche