Il regalo migliore per i bambini è il tempo

· 21 aprile 2016

Tempo, è questo il miglior regalo per i bambini. Non lo vendono nei negozi di giocattoli né su internet. Lo troviamo solo in noi stessi, nella nostra disponibilità e nell’essere coscienti che un racconto non va letto in 2 minuti.

Dedicare del tempo ai bambini non vuol dire lasciare loro il cellulare, dare loro un Tablet o sintonizzare la televisione sul loro canale preferito. Questa non è educazione, né amore né affetto.

L’infanzia è una delle fasi più importanti della vita, durante la quale si intesse la tela della nostra evoluzione. Così, i bambini sono immersi in milioni di cambiamenti che a volte noi adulti neanche percepiamo e che, per questo, possiamo perderci se non prestiamo attenzione.

“La fretta è negativa, non spiegare le cose con calma può dar luogo a equivoci. Bisogna creare un clima adatto perché i bambini facciano domande e dare il giusto tempo per scoprire tutto e perché non restino strascichi. Qualsiasi tema, se spiegato con calma e con entusiasmo, coglie l’interesse dei bambini. Ma per riuscirci, bisogna viverlo e crederci. Resta tutto dentro se non si trova il di tirarlo fuori.”

-Ana Etchenique-

bambina-su-aereo-rosso il regalo migliore

Slow-parentig: crescere i figli a fuoco lento

Educare e condividere i momenti “a fuoco lento” vuol dire rispettare i loro ritmi, dare loro lo spazio necessario per svilupparsi, non permettere che saltino le tappe e fare in modo che crescano ed evolvano senza lo stress e le esigenze che abbiamo generato intorno a loro.

Questa prospettiva di educazione si basa sulla filosofia slow, che manifesta la necessità di privilegiare un ritmo di vita più calmo, promuovendo così la maturità, l’evoluzione e la creazione dei legami dal processo di progressione naturale del bambino, senza fretta.

In questo modo, si riesce a sostenere il piccolo in ogni passo, senza forzare le tappe evolutive e offrendo ossigeno psicologico alla sua educazione, dimenticando i voti e riempiendo di divertimento ogni momento educativo, ogni dimostrazione d’affetto e ogni raccolta di motivi.

bambine-guardandosi

Che la fretta non vi derubi della magia dell’infanzia

La fretta è la peggiore consigliera. Ci deruba dei momenti più preziosi e dei dettagli più meravigliosi della magia dell’infanzia. In effetti, se ci fermiamo a pensare, forse potremmo porvi rimedio.

I doveri, mettere in ordine casa, farsi la doccia, il calcio alle sei, il compleanno delle otto, cenare alle dieci…Tutto il giorno al trotto o al galoppo. Cosa otterremo così? Ci stiamo godendo i nostri bambini? Siamo coscienti di quello che ci stiamo perdendo e di quello che stiamo facendo perdere loro?

Probabilmente no. Dobbiamo impegnarci a riflettere se offriamo TEMPO ai nostri figli, se giochiamo abbastanza con loro e se organizziamo le loro giornate ritagliando momenti in cui ci dedichiamo esclusivamente a loro e a noi.

A tale proposito, è importante:

  • Non andare sempre di fretta fin dalle prime ore del mattino. Svegliamo i nostri figli con affetto e offriamo loro una sana colazione con amore e tranquillità.
  • Assaporare ogni pasto insieme a loro senza distrazioni, come la televisione e i giornali. Possiamo giocare a nascondino, possiamo parlare delle cose di tutti i giorni e approfondire l’espressione dei sentimenti e delle emozioni.
  • È bene ritagliare i “momenti dei segreti”, durante i quali parlare in tutta sincerità delle nostre cose personali.
  • Possiamo fare escursioni in posti tranquilli con bei paesaggi e in luoghi che ci invitino a esplorare e a sperimentare insieme.
bambina-con-elefante

  • Invece di fare la doccia di fretta, sarebbe bene farsi un bel bagno di tanto in tanto.
  • È essenziale farli scegliere da soli, a volte programmiamo troppo le loro giornate e non ci curiamo di quello che voglio loro, le loro aspettative e decisioni.
  • Spegnere i cellulari e tutti quegli apparecchi elettronici che, come sappiamo, assorbono la nostra attenzione.
  • A volte potremmo rilassarci in un qualsiasi posto della casa e non fare assolutamente nulla.
  • Cercare giochi che potenzino la loro creatività, l’intelligenza e le loro capacità di ascoltare.

Non lasciamo che l’educazione dei nostri bambini sia determinata dalla fretta o dalle cattive abitudini della società odierna. Il miglior regalo non è mandarli nello studio di produzione dei cartoni animati che vanno di moda o degli ultimi pupazzi della Disney. Il miglior regalo è condividere con loro il bene più prezioso che esiste nella vita e che non torna mai indietro: il tempo.

Immagini concesse da Karin Taylor